Categorie

Tag

martedì 18 ottobre 2016  05:39 

Occupabilità e inclusione sociale: sono gli ambiti d’intervento di cinque nuovi bandi della nuova programmazione del Fondo sociale europeo (Fse), di prossima emanazione, per un totale di 3,3 milioni di euro, per formare 560 ragazzi disoccupati e sostenere 500 famiglie con voucher socio-educativi per nidi e centri per l’infanzia. 

“I bandi coprono diversi ambiti e settori d’intervento – ha spiegato l’assessore al Lavoro e alla formazione Loretta Bravi – e sono stati costruiti  attraverso un dialogo costante e serrato con il territorio, per condividere esigenze e calibrare le risposte necessarie. Spaziano dalle famiglie con minori a carico, al settore tessile-abbigliamento-moda-calzatura, dallo sviluppo locale alle attività teatrali, senza tralasciare lo sport come strumento di motivazione e affermazione dei giovani che non studiano e non lavorano. Un ventaglio di proposte che garantiscono tante opportunità, legando efficacemente la formazione al lavoro”. I cinque bandi di prossima uscita (prevista entro fine ottobre-inizio novembre, due già sul Bollettino Ufficiale della Regione del 27 ottobre) vanno a integrarsi con i sei emanati l’estate scorsa, che avevano una dotazione di 21 milioni di euro per sostenere l’occupazione delle diverse fasce d’età della popolazione marchigiana. Questi ora in uscita, ha sottolineato l’assessore, “nascono da una progettualità condivisa, quindi hanno un carattere sperimentale. Sono migliorabili e integrabili in funzione delle risposte e dell’attenzione che avremo dal territorio”. Bravi ha anche anticipato le prossime iniziative che riguarderanno l’istruzione e la formazione professionale, sempre nell’ambito del Fse.