Enti Locali e Pubblica Amministrazione

 

 

 

Modifiche alle circoscrizioni e denominazioni comunali

Con proposta di legge regionale ad iniziativa popolare n.77/2011 è stato previsto il distacco della  frazione di Marotta dal Comune di Fano e la sua incorporazione al Comune di Mondolfo, con modifica delle circoscrizioni comunali.  

Il referendum consultivo sulla proposta di legge è stato indetto con deliberazione amministrativa dell'Assemblea legislativa regionale n.87 del 22/10/2013

Con decreto n.5/Pres del 17/1/2014 è stata fissata la data del 9/3/2014 per la consultazione referendaria. 

Gli esiti del referendum sono pubblicati nel sito internet www.referendum.marche.it

Con l.r. n. 15/2014 la modifica delle circoscrizioni comunali è stata approvata.
Con DGR 998/2015 è stato richiesto il parere della competente Commissione Assembleare e del Consiglio delle Autonomie locali su uno schema di deliberazione avente ad oggetto la disciplina di rapporti giuridici correlati alla modifica delle circoscrizioni comunali. 

Documentazione: precedente indizione del referendum, decreto di fissazione della data di votazione, decreto di sospensione della procedura. 
Normativa di riferimento: art.133 Costituzione, art.44 Statuto regionale, art.15 d.lgs 267/00, legge regionale 18/1980, legge regionale 10/1995 .

 

Con ordinanza n. 3679/2016, nell'ambito del proc. n. 2019/2016 R.G., il Consiglio di Stato, V° Sez., ha deferito alla Corte Costituzionale l'esame della controversia insorta a seguito dell'approvazione della legge regionale n.15/2014. Con sentenza n. 2 del 12/1/2018, la Corte costituzionale ha accolto il ricorso per conflitto di attribuzione proposto dalla Regione Marche nei confronti del Consiglio di Stato, annullando la sentenza non definitiva del Consiglio di Stato, V° Sez., 23/8/2016, n. 3678, dichiarando inammissibili le questioni di legittimità costituzionale sollevate dal Consiglio di Stato sulla L.R. n. 15/2014 e disponendo la prosecuzione del giudizio presso il Consiglio di Stato, il quale  con ordinanza n. 3614/2018 R.P.C. - N. 2019/2016 R.R. ha sospeso il giudizio, disponendo la trasmissione degli atti alla Corte Costituzionale in relazione ad una questione di legittimità costituzionale che  è stata sollevata e che è stata dichiarata non manifestamente infondata. Con sentenza n. 214/2019, la Corte Costituzionale ha dichiarato non fondate le questioni di legittimità costituzionale della legge della Regione Marche 23 giugno 2014, n. 15 (Distacco della frazione di Marotta dal Comune di Fano e incorporazione nel Comune di Mondolfo. Mutamento delle rispettive circoscrizioni comunali), sollevate, in riferimento agli artt. 3 e 133, secondo comma, della Costituzione, dal Consiglio di Stato, sez. V°.