Ambiente

Piano di Gestione delle Acque (PGA)

La direttiva 2000/60/CE (Direttiva Quadro sulle Acque – DQA) istituisce un quadro per l’azione comunitaria in materia di acque ed è stata recepita in Italia attraverso il decreto legislativo 3 aprile 2006, n.152.

Il Piano di Gestione del distretto idrografico è lo strumento operativo e gestionale previsto dalla Direttiva 2000/60/CE per attuare una politica coerente e sostenibile della tutela delle acque, attraverso un approccio integrato dei diversi aspetti gestionali ed ecologici alla scala di distretto idrografico.

Nel primo e secondo ciclo di attuazione della Direttiva 2000/60/CE, il territorio della Regione Marche è interessato dai Piani (PdG 2010 e PdG 2016) delle Autorità di Bacino distrettuali dell'Appennino Settentrionale e dell’Appennino Centrale.

Nel terzo e ultimo ciclo di attuazione della Direttiva 2000/60/CE, il territorio della Regione Marche è interessato dai Piani (2021) dell'Autorità di Bacino distrettuale del Po e del distretto dell’Appennino Centrale.

Riferimenti ai siti distrettuali:

- Distretto idrografico del fiume Po

- Distretto idrografico dell'Appennino Centrale


Distretti Idrografici nel territorio della Regione Marche

pagina aggiornata al 20/04/2021

2020

dicembre 2020

Le Conferenze Istituzionali Permanenti delle Autorità di Bacino Distrettuali, nella seduta del 29 dicembre 2020 hanno deliberato l'adozione del progetto di aggiornamento del Piano di gestione delle Acque:

- Autorità di Bacino Distrettuale del Fiume Po: Deliberazione n. 2/2020

- Autorità di Bacino Distrettuale dell'Appennino Centrale: Deliberazione n. 23/2020

 

Ulteriore documentazione può essere consultata nei siti istituzionali delle Autorità di Bacino Distrettuali:

pagina aggiornata al 20/04/2021