sabato 16 maggio 2020  12:01 

Con il decreto n. 152 del 15 maggio 2020 la Regione ha ufficializzato la riapertura delle attività produttive per lunedì 18 maggio. 
Riaprono dunque nelle Marche le attività di:

  • Somministrazione di alimenti e bevande (bar e ristoranti) svolte anche da parte di attività artigianali (come ad esempio pizzerie, rosticcerie, friggitorie, pasticcerie, gelaterie, pizzerie al taglio);
  • Commercio su aree Pubbliche (mercati, fiere, posteggi, commercio itinerante);
  • Commercio al dettaglio in sede fissa (negozi)
  • Acconciatore, estetista, centro benessere;
  • Tatuatore e piercing;
  • Sgombero cantine e solai

Il decreto, che subordina la riapertura al rispetto dei protocolli per la sicurezza sanitaria, è stato trasmesso alle Prefetture, ai sindaci dei Comuni marchigiani, alla Camera di commercio delle Marche e alle segreterie regionali dei sindacati Cgil, Cisl, Uil e alle Associazioni di categoria, dei consumatori e a quelle della cooperazione per la massima diffusione e applicazione.