Cultura

News ed eventi

mercoledì 1 gennaio 2020  11:37 

Uno degli appuntamenti più attesi è la mostra “Raffaello e Baldassarre Castiglione” a cura di Vittorio Sgarbi, Elisabetta Losetti e Pietro Di Natale, in programma dal 12 giugno al 1 novembre nelle Sale del Castellare del Palazzo Ducale. Attraverso la figura dell’autore del Cortegiano, la mostra racconta la cultura di un’epoca: l’arte, gli oggetti, i codici, la diplomazia, la letteratura, le armi, la vita a Corte nella città ducale nel 500': un periodo che ha segnato la storia dell’Europa del Rinascimento, e che ha avuto come protagonisti le grandi famiglie nobili, letterati, diplomatici, artisti, alti prelati e condottieri. 

Partirà il 12 giugno nelle Sale del Castellare a Palazzo Ducale e seguirà il filo conduttore delle lettere e dell’opera cinquecentesca di Baldassarre Castiglione Il Cortegiano, un dialogo articolato in quattro libri e ambientato alla corte urbinate del 1506, che  descrive tutte le qualità, fisiche e morali, che deve avere un perfetto uomo di corte. Al centro del testo non ci sono i personaggi di alto rango dell’epoca, come artisti, letterati, alti prelati ma anche al rapporto di amicizia che legava Raffaello a uno dei maggiori esponenti del Rinascimento italiano.

Il pittore e il letterato, i protagonisti di questo percorso che accompagnerà i visitatori e gli appassionati fino alla fine di ottobre, rappresentano un “binomio indissolubile”, come spiega Elisabetta Soletti, che è tra i curatori della mostra insieme a Sgarbi e allo storico d’arte Pietro di Natale.

L'obiettivo del percorso espositivo è soprattutto quello di ricostruire il saldo e duraturo legame di amicizia tra Raffaello e Castiglione

Tra i quadri  che i visitatori potranno vedere, alcuni sono già presenti nella Galleria Nazionale delle Marche, come La Muta di Raffaello Sanzio e il Ritratto di Federico da Montefeltro col figlio Guidobaldo di Pedro Berruguete, altri saranno invece prestati da altri musei.

INFO