Cultura

News ed eventi

mercoledì 1 gennaio 2020  09:57 

Scheda progetto

Torna ai Progetti

Microcinema della tempesta - fortunale - Installazione immersiva sul tifone adriatico del 1935

Progetto: triennale

Tipo: produzioni

Referente di progetto: Samantha Sollini

http://www.comune.portosangiorgio.fm.it/

Una grande "camera oscura", alias "microcinema": vale a dire una struttura audio e video-immersiva, entro cui si verrà letteralmente "risucchiati" dal vortice della tempesta adriatica. Lo spettatore vivrà una sorta di turbamento percettivo per via di una precisa sensazione: quella di trovarsi in piena notte a bordo, nell'urlo del vento e nel fragore del mare, durante lo spaventoso "fortunale", un evento di proporzioni immense per la piccola comunità sangiorgese che, dal 30 marzo del 1935, non si è mai potuto cancellare dalla memoria storica delle famiglie marinare di quel tratto di costa. Persero la loro vita undici ragazzi, nella notte oscura definita, dai pescatori marchigiani, con la metafora della "fine del mondo".

All'interno del microcinema, si vivrà un'esperienza visiva e sonora costruita a partire dalle testimonianze orali dei marinai sopravvissuti, raccolte dagli ultimi vecchi negli anni settanta, in un lessico commovente che risale alla civiltà del vento e all’orizzonte incerto delle vele al terzo: ai legni, ai barchetti, ai trabaccoli, alle paranze e alle lancette dell'Adriatico, le barche tradizionali con cui si pescava a vela nel nostro mare, sulla base di un "gioco dei venti" che non sempre, furono benefici e propizi.

L'evento immersivo sarà dunque un "evento della voce", sia pure "senza corpo", perché la voce è già corpo, è già carne. E il corpo, a bordo, si sente eccome, anche se non si vede. La voce lo incarna, lo reincarna. C’è qualcosa di mistico in questa via negationis che fa sentire il corpo senza darne conto. Il micro cinema della tempesta rappresenta un'innovativa installazione di arte contemporanea incentrata sull'antropologia visiva della civiltà marinara delle Marche.

Una video-installazione sacrale e spettacolare che si tradurrà in un attrattore formidabile dal punto di vista della fruizione culturale-esperienziale. Inoltre, si organizzeranno: laboratori per bambini, incontri con esperti, mostre il tutto finalizzato a tenere viva la tradizione marinara, base dell'identità di Porto San Giorgio.

Torna ai Progetti