Categorie

lunedì 8 gennaio 2018  04:52 

DOMANDA:

Spesso capita (soprattutto con gli Enti Pubblici) che nel progetto venga indicato, come tutor dell'ente ospitante, un soggetto amministrativamente idoneo ad adempiere al ruolo di tutor ma che, in effetti, non è la persona che "accompagna" il tirocinante nel suo percorso di tirocinio; è possibile indicare nel progetto un tutor amministrativo/tecnico ed un tutor referente operativo?
(ad esempio: un Comune "ente ospitante" inserisce un tirocinante presso il palazzetto dello sport a collaborare con il custode ma indica come tutor nel progetto il direttore del servizio sport/cultura in quanto non ritiene il custode una figura amministrativamente idonea a tale ruolo: E' possibile inserire entrambi nel progetto?)


 

RISPOSTA:

  • I compiti del tutor nominato dal soggetto ospitante sono indicati all’art. 12 comma 2 dell’allegato A alla DGR n. 593/2018
  • Le competenze professionali richieste al tutor nominato dal soggetto ospitante sono indicati all’art. 12 comma 3 dell’allegato A alla DGR n. 593/2018
  • L’art. 12 comma 4 del medesimo articolo impone che i compiti e responsabilità dei tutors sono indicati nel progetto TIS.
  • In caso di necessità, in relazione alle singole specificità di ogni progetto TIS, non si ravvedono motivi ostativi ad avere un tutor nominato dal soggetto ospitante che garantisca alcuni compiti ed un diverso tutor parimenti nominato dal soggetto ospitante che ne garantisca altri, purchè tale soluzione sia funzionale al raggiungimento dei migliori risultati del progetto