EMERGENZA STRAORDINARIA COVID_19

Con la delibera del Consiglio dei ministri del 31 gennaio 2020, è stato dichiarato lo Stato di Emergenza sul territorio nazionale relativo al rischio sanitario connesso all’insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili. 

 

Di seguito i collegamenti alle principali Norme Statali per l'Emergenza pandemica da Covid-19:

 

Con il Decreto del Capo del Dipartimento della Protezione Civile del 27 febbraio 2020, il Presidente della Giunta Regionale è stato nominato soggetto attuatore per il coordinamento delle attività poste in essere dalle strutture della Regione Marche, competenti nei settori della protezione civile e della sanità, impegnate nella gestione dell’emergenza relativa al rischio sanitario connesso all’insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili.

 

Di seguito i principali provvedimenti adottati dal Presidente della Giunta della Regione Marche:

 

 

Titolo data link Note Fonte
Titolo data link Note Fonte

 

 

 

Consulta il sito delle Norme della Regione Marche per visualizzare tutti i provvedimenti disposti dalla Regione Marche. 

Lo Stato di Emergenza per l'Emergenza sanitaria da pandemia di Coronavirus (COVID-19) è stato dichiarato con Deliberazione del Consiglio dei Ministri del 31 Gennaio 2020 ed è stato successivamente prorogato al 31 Marzo 2022, fino alla sua cessazione stabilita con il Decreto-Legge n. 24 del 24/03/2022

COSTI SOSTENUTI PER EMERGENZA COVID 2020-2021

 

  • SERVIZIO PROTEZIONE CIVILE

 

FONDI REGIONALI
ATTI SPESE IMPORTO
Dec. 167 del 19/06/2020 - Dec. 135 del 12/05/20 - Dec.128 del 8/5/2020 - Dec.115 del 22/04/20 Prestazione servizio di ospitalità personale Marina Militare dedicato alla gestione ospedale da campo da schierare presso ospedale civico nel comune di Jesi (Liquidazione fatture Hotel Federico II di Jesi)

€ 162.136,70  

 

FONDI STATALI (DPC) - CONTABILITÀ SPECIALE 6190
ENTRATE € 755.393,02
USCITE

€ -

 

 

  • GESTIONE SANITARIA ACCENTRATA

 

SPESE IMPORTO
Dispositivi di protezione individuale (DPI) 5.814.650,00 €
Tamponi rapidi 2.803.500,00 €
Congelatori vaccini 150.590,00 €
Locazione strutture alberghiere (cd Covid Hotel) 488.518,40 €
Totale 9.257.258,40 €

 

RENDICONTO DELLA RACCOLTA FONDI A SOSTEGNO DEL CONTRASTO ALL’EMERGENZA EPIDEMIOLOGICA DA COVID-19

(art. 99, comma 5, del decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18, convertito dalla legge 24 aprile 2020, n. 27)

 

Il rendiconto con la relazione illustrativa è disponibile qui: Rendiconto

 

Ulteriori informazioni al seguente link: Regione Utile - Coronavirus

 

RELAZIONE ILLUSTRATIVA DELLA RACCOLTA FONDI “COVID-19”

FINALITÀ: dare informazione puntuale, dettagliata e trasparente sulle donazioni in denaro fin qui ricevute per far fronte all’emergenza sanitaria e sociale causata dalla pandemia e sull’utilizzo delle risorse dai donatori per affrontare l’emergenza.

RIFERIMENTI NORMATIVI: L.R. 12/2020, art. 3 e L.R. 13/2021, art. 2 La Regione Marche, attraverso i Servizi Sanità e Risorse Finanziarie e bilancio, in data 11.03.2020 ha avviato l’apertura di un c/c postale dedicato alle donazioni, denominato: “Regione Marche – Emergenza Marche coronavirus – Servizio Tesoreria”, successivamente, in data 23.03.2020, ha aperto anche un c/c bancario, presso la ex UBI Banca (ora Intesa San Paolo), intestato a “Regione Marche – Emergenza COVID 19”.

La campagna di raccolta fondi, per affrontare l’emergenza, ha avuto un notevole successo grazie al contributo delle persone fisiche e giuridiche. Dallo specifico portale dedicato alle tematiche della salute, la Regione Marche dà informazioni delle risorse in denaro acquisite, degli atti adottati e delle destinazioni. La Giunta Regionale, con proprio atto n. 469 del 19.04.2021, ha disciplinato i criteri e le modalità di attuazione dell’art. 3 della L.R. 12/2020, in particolare è stato stabilito che le erogazioni liberali in denaro versate sui conti correnti dedicati verranno utilizzate avuto riguardo alle causali generiche o assenti e alle causali specifiche. Il dirigente del Servizio Sanità, con decreto n. 11 del 29.06.2021, ha assegnato ed impegnato all’ASUR Marche l’importo di € 990.270,00, derivante dalle erogazioni liberali da Covid-19, a titolo di contributo per l’incremento dei fondi contrattuali di cui all’art. 1, c. 2, del D.L. 18/2020. Il dirigente del Servizio Sanità, con decreto n. 22 del 29.12.2021, ha assegnato ed impegnato alle aziende ospedaliere “Azienda Ospedaliero Universitaria Ospedali Riuniti di Ancona” e “Azienda Ospedaliera – Ospedali Riuniti Marche Nord” l’importo di € 800.000,00, derivante dalle donazioni liberali in denaro con “causali specifiche”, elargite da “Enel Cuore Onlus” per acquisto DPI e attrezzature sanitarie.

Alla data del 31.03.2022 l’importo complessivo della disponibilità presso il c\c bancario, all’interno del quale sono state riversate le somme del c\c postale chiuso in data 8.01.2021, era di € 1.792.166,57 (di cui € 800.000,00 di erogazioni liberali con causale specifica: acquisto dpi e attrezzature sanitarie). Attualmente sono in fase di verifica le rendicontazioni prodotte dall’ASUR Marche e dalle Aziende Ospedaliere, al termine della quale verranno liquidate le somme rispettivamente destinate, mentre residuano ancora da assegnare donazioni liberali per € 1.896,57, per le quali questa amministrazione adotterà apposito atto di destinazione.

 

Ultimi Aggiornamenti

pagina aggiornata al 31/05/2022
data ultima modifica della pagina 31/05/2022