PSR 2014-2020

Programma di sviluppo rurale Regione Marche 2014-2020

Misura 21


La misura 21- sostegno temporaneo eccezionale a favore di agricoltori e Pmi particolarmente colpiti dalla crisi di Covid-19, introdotta a settembre 2020, riguarda tutto il territorio regionale e ha come obiettivo quello di fornire liquidità agli agricoltori e alle imprese agricole colpite dalle misure restrittive introdotte, da febbraio 2020, a causa della diffusione del virus Covid-19. Le misure restrittive, a salvaguardia della salute di tutti i cittadini, hanno causato interruzioni delle attività e una grave crisi economica e sociale.

La misura 21 intende, quindi, rispondere ai problemi di liquidità delle aziende che sono state più colpite dalla crisi, garantendo in questo modo la continuità delle loro attività economiche.

 

La misura 21 si articola in una sottomisura, 21.1, che prevede due operazioni:

  • Operazione A) – Sostegno alle aziende agricole agrituristiche, alle fattorie didattiche e all’agricoltura sociale
  • Operazione B) – Sostegno alle aziende agricole che allevano bovini da carne con linea vacca-vitello

 

Approfondimenti
Programma di sviluppo rurale (PSR) 2014-2020 della Regione Marche. 

Sottomisura 21.1.A)

La sottomisura misura 21.1 Operazione A) – Sostegno alle aziende agricole agrituristiche, alle fattorie didattiche e all’agricoltura sociale sostiene il tessuto economico e produttivo della filiera agrituristica marchigiana, particolarmente colpito dalle chiusure e delle restrizioni alla circolazione delle persone causate dalle misure messe in atto, a livello nazionale e internazionale, per contrastare l’emergenza sanitaria da Covid-19. La filiera agrituristica marchigiana comprende anche le fattorie didattiche e le aziende agricole che nell’ambito dell’agricoltura sociale erogano servizi educativi (secondo il modello di agrinido di qualità della Regione Marche).

 

Il sostegno consiste nel pagamento una tantum di un contributo in conto capitale per sostenere la liquidità aziendale e mantenere la continuità delle attività. Il contributo è erogato sulla base di un importo forfettario.

 

I beneficiari sono:

  • gli imprenditori agricoli che esercitano attività agrituristica
  • gli imprenditori agricoli che esercitano attività di fattoria didattica
  • gli imprenditori agricoli, singoli o associati, che esercitano attività di agricoltura sociale

 

L’importo massimo del sostegno è pari a 7.000 euro per azienda.

 

Il responsabile di procedimento della sottomisura 21.1.A è Leonardo Lopez, cui è possibile rivolgersi per avere maggiori informazioni: leonardo.lopez@regione.marche.it.

 

Per rimanere informati sui bandi, oltre alla pagina dedicata ai bandi aperti, è possibile collegarsi ai canali social del PSR Marche 2014-2020: la pagina Facebook e l’account Twitter.

Per maggiori informazioni sui bandi usciti, consultare la pagina dedicata all’avanzamento dei bandi chiusi.

 

Approfondimenti
Programma di sviluppo rurale (PSR) 2014-2020 della Regione Marche. 

Sottomisura 21.1.B)

La sottomisura misura 21.1 Operazione B) - Sostegno alle aziende agricole che allevano bovini da carne con linea vacca-vitello risponde alle esigenze nate in seguito alla crisi che, a causa delle chiusure e alle restrizioni imposte per far fronte alla pandemia da Covid-19, ha colpito il settore zootecnico e, in particolare, gli allevamenti bovini estensivi da carne che adottano la “linea vacca-vitello”. La crisi ha determinato perdite nel comparto, con un aggravio di costi per gli allevatori, che hanno dovuto alimentare e mantenere in azienda i capi per un periodo prolungato.

Per preservare il tessuto economico e produttivo di questo comparto, che è tra i più penalizzati dalle conseguenze derivanti dall’emergenza sanitaria ed è strategico per la regione, in particolare nelle aree interne e montane, è previsto il pagamento una tantum di un contributo in conto capitale per sostenere la liquidità aziendale e mantenere la continuità delle attività.

 

beneficiari sono gli imprenditori agricoli che allevano bovini da carne con la linea vacca-vitello.

 

L’importo massimo del sostegno è pari a 7.000 euro per azienda.

 

Il responsabile di procedimento della sottomisura 21.1.A è Roberto Gatto, cui è possibile rivolgersi per avere maggiori informazioni: roberto.gatto@regione.marche.it.

 

 

Per rimanere informati sui bandi, oltre alla pagina dedicata ai bandi aperti, è possibile collegarsi ai canali social del PSR Marche 2014-2020: la pagina Facebook e l’account Twitter.

Per maggiori informazioni sui bandi usciti, consultare la pagina dedicata all’avanzamento dei bandi chiusi.

 

Approfondimenti
Programma di sviluppo rurale (PSR) 2014-2020 della Regione Marche.