Cultura

Ricerca museo > i musei di OSIMO > Museo di Scienze "Campana"
Museo di Scienze "Campana"
  • Indirizzo :c/o Liceo Scientifico e Classico - Via Aldo Moro,3 (AN) OSIMO
  • Tel. : 071 715782
    Fax :
  • Email : liceo@corridoni-campana.it   
  • Tipologia : Storia naturale e scienze naturali Scienza e tecnica

  • La sede e le collezioni
  • Il museo ha sede nei locali del Liceo Classico e Scientifico di Osimo ed è costituito da antiche collezioni appartenenti al Gabinetto di Scienze del già Regio Liceo Ginnasio che aveva sede nel Palazzo Campana di Osimo. Le collezioni sono state recuperate con cura e ricollocate in maniera funzionale per una adeguata valorizzazione ed utile fruizione. E' parte integrante del museo una importante mostra permanente di strumenti del Gabinetto di Fisica pienamente funzionanti e corredati da idonee didascalie. La peculiarità del Museo "Campana" consiste nell'essere situato all'interno di una istituzione scolastica costituitasi dal 2000 in un'unica realtà con l'Istituto Tecnico "Corridoni".
    La struttura museale si articola in diverse sezioni. La sezione zoologica ospita numerose specie appartenenti all'avifauna e ai mammiferi, principalmente degli ambienti naturali delle Marche, raggruppate per habitat. Nella sezione di entomologia sono presenti esemplari di coleotteri, imenotteri e lepidotteri; per alcune specie è possibile apprezzare le fasi di sviluppo. La sezione malacologica comprende circa sessanta esemplari di conchiglie marine, per la maggior parte di ambiente litorale sabbioso e roccioso. L'erbario si compone di novantotto specie vegetali tra erbacee e legnose.
    Nella sezione mineralogica sono raccolti duemila esemplari, dei quali circa centosettanta esposti: i vari minerali appartengono a diverse classi chimiche e provengono da località italiane ed estere.
    La sezione paleontologica consta di circa trecentocinquanta esemplari di tre regni: protista, vegetale, animale. La sezione litologica espone i materiali più interessanti di una ricca raccolta. La mostra permanente di fisica accoglie strumenti di interesse storico e didattico, alcuni dei quali costruiti artigianalmente dai docenti del Regio Liceo. Tutte le collezioni sono state riordinate nelle vetrine originali.
    Una Carta paleontologica dipinta a mano del 1887 da Lionello Spada e vecchie edizioni di libri scientifici arricchiscono il patrimonio museale.



  • Stampa