Cultura

Progetti speciali

 

  • "Francesco nell'arte: da Cimabue a Caravaggio" Ascoli Piceno 12/03/2016-30/06/2016
  • "Lotto, Artemisia, Guercino: le stanze segrete di Vittorio Sgarbi" Osimo 18/03/2016-30/10/2016
  • "Santa Maria Maddalena, tra peccato e penitenza. Da Duccio a Canova" Loreto 03/09/2016-08/01/2017
  • "Maria, Mater Misericordiae" Senigallia 29/10/2016-27/01/2017

 

Le Grandi Mostre Del Giubileo della Misericordia

 

Delibera Della Giunta Regionale


L’iniziativa “Capitale italiana della cultura" è volta a sostenere, incoraggiare e valorizzare la autonoma capacità progettuale e attuativa delle città italiane nel campo della cultura.

L'impulso a tradurre in iniziativa nazionale l'iniziativa europea stabilita con la Decisione del Parlamento europeo e del Consiglio n. 1419/1999/CE del 25 maggio 1999 è derivato dal successo straordinario del processo di selezione della Capitale europea della cultura 2019, che riservato ad una città italiana per il 2019 (Decisone 1622/2006/CE del 24 ottobre 2006), aveva visto una notevole partecipazione e competizione tra numerose città  italiane.

Il bando per l’assegnazione del titolo di Capitale Italiana della cultura per il 2018 sarà pubblicato dal Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo. Il titolo di "Capitale Italiana della Cultura" è conferito per la durata di un anno. Finora sono state designate le prime due capitali italiane della cultura: Mantova per il 2016 e Pistoia per il 2017.

La città di Recanati ha manifestato alla Regione Marche l’interesse a partecipare alla prossima selezione, prevista per il 2018 (nel 2019 in concomitanza con Matera Capitale Europea della Cultura non sarà assegnato alcun titolo).

La Regione Marche intende sostenere la candidatura di questa città che ha saputo tenere insieme bellezza e storia, poesia e arte e che in questi anni ha molto investito sulla Cultura, anche con la partecipazione della Regione Marche, che può trarre ulteriori vantaggi, in termini di immagine,  supportando questa iniziativa.

L’Intesa sottoscritta il 30/09/ 2011 tra Regione Marche e il Dipartimento della Gioventù dal titolo “I Giovani c’entrano” prevedeva l’attivazione di un progetto dal titolo “Officine della creatività” mirato a promuovere e valorizzare la creatività giovanile, del talent scouting, delle professioni in campo artistico e culturale. Tale progetto è realizzato attraverso un bando per il sostegno ad attività destinate ai giovani marchigiani con un’età compresa tra 18 e 35 anni.

Il bando emanato nel 2013 prevedeva l’assegnazione di un fondo complessivo di 400.000,00 finalizzato a promuovere e valorizzare la creatività giovanile, il talent scouting e le professioni in campo artistico e culturale. L’obiettivo generale dell’intervento è intercettare energie creative e talenti di giovani presenti in regione, valorizzando creatività ed espressioni artistiche e culturali. 

I progetti, presentabili da enti pubblici e privati secondo un partenariato di rete, dovevano prevedere un forte e diretto coinvolgimento dei giovani ed erano ammessi ad una forte intensità di aiuto: infatti il contributo regionale poteva arrivare all’85% delle spese di progetto, per progetti della dimensione massima di 50.000,00. Tale forte percentuale di sostegno si giustificava con la finalità dell’eccezionalità dell’intervento diretto a sostenere la fase di avvio di dinamiche e modelli virtuosi e, a regime, tendenzialmente auto sostenibili.

Dell’intervento è in pubblicazione un ‘bilancio sociale’ che dia conto dei risultati e delle ricadute del progetto, in quanto best practices significativa per il territorio.

Le Residenze artistiche rappresentano un fattore di innovazione e di arricchimento per l’intero sistema dello spettacolo dal vivo al cui sviluppo contribuiscono in modo fondamentale attraverso la realizzazione di progetti sul territorio e per il territorio.

Il MiBACT, attraverso l'art. 45 “Residenze” del Decreto del 1 luglio 2014 n. 71, ha previsto la stipula di specifici accordi di programma con le Regioni su progetti relativi all'insediamento, alla promozione e allo sviluppo del sistema delle Residenze artistiche. In attuazione delle disposizioni di tale art. 45 “Residenze”, il 18 dicembre è stata sancita un’Intesa tra Governo, Regioni e Province Autonome.

 

Accedi al portale