Ambiente

Contatti

Ufficio Valutazioni e autorizzazioni, Qualità dell'aria e Protezione naturalistica

Organizzazione - Attività

Dirigente
Roberto Ciccioli
roberto.ciccioli@regione.marche.it
Tel. 071.806.3662


Referente
Carlo Morbidoni
carlo.morbidoni@regione.marche.it
Tel. 071.806.3490

Posta Elettronica Certificata: regione.marche.valutazamb@emarche.it

Parchi e riserve naturali

 Sistema Regionale

Il sistema regionale dei parchi e delle riserve naturali copre una superficie complessiva di circa 89.557,32 ha, pari al 9,56% del territorio marchigiano, così suddiviso:

Denominazione Superficie nelle
Marche (ha)
Anno di
Istituzione
1 - Parco Nazionale dei Monti Sibillini 51.473,98 1993
2 -Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga 9.363,22 1995
3 -Parco Naturale Regionale del Conero 5.982,74 1987
4 -Parco Naturale Regionale del Monte San Bartolo 1.584,04 1996
5 -Parco Naturale Interregionale del Sasso Simone e Simoncello 3.417,35 1996
6 -Parco Naturale Regionale della Gola della Rossa e di Frasassi 10.026,53 1997
7 -Riserva Naturale Statale Montagna di Torricchio 310,91 1977
8 -Riserva Naturale Statale Abbadia di Fiastra 1.834,28 1984
9 -Riserva Naturale Statale Gola del Furlo 3.626,94 2001
10-Riserva Naturale Regionale Ripa Bianca 310,86 2003
11-Riserva Naturale Regionale Sentina 174,34 2004
12-Riserva Naturale Regionale del Monte San Vicino e Monte Canfaito 1.946,69 2009

 

Al sostanziale raggiungimento dell’obiettivo di tutelare almeno il 10% del territorio hanno contribuito principalmente le aree protette istituite nel decennio che va dal 1987, anno di istituzione del Parco regionale del Conero, alla metà degli anni ’90, nel corso del quale hanno visto la luce il Parco Nazionale dei Monti Sibillini, il Parco Nazionale del Gran Sasso e dei Monti della Laga, i Parchi Regionali Sasso Simone e Simoncello, Monte San Bartolo, Gola della Rossa e Frasassi.

 Processo istitutivo


Il processo istitutivo ha in parte anticipato l’emanazione della legge quadro nazionale (legge 394/1991) e della legge regionale di settore (L.R. 15/1994), dalle quali ha tuttavia ricavato un forte impulso. Con la L.R. 15/1994, successivamente modificata con la L.R. 13/2012, la Regione Marche ha inoltre riconosciuto la necessità di programmare il settore e di sostenere finanziariamente le attività dei soggetti gestori dei parchi e delle riserve naturali attraverso il Programma Triennale Regionale per le Aree Protette (PTRAP).

La realizzazione del sistema regionale dei Parchi e delle Riserve Naturali nelle Marche ha come obiettivi prioritari:

  1. la salvaguardia delle specie di eccezionale valore scientifico, naturalistico e culturale e ciò perché esse sono parte viva della cultura, delle tradizioni e del modo di essere degli abitanti delle Marche;
  2. il mantenimento di ambienti essenziali per garantire la funzionalità dei sistemi ecologici fondamentali e quindi essenziali per la vita di una regione come le Marche che, seppur piccola, presenta anche evidenti problemi d’inquinamento e dissesto ambientale;
  3. sperimentare un processo di crescita in cui la conservazione dell'ambiente possa interagire in modo sinergico con l'esigenza di migliorare lo status socio-economico delle popolazioni locali, in modo da favorire uno sviluppo razionale e duraturo, riequilibrando altresì situazioni profondamente alterate come quella determinatasi, dal dopoguerra ad oggi, fra la fascia costiera e quella montana.
  4. contribuire alla creazione, nell’ambito degli studi di cui alla Rete Ecologica Regionale, della Infrastruttura Verde regionale.

 Programmi Pluriennali

 

La Regione al fine di coordinare le scelte e le attività delle aree protette ha attivato, sin dall’anno seguente all’approvazione della legge regionale di settore, il Programma triennMonte Muranoale regionale aree protette. Con il I° ed il II°, relativi rispettivamente ai trienni 1995/1997 e 1998/2000, le risorse finanziarie sono state principalmente volte a creare le strutture tecniche e strumentali necessarie all’avvio delle attività nei nuovi parchi istituiti. Sono stati infatti finanziati i progetti per la realizzazione delle sedi dell’aree protette, dei centri visita, delle foresterie, spesso acquisendo e ristrutturando edifici di valore storico-architettonico, per i primi interventi di valorizzazione del territorio tutelato (infrastrutture e servizi destinati alla fruibilità dell’area protetta, recuperi e manutenzioni ambientali, vigilanza e prevenzione incendi, recupero di manufatti storico-culturali, sistemazioni naturalistiche, mostre ed iniziative culturali e promozionali), per gli studi e per le ricerche scientifiche sulle componenti naturalistiche, per la redazione degli strumenti di pianificazione (piano del parco o piano di gestione della riserva e relativi regolamenti), per l’educazione ambientale.

Con gli ultimi programmi d’azione, si è proseguito sulla linea della precedente programmazione che si è però estesa anche alle aree protette nel frattempo istituite (Riserva statale della Gola del Furlo, Riserva regionale di Ripa Bianca, Riserva regionale della Sentina e Riserva naturale Monte San Vicino e Monte Canfaito) interessando anche nuovi interventi ed attività come lo sviluppo delle energie alternative e, con il VI° Programma relativo al triennio 2010/2012, anche azioni coordinate e sviluppate in un’ottica di rete.

I progetti delle Aree protette

I Parchi e le Riserve naturali, dalla loro istituzione al 2014, hanno avviato 742 progetti che hanno avuto ricadute dirette e positive sul territorio.

Si tratta di progetti che però, a differenza di quanto qualcuno potrebbe aspettarsi, non riguardano strettamente le attività di conservazione della natura che sono, pur tuttavia elementi fondamenti di un’area protetta, ma interessano anche settori differenti così come evidenziato nel grafico seguente che si riferisce alla tipologia di progetti realizzati dall'intero Sistema delle Aree Protette.

Di seguito sono inoltre riportati, per ciascuna area protetta, alcuni dei progetti maggiormente interessanti, finanziati con fondi europei, nazionali, regionali o anche di soggetti privati.

Progetti che sono quindi un esempio, la viva testimonianza, della capacità dei parchi e delle riserve naturali di operare attivamente nel territorio realizzando e sviluppando positive ricadute per l'economia locale e "contaminando", con la loro capacità di fare, anche le aree circostanti.

E’ da evidenziare che un’attenzione particolare è stata data alle attività di ricerca scientifica che, nel loro complesso, sono state descritte ed esaminate nella pubblicazione Le Aree Protette per la Biodiversità

 Progetti per area protetta

Sasso Simone e Simoncello

 

 

Il Parco Interregionale Sasso Simone e Simoncello dalla sua istituzione (1996) al 2013 compreso ha realizzato 152 progetti, finanziati per il 96% dalla Regione Marche, che hanno dispiegato la loro azione interessando tutti i diversi settori ed attività dell’area protetta.

 

 

 Alcuni progetti rilevanti:

Monte San Bartolo

 

 Il Parco regionale Naturale Monte San Bartolo dalla sua istituzione (1996) al 2013 compreso ha realizzato 111 progetti, finanziati per il 99% dalla Regione Marche, che hanno dispiegato la loro azione interessando tutti i diversi settori ed attività dell’area protetta.

 

 Alcuni progetti rilevanti:

Gola della Rossa e di Frasassi

 

Il Parco regionale Naturale Gola della Rossa e di Frasassi dalla sua istituzione (1996) al 2013 compreso ha realizzato 143 progetti, finanziati per il 95% dalla Regione Marche, che hanno dispiegato la loro azione interessando tutti i diversi settori ed attività dell’area protetta.
 




Alcuni progetti rilevanti:

Montagna di Torricchio

 

  

La Riserva Naturale Statale Montagna di Torricchio dalla sua istituzione (1977) al 2013 compreso ha realizzato 26 progetti, finanziati per il 94% dalla Regione Marche, che hanno dispiegato la loro azione interessando tutti i diversi settori ed attività dell’area protetta.


 

 

 

Alcuni progetti rilevanti: 

Ripa Bianca

  

 

La Riserva Naturale Regionale Ripa Bianca dalla sua istituzione (2004) al 2013 compreso ha realizzato 62 progetti, finanziati per il 84% dalla Regione Marche, che hanno dispiegato la loro azione interessando tutti i diversi settori ed attività dell’area protetta

 
 

Alcuni progetti rilevanti:

Sentina

 
 
La Riserva Naturale Regionale della Sentina dalla sua istituzione (2004) al 2013 compreso ha realizzato 15 progetti, finanziati per il 85% dalla Regione Marche, che hanno dispiegato la loro azione interessando tutti i diversi settori ed attività dell’area protetta
 



Alcuni progetti rilevanti:

Monte San Vicino e Monte Canfaito

 

La Riserva Naturale Regionale del Monte San Vicino e Canfaito dalla sua istituzione (2009) al 2013 compreso ha realizzato 16 progetti, finanziati per il 97% dalla Regione Marche, che hanno dispiegato la loro azione interessando tutti i diversi settori ed attività dell’area protetta

 
 



Alcuni progetti rilevanti:

Normativa

Normativa Nazionale

  • L. 394 del 6 dicembre 1991 - Legge quadro sulle aree protette - GU n.292 del 13-12-1991 - Suppl. Ordinario n. 83 - (testo coordinato con tutte le modifiche succedutesi nel corso degli anni)

Normativa Regionale

  • L.R. 15 del 28 aprile 1994 - Norme per l'istituzione e gestione delle aree protette naturali. BUR 5 maggio 1994 n. 45 (testo coordinato con tutte le modifiche succedutesi nel corso degli anni)
  • L.R. 13 dell' 8 maggio 2012 - Riordino degli enti di gestione dei Parchi Naturali Regionali. Modifiche alla legge regionale 28 aprile 1994, n° 15 Norme per l'istituzione e la gestione delle aree protette naturali
  • D.G.R. 1190 dell'1 agosto 2012 - L.R. 15/'94 L.R. 13/2012 - Approvazione nuovo schema di Statuto Tipo degli enti di gestione dei parchi naturali regionali e revoca DGR 2485 del 2 settembre 1996
  • L.R.02 agosto 2013, n. 23Modifiche alla Legge Regionale 28 Aprile 1994, N. 15: “Norme per l’Istituzione e Gestione delle Aree Protette Naturali” e alla Legge Regionale 14 Maggio 2012, N. 13: “Riordino degli Enti di Gestione dei Parchi Naturali Regionali. Modifiche alla Legge Regionale 28 Aprile 1994, N. 15: ‘Norme per l’istituzione e la Gestione delle Aree Protette Naturali”
  • DD 11 marzo 2013, n. 9 Fondo per lo Sviluppo e la Coesione (FSC) - Conservazione e valorizzazione della biodiversità attraverso le aree naturali protette. Ammissione a finanziamento dei progetti presentati
 

Programmi Pluriennali

Programma 2016-2020

Programma 2013-2015
  • Programma Triennale Aree protette PTRAP 2013-2015 (DACR n° 68 del 26 marzo 2013)
  • DGR n°1137 del 29 luglio: Approvazione degli ulteriori criteri di riparto e delle modalità di erogazione dei contributi previsti dal PTRAP 2013-2015 - Annualità 2013
  • DGR n° 693 del 9 giugno 2014: Approvazione degli ulteriori criteri di riparto e delle modalità di erogazione dei contributi previsti dal PTRAP 2013-2015 - Annualità 2014
  • Dereto P.F. n. 75 del 30.12.2015 - L.r. 21 dicembre 2015, n. 28 - art. 18 – DGR n. 1213/2015 - Impegno e concessione dei contributi integrativi di parte corrente per il 2015 ai Soggetti gestori delle aree naturali protette
Programma 2010-2012
  •   Programma Triennale Regionale Aree Protette  - PTRAP 2010/2012 (DACR n. 150 del 2010)
  •   Ulteriori criteri e modalità di ripartizione dei contributi (DGR n. 653 del 2011)
  •   Approvazione riparto risorse finanziarie 2011 (Decreto 35/APP del 2011
  •   Ulteriori criteri di riparto e modalità di erogazione dei contributi (DGR n. 310 del 2010)
  •   Approvazione riparto risorse finanziarie 2010 (Decreto 20/APP_08 del 2010)
  •   L.r. 15/1994 - Approvazione degli ulteriori criteri di riparto e delle modalità di erogazione dei contributi previsti dal Programma triennale regionale aree protette (PTRAP) 2010/2012. Annualità 2012 (DGR n. 375 del 2012)

Programma 2007-2009



Normativa riferita alle singole aree protette

SIBILLINI

  • Legge 11 marzo 1988, n. 67 - Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge finanziaria 1988)
  • Del. CIPE 5 agosto 1988 - Programma annuale 1988 di interventi urgenti per la salvaguardia dell'ambiente
  • D.M. Ambiente del 13 luglio 1989 - Perimetrazione provvisoria e misure provvisorie di salvaguardia del parco nazionale dei Monti Sibillini
  • D.M. Ambiente del 3 febbraio 1990Perimetrazione provvisoria del parco nazionale dei Monti Sibillini
  • DPR 6 agosto 1993 - Istituzione dell'ente Parco nazionale dei Monti Sibillini
  • DPR 16 aprile 2013  n. 73 - Regolamento recante riordino degli enti vigilati dal Ministero dell'ambiente e delle tutela del territorio e del mare, a norma dell'articolo 26, comma 1, del decreto legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito, con modificazioni, dalla legge 6 agosto 2008, n. 133

GRAN SASSO E MONTI DELLA LAGA 

  • D.M. Ambiente del 4 dicembre 1992 - Perimetrazione provvisoria del Parco nazionale del Gran Sasso e Monti delle Laga
  • D.M. Ambiente del 4 novembre 1993 - Perimetrazione provvisoria e misure provvisorie di salvaguardia del Parco nazionale del Gran Sasso e Monti delle Laga
  • D.M. Ambiente del 22 novembre 1994 - Esclusione del perimetro provvisorio del Parco nazionale del Gran Sasso e Monti delle Laga delle aree individuate come zone finalizzate alla costituzione di aree contigue
  • DPR 5 giugno 1995 - Istituzione dell'Ente parco nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga
  • DPR 16 aprile 2013  n. 73 - Regolamento recante riordino degli enti vigilati dal Ministero dell'ambiente e delle tutela del territorio e del mare, a norma dell'articolo 26, comma 1, del decreto legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito, con modificazioni, dalla legge 6 agosto 2008, n. 133


SASSO SIMONE E SIMONCELLO

  • DGR n. 599 del 26.02.1996 - L.R. 15/94 art.36 comma 3 - Costituzione dell'Ente Parco Naturale del Montefeltro, del Sasso Simone e Monte Carpegna
  • DGR n. 977 del 01.04.1996 - Chiarimenti e documentazione richiesti dalla commissione di controllo del Commissariato di Governo nella Regione Marche in ordine all'atto deliberativo della Giunta regionale n. 599 del 26.02.1996 concernente "L.R. 15/94 art.36 comma 3 - Costituzione dell'Ente Parco Naturale del Montefeltro, del sasso Simone e Monte Carpegna"
  • DACR n. 58 del 30.40.1996 - Perimetrazione provvisoria del parco naturale Sasso Simone e Simoncello
  • DGR n. 2475 del 23.10.2001 - L.R. 15/94 art. 36 comma 3 - Modifiche alla DGR n. 599/1996 di costituzione dell'Ente parco naturale del Sasso Simone e Simoncello ed alla DGR n. 809/1996 di costituzione dell'Ente parco naturale del monte San Bartolo in ordine alle presenze, nei rispettivi Consigli Direttivi, della Regione e degli esperti nominati dalle associazioni naturalistiche riconosciute ai sensi della L. 349/1986
  • 8 luglio 2013 - Intesa tra la Regione Emilia Romagna e la Regione Marche per l'istituzione del Parco Interregionale del Sasso Simone e Simoncello
  • L.R. 02 agosto 2013, n. 27Approvazione dell'intesa tra le Regioni Emilia-Romagna e Marche concernente l'istituzione del Parco Interregionale del Sasso Simone e Simoncello
  • Statuto del Parco

MONTE CONERO

 

MONTE SAN BARTOLO

  • L.R. 28 aprile 1994, n. 15 - Norme per l'istituzione e gestione delle aree protette naturali
  • DGR n. 809 del 18.03.1996 - L.R. 15/94 art. 36 comma 3 - Costituzione dell'ente parco Monte San Bartolo
  • DACR n. 66 del 27.05.1996 - Perimetrazione provvisoria del Parco naturale Monte San Bartolo
  • DGR n. 2475 del 23.10.2001 - L.R. 15/94 art. 36 comma 3 - Modifiche alla DGR n. 599/1996 di costituzione dell'Ente parco naturale del Sasso Simone e Simoncello ed alla DGR n. 809/1996 di costituzione dell'Ente parco naturale del monte San Bartolo in ordine alle presenze, nei rispettivi Consigli Direttivi, della Regione e degli esperti nominati dalle associazioni naturalistiche riconosciute ai sensi della L. 349/1986
  • D.G.R. 1362 del 1 ottobre 2012 - Costituzione Consiglio Direttivo dell’Ente Parco Monte San Bartolo ai sensi dell’art. 3 della Legge regionale 8 maggio 2012, n. 13
  • Piano del Parco Naturale del Monte San Bartolo, approvato e modificato dall’Assemblea legislativa delle Marche rispettivamente con deliberazioni n. 152 del 02 febbraio 2010 e n. 121 del 17 febbraio 2015, esecutiva delle disposizioni dettate dalla sentenza del Consiglio di Stato n° 1.890 del 16 aprile 2014 (versione integrata: zip1 - zip2 - zip3 - zip4 - zip5 - zip6)

 

GOLA DELLA ROSSA E DI FRASASSI

 

MONTAGNA DI TORRICCHIO

ABBADIA DI FIASTRA

 

GOLA DEL FURLO

 

RIPA BIANCA

  • D. Amm. n. 85 del 22 gennaio 2003 - Istituzione della Riserva naturale regionale orientata di Ripa Bianca in Comune di Jesi - Legge regionale 28 aprile 1994, n. 15 - Deliberazione del Consiglio regionale 25 luglio 2001, n. 41
  • D. Amm. n. 83 del 26 febbraio 2008 - Modifiche alla deliberazione 22 gennaio 2003, n. 85 "Istituzione della Riserva naturale regionale orientata di Ripa Bianca in Comune di Jesi"

 

SENTINA


MONTE SAN VICINO E CANFAITO

  • D. Amm. n. 138 del 1 dicembre 2009 - Istituzione della Riserva naturale regionale del Monte San Vicino e del Monte Canfaito. Legge regionale 28 aprile 1994, n. 15
  • D.A.A.L. 112 del 18 novembre 2014Riserva naturale del Monte San Vicino e del Monte Canfaito. Approvazione del piano regolamento con prescrizione. L.R. 28 aprile 1994, n° 15, Art. 19 - Deliberazione dell'Assemblea Legislativa Regionale n° 138 del 1° dicembre 2009 (BUR 11. del 5 febbraio 2015)

 

Area riservata

Vai all'area riservata ai CEA, Parchi e Riserve della Regione Marche.