Cultura

News ed eventi

giovedì 18 gennaio 2018  11:24 

Mercoledì 17 gennaio si apre il sipario sulla quattordicesima edizione di TeatrOltre, la più ampia rassegna regionale multidisciplinare di 32 appuntamenti  per trentaquattro seratedi teatro, musica e danza del presente promossa da AMAT con Fondazione Teatro della Fortuna di Fano, i Comuni di Pesaro, Urbino, Corinaldo (in collaborazione con ilGDO Gruppo Danza Oggi), Mondavio (in collaborazione con Associazione Asini Bardasci), San Costanzo, San Lorenzo in Campo, Senigallia e Urbania, Regione Marche e MiBACT. A inaugurare il cartellone che si snoda in 11 teatri marchigiani è la compagnia Anagoor - tra le più penetranti e comunicative che hanno percorso la storia del nuovo teatro - al Teatro Rossini di Pesaro con Virgilio Brucia.

   

giovedì 18 gennaio 2018  09:56 

Giovedì 7 dicembre alle 18, inaugura a Palazzo Mosca-Musei Civici di Pesaro una nuova e suggestiva mostra dedicata a Giovanni Battista Piranesi detto anche Giambattista (Mogliano Veneto 1720 – Roma 1778) noto incisore, architetto e teorico dell'architettura. Dopo la mostra “Rinascimento segreto” di Sgarbi e la personale di Nicola Samorì al Centro Arti Visive Pescheria, che giocava sulla persistenza del linguaggio classico nell’arte contemporanea, il progetto espositivo prosegue la riflessione a tutto tondo sulle rinascenze artistiche e i loro effetti nelle varie epoche, filo rosso della programmazione di quest’anno a Pesaro Musei. Visitabile fino all’8 aprile 2018, l’esposizione “GIAMBATTISTA PIRANESI Il sogno della classicità”, è promossa dal Comune di Pesaro/Assessorato alla Bellezza e organizzata da Sistema Museo, con il contributo di The Art Company e in collaborazione con Fondazione Giorgio Cin ...

   

mercoledì 17 gennaio 2018  11:14 

Macerata è tra le dieci finaliste da cui uscirà la Capitale italiana della cultura 2020. Lo ha annunciato il ministero della Cultura. Queste le città rimaste in lizza: Agrigento, Bitonto, Casale Monferrato, Macerata, Merano, Nuoro, Parma, Piacenza, Reggio Emilia e Treviso. Sono queste le dieci città che si contenderanno il titolo di Capitale italiana della cultura 2020.

   

venerdì 22 dicembre 2017  01:05 

I Musei della Rete Museale dei Sibillini hanno presentato oggi in conferenza stampa al pubblico milanese la mostra “Capolavori Sibillini, Le Marche e i Luoghi della Bellezza”, a cura di Daniela Tisi e Vittorio Sgarbi, in collaborazione con il Museo Diocesano di Milano “Carlo Maria Martini”. Una prestigiosa selezione di 56 opere, provenienti dai luoghi marchigiani colpiti dal terremoto del 2016, esposta al Museo Diocesano di Milano, dal 21 dicembre al 30 giugno 2018. 

In mostra capolavori di grandi maestri come Perugino, Crivelli, Spadino, Cristoforo Munari, Cristoforo Unterperger, Corrado Giaquinto, Simone De Magistris, Ignazio Stern, Nicola di Ulisse da Siena, Salvatore Monosilio, Vincenzo Pagani: ricchezze culturali di un territorio dove l’arte e la bellezza devono essere preservati. 

   

venerdì 22 dicembre 2017  10:48 

JESI / IL MUSEO ARCHEOLOGICO ATTIRA: 600 VISITATORI IN DUE GIORNI JESI, 19 dicembre 2017 – Un bel successo ottenuto dal Museo archeologico all’indomani dell’inaugurazione; nei due giorni successivi al taglio del nastro – avvenuto nella serata di venerdì – sarebbero stati circa 600 coloro che hanno varcato la soglia delle scuderie di Palazzo Pianetti per ammirare le centinaia di reperti archeologici in esso custoditi ed esposti in visione. Si tratta di reperti rinvenuti sia in territorio jesino, così come in altri centri della Vallesina che per anni erano rimasti esposti nel Complesso San Floriano; tra questi le statue di età romana rinvenute proprio nei sotterranei del palazzo di piazza Federico II. Di quel museo facevano parte altri importanti reperti, come il lapis aesinensis, una sorta di cartina stradale di alcune regioni orientali del centro Italia redatta un paio di secolo prima di Cristo. Tra le statute figurano alcuni busti ...

   

lunedì 18 dicembre 2017  10:55 

Inaugurata ai Musei Civici di Palazzo Buonaccorsi di Macerata la mostra "Capriccio e natura. Arte nelle Marche del secondo Cinquecento. Percorsi di rinascita" a cura di Alessandro Delpriori e Anna Maria Ambrosini Massari, realizzata da Macerata Musei. 

La mostra, che rimarrà aperta fino al 13 maggio 2018, è parte del progetto Mostrare le Marche, un progetto regionale nato dal protocollo d’intesa tra Regione Marche, Mibact, Anci, Conferenza Episcopale e i Comuni di Macerata, Ascoli Piceno, Fermo, Loreto, Matelica, Fabriano, che si propone un ciclo di sei mostre tra il 2017 e il 2018 per promuovere la conoscenza e lo sviluppo dei territori colpiti dal sisma del 2016.