giovedì 12 marzo 2020  13:33 

 

Nella videoconferenza degli ultimi due giorni, in risposta all'emergenza COVID-19, la Commissione ha ricevuto il mandato di intensificare la risposta al coronavirus e di coordinare le azioni degli Stati membri, utilizzando tutti gli strumenti a disposizione per supportare l'economia in un momento di profonda crisi


Per dare risposte concrete alla crisi, tanto al livello umano che economico, attraverso le parole della Presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen, la commissione europea ha spiegato che coordinerà le misure necessarie tramite una conferenza telefonica quotidiana con i Ministri della Sanità e i Ministri degli Affari interni.

 

La Commissione organizzerà, inoltre, un gruppo di epidemiologi e virologi di diversi Stati membri per fornire orientamenti a livello europeo, investendo, allo stesso tempo, su dispositivi di protezione ed apparecchi respiratori e monitorando la capacità di produzione e distribuzione degli stessi, fondamentali per l'intero settore sanitario.


In materia di supporto alla ricerca, la commissione ha mobilitato 140 milioni di EUR di finanziamenti pubblici e privati da destinare a ricerche promettenti su vaccini, diagnosi e cure.

 

Sul fronte economico, invece, si punta ad una strategia coordinata tra gli Stati membri, la Commissione e la BCE. In programma anche un’ "Iniziativa di investimento in risposta al coronavirus" per i sistemi sanitari, le PMI, i mercati del lavoro, e altre parti vulnerabili delle economie europee

 

Per far ciò, la Commissione proporrà di rinunciare quest'anno all'obbligo di chiedere il rimborso dei prefinanziamenti a titolo dei fondi strutturali e di investimento europei che non sono stati spesi e che sono detenuti dagli Stati membri.

Gli Stati membri dovranno utilizzare questi importi per accelerare gli investimenti a titolo dei fondi strutturali. 

 

Per maggiori informazioni

Sito web sulla risposta al Coronavirus

 

Fonte: https://ec.europa.eu/italy