Cultura

ConsultazioneBeniCulturali

Ricerca nel catalogo > ANNUNCIAZIONE E DEPOSIZIONE DI CRISTO NEL SEPOLCRO
ANNUNCIAZIONE E DEPOSIZIONE DI CRISTO NEL SEPOLCRO




Tipo
dipinto
Autore
Giovanni Angelo di Antonio da Camerino notizie 1451 , attribuito; motivo dell'attribuzione: analisi stilistica
Altre attribuzioni: Girolamo di Giovanni
Descrizione
L`opera scampò miracolosamente alla vendita di tutti i beni del convento francescano di Spermento vicino Camerino, dove figurava infissa al muro in apposita nicchia, nel 1866 e divenne patrimonio del comune camerte nel 1901 dopo un contenzioso iniziato nel 1877 (cfr. B. Feliciangeli 1915 pp. 77-78; p. 78 nota 4). La chiesa nei documenti viene a volte chiamata ecclesia Annumptiate de Spermento, talvolta Annunptiata de Montagnano (cfr. B. Feliciangeli 1916, p. 565). Relativamente a quest'opera F. Marcelli avanza l'identificazione dei due donatori in Rodolfo IV Varano (e non Giulio Cesare, ipotesi presente in molta bibliografia ma già scartata, ad esempio, da B. Feliciangeli 1910, p. 8) e sua madre Elisabetta Malatesta (cfr. F. Marcelli, in I volti di una dinastia 2001, p. 58). La donna risulta suora non professa nel 1449 presso il monastero di S. Maria di Monteluce a Perugia, dove passò dopo essersi rinchiusa, alla morte avvenuta nel 1447 della figlia Costanza, nel convento francescano di S. Lucia di Foligno (cfr. B. Feliciangeli 1911, p. 198): la religiosa raffigurata nell' Annunciazione è sicuramente una monaca professa (B. Feliciangeli, 1915 p. 79, nota 2) e non una novizia e l'individuazione del personaggio femminile con Elisabetta Malatesta va quindi valutata alla luce di questo dato e del fatto che la donna non risulta più documentata a Camerino, nemmeno in occasione delle nozze del nipote Giulio Cesare con Giovanna Malatesta nel 1451; rimase fino al 1453 a Perugia, poi è documentata a Urbino, dove fu chiamata a fondare il Convento di S. Chiara, fino alla morte avvenuta nel 1477.
Soggetto
Annunciazione e Deposizione di Cristo nel sepolcro
Datazione
sec. XV , 1450 - 1474 Motivo della datazione: bibliografia
Materia e tecnica
tavola/ pittura a tempera
Misure
altezza 210 larghezza 152
Localizzazione
(MC) Camerino
luogo di provenienza: (MC) Camerino
Collocazione
Convento di S. Domenico, ex complesso: Complesso di S. Domenico - indirizzo: p.zza Costanti - Pinacoteca Civica e Museo Archeologico
Identificatore
1100273977
Proprietà
proprietà Ente pubblico territoriale

Condividi