mercoledì 8 luglio 2020  08:00 

 

Il Parlamento europeo ha approvato in via definitiva una nuova legislazione sugli investimenti sostenibili e volta a determinare se un'attività economica può essere riconosciuta come sostenibile dal punto di vista ambientale.

 

Il testo della nuova legislazione consentirà di valutare ed etichettare un'attività economica come sostenibile dal punto di vista ambientale, secondo sei obiettivi ambientali:

- mitigazione del cambiamento climatico e l'adattamento;

- uso sostenibile e la protezione delle risorse idriche e marine;

- transizione verso un'economia circolare, compresa la prevenzione dei rifiuti e l'aumento dell'assorbimento di materie prime secondarie;

- prevenzione e il controllo dell'inquinamento e la protezione e il ripristino della biodiversità e degli ecosistemi

- prevenzione e il controllo dell'inquinamento;

- protezione e il ripristino della biodiversità e degli ecosistemi.

 

Il testo stabilisce che un'attività economica potrà essere considerata come sostenibile se risponderà ad almeno uno degli obiettivi approvati, senza danneggiare significativamente nessuno degli altri.

 

La definizione di chiari criteri europei "verdi" per gli investitori è infatti fondamentale per permettere agli imprenditori di raccogliere più fondi pubblici e privati, e all'UE di diventare neutrale dal punto di vista delle emissioni di carbonio entro il 2050, come stabilito nell'European Green Deal.

 

"La tassonomia per gli investimenti sostenibili è probabilmente lo sviluppo più importante per la finanza dopo la contabilità. Sarà una svolta nella lotta contro il cambiamento climatico", ha detto la negoziatrice capo della commissione per l'ambiente, Sirpa Pietikainen (PPE, FI). "Rendere più verde il settore finanziario è un primo passo per fare in modo che gli investimenti servano alla transizione verso un'economia neutrale dal punto di vista delle emissioni di carbonio", ha aggiunto.

"Tutti i prodotti finanziari che si dichiarano sostenibili dovranno dimostrarlo secondo criteri rigorosi e ambiziosi dell'UE. La legislazione prevede anche un chiaro mandato alla Commissione per iniziare a definire le attività dannose per l'ambiente. La graduale eliminazione di tali attività e investimenti è importante per raggiungere la neutralità climatica, tanto quanto il sostegno alle attività decarbonizzate", ha dichiarato il relatore della commissione affari economici Bas Eickhout (Verdi/ALE, NL).

 

 

Per saperne di più: https://www.europarl.europa.eu