Salute

Contatti

Servizio Sanità – Regione Marche
Lucia Di Furia
Tel.: 071 8064122 - 071 8064327
Email: lucia.difuria@regione.marche.it

Referente Screening Oncologici 

Giuseppe Feliciangeli
Tel.: 071 8064065 - 071 8064122 - 071 8064327 
Email: giuseppe.feliciangeli@regione.marche.it


Screening oncologici

SCREENING ONCOLOGICI “PREVENIRE E’ VOLERSI BENE”

 

Lo screening è la prevenzione più efficace e comprovata nella popolazione generale per i tumori del colon-retto, mammella e cervice uterina.

Lo screening è un esame sistematico, condotto con mezzi clinici, strumentali o di laboratorio per individuare una malattia in una fase preclinica o i precursori della malattia su una popolazione asintomatica invitata attivamente a sottoporsi al test tramite una lettera da parte della Segreteria Organizzativa degli Screening.

Grazie agli screening, ogni anno la sanità marchigiana salva la vita di tanti cittadini,
garantendo cure appropriate e tempestive, a tutto vantaggio dei pazienti e dell’organizzazione del sistema sanitario.

Uno dei requisiti fondamentali per il successo di un programma di screening, gratuito durante l’intero percorso diagnosticoterapeutico-assistenziale, è il coinvolgimento attivo e sistematico di tutta la popolazione in età giudicata a rischio di insorgenza tumori, la quale deve essere adeguatamente informata sui benefici e i possibili rischi al fine di una partecipazione consapevole e volontaria, dopo che la struttura sanitaria ha iniziato il contatto.

Lo screening avviene seguendo dei protocolli regionali che ne garantiscono la qualità, l’uniformità e l’equità di accesso.
La Regione Marche ormai da anni ha avviato sull’intero territorio regionale 3 percorsi di screening, di cui si riportano le principali caratteristiche, per i tumori:

Per tutte le informazioni utili riguardanti i percorsi di screening oncologici attivi nel territorio è possibile fare riferimento ai Coordinatori e alle Segreterie Organizzative degli Screening (SOS) presenti nelle diverse Aree Vaste dell’ASUR ed elencati in Contatti e Informazioni.

 

Locandina

Brochure

 

SCREENING TUMORE MAMMELLA

 

Il protocollo per individuare precocemente le lesioni tumorali del seno ha cadenza biennale e prevede l’esecuzione della mammografia

Questo test diagnostico va effettuato presso una struttura sanitaria.

Nella lettera di invito vengono riportati luogo, data e ora dell’appuntamento già fissato per la paziente, che potrà effettuare il test comodamente e senza attese.

 

Il programma di screening per cancro della mammella, è attivo dal 2001 sull’intero territorio regionale ed è rivolto a tutte le donne asintomatiche di età compresa tra i 50 e i 69 anni residenti nella regione Marche. Il programma è stato elaborato in collaborazione con tutti gli operatori del Sistema Sanitario Regionale (MMG, Specialisti, etc,..).

Il protocollo diagnostico terapeutico assistenziale del tumore della mammella, si articola su 3 livelli:
1°. esecuzione della mammografia, test diagnostico precoce delle lesioni tumorali della mammella, con cadenza biennale;
2°. esami integrati di revisione clinico-radiologica quale approfondimento diagnostico;
3°. presa in carico clinica, trattamenti diagnostico-terapeutici e follow-up.

 

SCREENING TUMORE CERVICE UTERINA

 

Da effettuarsi con cadenza triennale, questo protocollo prevede l’esecuzione del PAP-test,
un esame citologico per l'individuazione precoce delle alterazioni cellulari nel collo dell’utero. 

Il test è velocissimo e l’appuntamento è già comodamente fissato nell'invito ricevuto.

 

 

Il protocollo diagnostico terapeutico assistenziale del cancro della cervice uterina si articola su 3 livelli:
1°. esecuzione del PAP-test, esame citologico diagnostico per l’individuazione precoce delle alterazioni delle cellule del collo dell’utero, con cadenza triennale;
2°. colposcopia, quale approfondimento diagnostico;
3°. presa in carico clinica, trattamenti diagnostico-terapeutici

 

 

SCREENING TUMORE COLON-RETTO

 

 

È l’unico screening che coinvolge uomini e donne

Si effettua ogni due anni e consiste nell'esecuzione del test per la ricerca del sangue occulto nelle feci. 

 

 

Ricevuto l’invito, il cittadino non deve far altro che ritirare l’apposito kit gratuito in una qualsiasi Farmacia, eseguire comodamente a casa il prelievo, seguendo le semplici istruzioni, e riconsegnare il kit.

 

Il programma di screening per cancro del colon-retto, è attivo dal 2008 sull’intero territorio regionale ed è rivolto a tutti i soggetti asintomatici di età compresa tra i 50 e i 69 anni residenti nella regione Marche. Il programma è stato elaborato in collaborazione con tutti gli operatori del Sistema Sanitario Regionale (MMG, Specialisti, etc,..).

 

Il protocollo diagnostico terapeutico assistenziale del tumore del colon-retto si articola su 3 livelli:

1°. esecuzione del test per la ricerca del sangue occulto fecale (SOF), eseguito con metodo immunologico di tipo quantitativo (FIT), con cadenza biennale;

2°. colonscopia: esame di approfondimento diagnostico riservato solo ai pazienti risultati positivi al test del SOF;

3°. presa in carico clinica, trattamenti diagnosticoterapeutici e follow-up.

 

CONTATTI E INFORMAZIONI

 

Per tutte le informazioni utili riguardanti i percorsi di screening oncologici attivi nel territorio è possibile fare riferimento ai Coordinatori e alle Segreterie Organizzative degli Screening (SOS) presenti nelle diverse Aree Vaste dell’ASUR:


AREA VASTA n.1

Massimo Agostini (massimo.agostini@sanita.marche.it)
Sede di Fano - Tel. 800 710977
Sede di Pesaro - Tel. 800 738073
Sede di Urbino - Tel. 800 210858


AREA VASTA n.2

Daniela Cimini (daniela.cimini@sanita.marche.it)
Sede di Senigallia - Tel. 071 79092352
Sede di Jesi - Tel. 0731 534692
Sede di Fabriano - Tel. 0732 634104
Sede di Ancona - Tel. 071 870 5910 - 5921

AREA VASTA n.3

Maria Giulia Volpini (giulia.volpini@sanita.marche.it)
Tel. 800 178 008

AREA VASTA n.4

Cristiana Ragaglia (cristiana.ragaglia@sanita.marche.it)
Tel. 800 185 454

AREA VASTA n.5

Antonio Santone (antonio.santone@sanita.marche.it)
Sede di San Benedetto - Tel. 0735 793571
Sede di Ascoli Piceno - Tel. 800 586 657

 

www.regione.marche.it/screening
www.asur.marche.it

SCREENING TUMORE COLON-RETTO

 

 

È l’unico screening che coinvolge uomini e donne

Si effettua ogni due anni e consiste nell'esecuzione del test per la ricerca del sangue occulto nelle feci. 

 

 

Ricevuto l’invito, il cittadino non deve far altro che ritirare l’apposito kit gratuito in una qualsiasi Farmacia, eseguire comodamente a casa il prelievo, seguendo le semplici istruzioni, e riconsegnare il kit.

 

Il programma di screening per cancro del colon-retto, è attivo dal 2008 sull’intero territorio regionale ed è rivolto a tutti i soggetti asintomatici di età compresa tra i 50 e i 69 anni residenti nella regione Marche. Il programma è stato elaborato in collaborazione con tutti gli operatori del Sistema Sanitario Regionale (MMG, Specialisti, etc,..).

 

Il protocollo diagnostico terapeutico assistenziale del tumore del colon-retto si articola su 3 livelli:

1°. esecuzione del test per la ricerca del sangue occulto fecale (SOF), eseguito con metodo immunologico di tipo quantitativo (FIT), con cadenza biennale;

2°. colonscopia: esame di approfondimento diagnostico riservato solo ai pazienti risultati positivi al test del SOF;

3°. presa in carico clinica, trattamenti diagnosticoterapeutici e follow-up.

 

NORMATIVA REGIONALE DI RIFERIMENTO

DGR n.115 del 24/01/00 :“Linee guida per l'effettuazione dei programmi screening per la diagnosi precoce dei tumori femminili (mammario e collo dell'utero)”;
DGR n.899 del 18/07/2005 “Progetti relativi al Piano Nazione della Prevenzione 2005-2007 (intesa Stato, Regioni, Province autonome - 23 marzo 2005). Linee operative per la presentazione dei Piani Regionali - Revoca e sostituzione della D.G.R. 837 del 30.06.2005.“
DGR 1443 del 15/12/2006 “Attuazione D.A. n. 6 del 15 novembre 2005 - Progetto screening per la diagnosi precoce dei tumori femminili e del colon retto.”
DGR n.1906 del 22/12/08 “Approvazione delle Linee guida per la organizzazione del Programma Prevenire è volersi bene: lo screening del carcinoma del collo dell´utero, della mammella e del colon-retto nella Regione Marche e dei relativi protocolli diagnostici terapeutici”
DGR n.1856 del 23/12/2010 “Recepimento intesa Stato-Regioni e Province autonome del 29.4.2010 concernente il Piano nazionale della prevenzione per gli anni 2010-2012”
DGR n. 1415 del 08/10/12 “Protocollo Diagnostico Terapeutico Assistenziale del cancro del colon-retto. Modifica DGR 1906/2008 “
DGR n. 540 del 15/07/15 “Interventi regionali di attuazione del Piano Nazionale di Prevenzione 2014-2018 “
Decreto del Dirigente della PF Assistenza Ospedaliera, emergenza-Urgenza, Ricerca e Formazione n. 10/RAO del 07/04/2016 “Aggiornamento Gruppi di Lavoro regionali sullo screening, di cui al Decreto ARS n.10 del 08/08/2011

DGR 459 del 09/05/16 “Recepimento Intesa Stato-Regioni del 18 dicembre 2014 recante "Linee di indirizzo sulle modalità organizzative ed assistenziali della rete dei Centri di Senologia" (Rep. Atti n. 185/CS). Approvazione del documento tecnico "Linee guida per l'implementazione della Rete regionale marchigiana dei Centri di Senologia - Breast Unit" 
DGR n.14 del 23/01/17 “Percorso Diagnostico-Terapeutico-Assistenziale (PDTA) del carcinoma mammario della Regione Marche “