Cultura

Contatti

Servizio Sviluppo e Valorizzazione delle Marche
P.F. Beni e attività culturali

Dirigente Simona Teoldi
Fax 071 806 2318
Email funzione.beniattivitaculturali@regione.marche.it

Funzionario di riferimento:
Maria Cristina Gherlantini
cristina.gherlantini@regione.marche.it
Tel. 071 806 3980


ContemporaneaMarche

Logo di  ContemporaneaMarche

La Regione Marche incontra il mondo dell'arte contemporanea

Il complesso e articolato sistema dell’Arte contemporanea è uno tra i più importanti poli strategici delle politiche culturali ad ogni livello.
Il territorio marchigiano, grazie alle molte Istituzioni, fondazioni, associazioni, gallerie private che tessono una rete di premi, mostre ed eventi, gode di una buona vitalità e visibilità a livello nazionale.
La Regione Marche - Assessorato alla Cultura, consapevole dell’alto valore espresso da questo scenario e dell’importanza di sostenere e valorizzare le attività legate alla diffusione e allo sviluppo dell’arte contemporanea nelle Marche, intende riavviare il dialogo con il territorio su questo tema,  promuovendo un momento di ascolto  e confronto con istituzioni e protagonisti del settore che operano nel territorio.
L’intento dell’incontro è iniziare un processo condiviso di creazione di una rete delle realtà più interessanti, in modo da rafforzare l’azione dei singoli e costituire una precisa “identità contemporanea” delle Marche.
Il modello che si vuole mettere in campo è partecipativo e implica una presa di responsabilità di tutti i soggetti invitati e degli stessi enti promotori. A questo fine, dialogo e collaborazione sono indispensabili. 

La giornata si tiene al Centro Arti Visive Pescheria di Pesaro, storico fulcro dell’arte contemporanea nelle Marche, ed è coordinata da Marcello Smarrelli.
Dieci sono le idee progettuali di valorizzazione che i portavoce dei settori più rappresentativi espongono durante l’incontro: artisti, istituzioni, assessorati alla cultura, accademie, università, fondazioni, associazioni culturali, spazi no profit, critici e curatori indipendenti, gallerie private hanno l’opportunità di condividere proposte di lavoro concrete e fattibili.

All'incontro sono presenti, l’Assessore alla Cultura e il Dirigente Cultura della Regione Marche.
Nel corso dell’incontro, Funzionari regionali illustreranno i più recenti orientamenti delle politiche europee  e le opportunità offerte dalla programmazione e gestione dei fondi U.E.

Comunicato stampa

Info: info.cultura@regione.marche.it tel: 071 8063980 – 0721 387728

 

Le 10 proposte

 

Davide Monaldi

Artista

 Peter Aufreiter

Direttore Polo Museale Marche (Mibact )  

 Daniele Vimini

Vicesindaco e Assessore alla Bellezza Comune di Pesaro  
Proposta Assessori alla Cultura per ContemporaneaMarche

 Umberto Palestini

Direttore Accademia di Belle Arti di Urbino

Intervento

 Roberto Cresti

Ricercatore Storia dell'arte contemporanea Università di Macerata

 Deborah Carè

Direttrice Fondazione Ermanno Casoli
Intervento

 Cristiana Colli

Presidente Associazione Demanio Marittimo Km 278
Alcune premesse e Criticità vs Opportunità per lo sviluppo dell'ecosistema

 Giovanni Gaggia

Direttore artistico Sponge ArteContemporanea  e artista
Intervento 

 Stefano Verri

Critico e Curatore Indipendente
Proposta per l'istituzione di un osservatorio marchigiano per l'arte contemporanea.

 Franca Mancini

Art Director Galleria Mancini  
Intervento

Tutte le proposte e le idee che questo evento ha attivato nel settore dell'arte contemporanea e che ci vengono  inviate sono rese disponibili in questo spazio.

 

Laura Baratin

Presidente Scuola di Conservazione e Restauro - Università di Urbino

Informazione, percorsi e Imprenditoria: sulle tracce dell'Arte Contemporanea per conoscerla,
valorizzarla e conservarla.

 Riccardo Lisi

Direttore  La Rada - Organizzazione no-profit Locarno

Una trama sfilacciata e poco riconoscibile.
Riflessione sintetica: come sviluppare il tessuto del contemporaneo nelle Marche e ad Ancona
.

 Daniele Cudini
Curatore Terminal art Project - Spazio arte contemporanea
Riflessioni e proposte

PESCHERIA | Centro Arti Visive 

Corso XI Settembre, 184 - Pesaro 

Facciata del palazzo che ospita la Pescheria

La vecchia e storica Pescheriasmessa la funzione originaria di luogo per la vendita del pesce e convertita in spazio espositivo, dal 1996 la  è sede del Centro Arti Visive. Polo culturale ed artistico di portata nazionale ed internazionale, la cui finalità è quella di promuovere mostre di arte contemporanea e design.

Nel 1820, il Comune affida all'ingegner Pompeo Mancini, autore anche degli Orti Giuli, la costruzione dell'edificio che viene realizzata nel triennio 1821-‘23,  ormai difficilmente riconoscibile nella facciata mutilata dalle demolizioni.

Nell'assetto generale, l’ottocentesco edificio è rimasto integro nella sua sobria eleganza: concepito nello schema-tipo del tempio pagano, ne presenta gli elementi strutturali, tra cui le possenti colonne. Il prospetto affaccia su corso XI settembre ed  è addossato alla seicentesca Chiesa del Suffragio. L'interno, costituito da un unico ambiente, conserva il soffitto a trabeazioni in legno e la fontana in pietra a conchiglia nella parete di fondo. Dal 1998, due fontane in marmo d’Istria, sono tornate a ornare i lati dell’ingresso principale. 

 

Coordinate GPS: