Ambiente

Rifiuti e Inquinamento

La Regione Marche svolge le proprie attività di programmazione ed indirizzo in materia rifiuti tramite l'adozione dei seguenti atti:

  • leggi, atti di indirizzo, intese ed accordi regionali;
  • piani e programmi regionali;

La politica regionale per la gestione integrata dei rifiuti è in armonia con i principi e le norme comunitarie e persegue le seguenti finalità:

  • prevenire la produzione di rifiuti e ridurne la pericolosità;
  • potenziare ed agevolare la raccolta differenziata dei rifiuti solidi urbani, di quelli assimilati adottando in via preferenziale il sistema di raccolta porta a porta;
  • promuovere e sostenere le attività di riutilizzo, riciclaggio e recupero dei rifiuti urbani e speciali, nonché ogni altra azione diretta ad ottenere da essi materia prima secondaria;
  • favorire lo sviluppo dell’applicazione di nuove tecnologie impiantistiche, a basso impatto ambientale, che permettano un risparmio di risorse naturali;
  • favorire la riduzione dello smaltimento di rifiuti;

  • La Regione al fine della pianificazione e delle relative attività di gestione si avvale dell’ARPAM, presso la quale è istituito il Catasto regionale dei rifiuti, deputato a raccogliere ed organizzare dati omogenei e confrontabili sulla produzione e gestione dei rifiuti.

    Con DACR n. 128 del 14 aprile 2015 è stato approvato il Piano Regionale di Gestione dei Rifiuti all’interno del quale è contenuta la sezione relativa all’aggiornamento del Piano Regionale per la bonifica delle aree inquinate (PRB)