PSR 2014-2020

Programma di sviluppo rurale Regione Marche 2014-2020

Tab Html

Misura 5

La misura 5 - Ripristino del potenziale produttivo agricolo danneggiato da calamità naturali e da eventi catastrofici e introduzione di adeguate misure di prevenzione – si articola in due sottomisure:

  • 5.1 - sostegno a investimenti in azioni di prevenzione per ridurre le conseguenze di probabili calamità naturali, avversità atmosferiche ed eventi catastrofici
  • 5.2 - sostegno a investimenti per il ripristino dei terreni agricoli e del potenziale produttivo danneggiati da calamità naturali, avversità atmosferiche ed eventi catastrofici

 

Approfondimenti
Programma di sviluppo rurale (PSR) 2014-2020 della regione Marche.

Sottomisura 5.1

La sottomisura 5.1 - sostegno a investimenti in azioni di prevenzione volti a ridurre le conseguenze di probabili calamità naturali, avversità atmosferiche ed eventi catastrofici prevede due operazioni: 5.1.A e 5.1.B

 

L'operazione 5.1.A prevede interventi per la prevenzione e mitigazione del rischio idrogeologico. In particolare, la sottomisura sostiene investimenti per:

  • prevenire il dissesto idrogeologico attraverso la realizzazione o l’adeguamento dimensionale di opere per la regimazione delle acque nei terreni agricoli
  • salvaguardare l'efficienza del reticolo idraulico con la realizzazione o il miglioramento di opere per contenere l’erosione delle sponde attraverso il consolidamento degli argini (con opere di ingegneria naturalistica e con un taglio selettivo della vegetazione dell’argine e in alveo e la successiva piantumazione di varietà forestali autoctone) e mantenere un’adeguata sezione di deflusso, anche con interventi in alveo (con opere di ripristino o ampliamento delle sezioni di deflusso)
  • realizzare opere, o migliorare quelle esistenti, per prevenire gli allagamenti favorendo l’allontanamento delle acque dalle superfici coltivate, anche in casi di eventi meteorologici estremi

 

beneficiari dell'operazione 5.1.A sono:

  • imprenditori agricoli, singoli o associati
  • enti pubblici competenti nell’ambito della difesa del suolo
  • Consorzio di bonifica unico regionale (Asbuc)
  • comunanze agrarie, università agrarie, Asbuc, organismi pubblico – privati di gestione associata dei beni agro-silvo-pastorali 

Tasso di aiuto:

  • 70% per i consorzi di bonifica
  • 80% per tutti gli altri beneficiari

L'operazione 5.1.B prevede interventi per la prevenzione e mitigazione del rischio biotico:

La sottomisura prevede di sostenere gli interventi volti a ridurre gli effetti sul potenziale agricolo di calamità naturali di natura biotica. In particolare la sottomisura è destinata a favorire investimenti per azioni di prevenzione a livello territoriale contro la diffusione dell’Anoplophora glabripennis o «tarlo asiatico del fusto» che rappresenta una grave minaccia in generale al patrimonio vegetale regionale e in particolare al potenziale produttivo agricolo del settore vivaistico regionale. 

beneficiari dell'operazione 5.1.B sono:

  • Enti pubblici ed Enti Pubblici economici a condizione che sia stabilito un nesso tra investimento e potenziale produttivo agricolo.

Tasso di aiuto:

  • Il sostegno è pari a 100% del costo dell’investimento ammissibile.

 

 

Il responsabile di procedimento della sottomisura 5.1 è Gianni Fermanelli, cui è possibile rivolgersi per avere maggiori informazioni: gianni.fermanelli@regione.marche.it

 

Per rimanere informati sui bandi, oltre alla pagina dedicata ai bandi aperti, è possibile collegarsi ai canali social del PSR Marche 2014-2020: la pagina Facebook e l’account Twitter.

Per maggiori informazioni sui bandi usciti, consultare la pagina dedicata all’avanzamento dei bandi chiusi.

 

Approfondimenti
Programma di sviluppo rurale (PSR) 2014-2020 della regione Marche.

Sottomisura 5.2

La sottomisura 5.2 - sostegno a investimenti per il ripristino dei terreni agricoli e del potenziale produttivo danneggiati da calamità naturali, avversità atmosferiche ed eventi catastrofici prevede interventi per il ripristino del potenziale produttivo danneggiato da calamità.

L’intervento viene attivato a seguito del riconoscimento dello stato di calamità o dell’eccezionalità dell’evento da parte dell’autorità nazionale competente e consente il ripristino del potenziale produttivo danneggiato dall’evento, permettendo all’impresa agricola di riprendere l’attività produttiva.

 

beneficiari della sottomisura sono gli imprenditori agricoli, singoli o associati, come definiti dall’articolo 2135 del Codice civile

Tasso di aiuto: 100%.

 

Il responsabile di procedimento della sottomisura 5.2 è Gianni Fermanelli, cui è possibile rivolgersi per avere maggiori informazioni: gianni.fermanelli@regione.marche.it.

 

Per rimanere informati sui bandi, oltre alla pagina dedicata ai bandi aperti, è possibile collegarsi ai canali social del PSR Marche 2014-2020: la pagina Facebook e l’account Twitter.

Per maggiori informazioni sui bandi usciti, consultare la pagina dedicata all’avanzamento dei bandi chiusi.

 

Approfondimenti
Programma di sviluppo rurale (PSR) 2014-2020 della regione Marche.