Categorie

Tag

giovedì 19 settembre 2019  05:24 

L’assessora Bora e Alessia Centioni, presidente dell’European Women Alliance, incontrano una delegazione di sindache marchigiane: “Sostenere il loro impegno, promuovere una cultura di genere”

Un’opportunità per conoscersi e confrontarsi “al di là delle appartenenze politiche” e per condividere possibili azioni comuni. Era l’obiettivo dell’incontro promosso dall’assessora regionale alle Pari Opportunità, Manuela Bora che ha invitato, a Palazzo Raffaello, le trenta sindache marchigiane. L’appuntamento segue quello di inizio estate, con le ventiquattro sindache neo elette. All’incontro odierno, con una delegazione delle “prime cittadine” intervenute, ha partecipato Alessia Centioni, presidente delle Rete europea, apartitica e transnazionale, “European Women Alliance”.

Bora ha sottolineato l’importanza di “sostenere l’impegno politico delle donne e di incoraggiarlo per far crescere la cultura della rappresentanza di genere in ogni ambito della società. Una presenza indispensabile per promuovere lo sviluppo civile ed economico del Paese”. Centioni ha evidenziato la necessità di incentivare le “politiche sociali e del lavoro. Non servono battaglie identitarie o ideologiche, ma concrete per stimolare il cambiamento. L’occupazione femminile innesca la crescita economica, perché presuppone lo sviluppo di una rete di servizi che consenta alla donna di lavorare, generando altra occupazione”. Bora ha rimarcato che “trenta sindache su 228 Comuni marchigiani rappresenta un dato che dovrebbe indurci a sollecitare il cambiamento necessario. A partire da una più equa distribuzione dei carichi familiari, garanzia indispensabile per favorire l’impegno delle donne”.