lunedì 10 febbraio 2020  09:15 

Riconoscimento Lonely Planet certifica turismo di qualità “Marche, best in travel 2020” - FieraMilanoCity -Padiglione 3 Stand-C71-C75-G70-G74Eventi presso lo stand >> Programma Fuori BIT>> Press Kit e Press Room>> Diario di viaggio Bit 2020>> 

E’ stata inaugurata questa mattina dal Presidente della Regione Luca Ceriscioli la partecipazione delle Marche alla 40° edizione della BIT – Borsa Internazionale del Turismo (Milano, 9-11 Febbraio) alla presenza del Dirigente Servizio Sviluppo e Valorizzazione delle Marche Raimondo Orsetti, del consigliere regionale Boris Rapa, del Direttore Generale ENIT Giovanni Bastianelli e di Angelo Pittro, Direttore Lonely Planet Italia. 

Proprio l’ambìto riconoscimento ‘Best in Travel 2020’ conferito alla Regione Marche da Lonely Planet, prestigiosa guida turistica di fama mondiale, che proietta le Marche seconda tra le 20 destinazioni al mondo da visitare per l’anno 2020 farà da filo conduttore nei tre giorni della kermesse. “Il principio utilizzato quest’anno – ha spiegato Pittro – era dare una risposta all’over tourism, individuando quelle destinazioni nel mondo che offrono ancora un turismo di qualità, per mettere sotto la lente dei viaggiatori posti che non fossero ancora stati rovinati dal turismo di massa, e le Marche, grazie alla loro storia, natura e gastronomia, sono un microcosmo di ciò che i turisti stranieri hanno in mente quando pensano all’Italia”. Inoltre “l’abbiamo fatto cadere nel V° centenario di Raffaello, e del Giubileo Lauretano, due importanti incentivi che inducono il turista a muoversi per visitarle”. “La scommessa per il turismo del futuro – ha concluso - è intercettare non solo vacanzieri, ma turisti di qualità che vogliono portare con sé storie ed esperienze da ricordare, intenti a visitare la regione anche tramite un approccio lento legato alla natura attiva e al life style, protetto dagli eccessi della modernità, fattori questi che fanno delle Marche, di fatto, la prima vera regione della classifica Lonely planet, poiché il primo posto della Via della Seta è legato soprattutto a scelte amministrative come l’eliminazione del visto di viaggio tra Paesi” 

A tal proposito ha ricordato Raimondo Orsetti “sono stati investiti in questi anni circa 30 milioni di euro per le strutture alberghiere, che hanno movimentato complessivamente 100 milioni di euro, oltre ai 40 milioni destinati alle ciclovie, che porteranno alla realizzazione di 800 km di piste ciclabili su tutto il territorio regionale”. L’azione della Regione – ha continuato - è parte di una filosofia che vuole interpretare i nuovi modi di approccio al turismo esperienziale sostenendoli con investimenti strutturali significativi”. Il PIL regionale infatti è composto per il 15% dal turismo, un settore che include 80 mila addetti, dati significativi, che negli anni a venire potranno farne, se focalizzato su interventi progettuali compatibili con le specificità del territorio, il secondo settore di sviluppo dopo il manifatturiero e un volano di sviluppo importante per l’intera comunità”.

Crescita che passa anche attraverso la riforma dei servizi di accoglienza sul territorio e nuovi modelli organizzativi.  “Il Consiglio regionale – ha detto il Consigliere Boris Rapa - sta lavorando alla revisione del Testo unico del Turismo, fermo dal 2006, che include una riorganizzazione strutturale del sistema turistico marchigiano e la revisione degli IAT come snodo di accoglienza sul territorio”.

Il Direttore generale di ENIT- Agenzia Nazionale del Turismo Giovanni Bastianelli ha ricordato infine che “la via scelta dalle Marche, ovvero la valorizzazione della diversità dei territori premia un mercato internazionale che si compone del 40% di turisti di lingua tedesca, maggiormente interessato al turismo lento, su cui le Marche hanno fatto un grande investimento per dare una svolta alla visione che i turisti hanno della Regione”. 

 

“Marche, best in travel 2020”
Stand Regione Marche - Padiglione 3 Stand - C71 - C75 - G70 - G74 -FIERAMILANOCITY - Via Gattamelata - Gate 13, Milano  - Ingressi: Mico e Porta Teodorico Fermata Metropolitana:  M5 PORTELLO
Scarica il programma degli eventi presso lo stand >>
 "il Fuori Bit Marche a Milano"  Lunedì 10 febbraio 2020  ore 18.30 - Milano, Corso Venezia, 51 -ingresso ad invito - evento dedicato a operatori e giornalisti del settore e non aperto al pubblico Programma della serata>>

Press kit dedicato alla Bit 2020 e Press room>>

Diario di viaggio della Bit 2020>>