Text/HTML

Call us now
+123 456 7890

Piano di Comunicazione

 

La comunicazione come servizio fondamentale per il cittadino in un territorio che negli ultimi anni sta rispondendo a sfide epocali.
Il piano di comunicazione della regione per la seconda metà del mandato si pone gli obiettivi fondamentali della rendicontazione dell’attività svolta sia relativamente all’ordinaria amministrazione, sia alla complessa gestione della ricostruzione post sisma.
Capisaldi delle attività di Informazione e comunicazione della Regione Marche restano i punti fondamentali del programma di governo della Regione: le riforme della sanità e il rilancio economico che passa in modo significativo per la gestione dei fondi europei, per il sostegno e la crescita del patrimonio delle infrastrutture, per la semplificazione amministrativa e per la valorizzazione del patrimonio turistico e culturale.
Obiettivi impegnativi, resi ancor più complessi dal netto e drammatico cambiamento dell’orizzonte di governo avvenuto a partire dal 24 agosto 2016, data del primo dei tre grandi terremoti che hanno colpito il centro Italia e in particolare le Marche, e hanno posto la Regione nella necessità di gestire un’emergenza senza precedenti e di elaborare una politica di ricostruzione del territorio sia in termini materiali, sia in termini di recupero e salvaguarda della dimensione economica e sociale e dell’immenso patrimonio storico e culturale dei territori colpiti.
Originano da questi presupposti le scelte del presente Piano di comunicazione, approvato con delibera n° 833 del 18/06/2018, di cui la giunta regionale ha scelto di dotarsi ai sensi dell’art. 12 della legge n° 150/2000 “Disciplina delle attività di informazione e di comunicazione delle pubbliche amministrazioni” e con cui si imposta il lavoro sul breve (secondo semestre 2018) e sul lungo periodo (periodo 2018-2020), cioè fino alla fine della legislatura attualmente in essere.

 

 

Piano di comunicazione 2018