#Marche

Opportunità per il territorio

giovedì 26 aprile 2018  10:51 

La Commissione per le Pari Opportunità tra uomo e donna della Regione Marche, in collaborazione con l’ Istituto Adriano Olivetti di studi per la gestione dell’economia e delle aziende (ISTAO) e le Camere di Commercio di Ancona, Ascoli Piceno, Fermo, Macerata e Pesaro e Urbino, promuove un corso di formazione gratuito per donne imprenditrici e libere professioniste in attività o potenziali che si svolgerà nei mesi di maggio-luglio 2018 presso la sede ISTAO e le sedi delle Camere di Commercio di Ancona, Fermo, Macerata e Pesaro.

Saranno ammessi al corso di formazione le donne imprenditrici o libere professioniste in attività o potenziali.
Il criterio di selezione utilizzato è quello cronologico di arrivo delle richieste di partecipazione. Saranno ammesse le prime 150 imprenditrici / Libere professioniste o aspiranti tali che faranno pervenire il modulo di adesione all’indirizzo assemblea.marche.pariopportunita@emarche.it. Ogni candidata indicherà una sede provinciale nella quale seguirà le lezioni; saranno ammesse 30 candidate per ogni provincia. Nel caso in cui le domande eccedessero la disponibilità per la singola sede provinciale, la candidata potrà scegliere di seguire i corsi in altra sede provinciale disponibile.

L’iscrizione potrà essere effettuata compilando la domanda allegata, presente sul sito www.pariopportunita.marche.it e inviandolo ENTRO E NON OLTRE IL 9 MAGGIO 2018.

martedì 24 aprile 2018  05:02 
La L.R. n. 28/2008 - “ Sistema regionale integrato degli interventi a favore dei soggetti adulti e minorenni sottoposti a provvedimenti dell’Autorità giudiziaria ed a favore degli ex detenuti” , coerentemente con le “ Linee guida in materia di inclusione sociale a favore delle persone sottoposte a provvedimenti dell’Autorità Giudiziaria” emanate dal Ministero della Giustizia, promuove le attività trattamentali finalizzate all’inclusione sociale dei detenuti ed alla rieducazione in ambito penale minorile.
lunedì 23 aprile 2018  01:44 
Contributi regionali ai Comuni  per la redazione o l’aggiornamento di un regolamento comunale o intercomunale per assicurare il corretto insediamento urbanistico e territoriale degli impianti e minimizzare l’esposizione della popolazione ai campi elettrici, magnetici ed elettromagnetici e/o per l’individuazione nel proprio territorio dei siti più idonei per la localizzazione di nuovi impianti e per la delocalizzazione di quelli esistenti