martedì 28 gennaio 2020  16:05 

Un “più 3 per cento” netto: è quanto hanno registrano le Marche, nel 2018, a livello di crescita del Prodotto interno lordo: la “ricchezza” generata nell’arco temporale di un anno in termini di beni e servizi. Risulta l’incremento più elevato su scala nazionale.

Il dato è stato diffuso dall’Istat, nell’ambito del report sui conti economici territoriali 2016-2018. “Secondo l’Istituto nazionale di statistica registriamo la crescita più elevata sull’anno precedente - commenta il presidente della Regione, Luca Ceriscioli - Insieme ai dati positivi di crescita occupazionale e diminuzione della disoccupazione, sono il segnale che stiamo lavorando bene. L’occupazione 2015/19 nelle Marche è cresciuta del 3%, in Emilia Romagna del 2,8%, la disoccupazione nelle Marche è -1,2% in Emilia Romagna -1,4%. Siamo al passo con le migliori regioni italiane. Questi risultati sono lo stimolo a fare sempre di più, nel 2020, per sostenere lo sviluppo e l'occupazione della nostra bellissima terra”.