Categorie

Tag

mercoledì 19 giugno 2019  12:28 
Per i contribuenti residenti nei comuni colpiti dagli eventi sismici del periodo 2016/2017, individuati negli allegati 1, 2 e 2-bis  del D.L. 189/2016, diversi dai titolari di reddito d’impresa, di lavoro autonomo, nonché dagli esercenti attività agricole,  il termine per la ripresa dei versamenti dei tributi sospesi (ovvero quelli dovuti dall’inizio degli eventi sismici fino al 31/12/2017) è stato ulteriormente prorogato dalla legge n. 55/2019 di conversione con modifiche del D.L. 32/2019 cd. “Sbloccacantieri”.
La nuova formulazione dell’art. 11 del D.L 148/2016 prevede infatti che le somme oggetto di sospensione siano versate, senza sanzioni  ed interessi, “entro il 15 ottobre 2019, ovvero, mediante rateizzazione fino a un massimo di 120 rate mensili di pari importo, con il versamento dell'importo corrispondente al valore delle prime cinque rate entro il 15 ottobre 2019”