venerdì 7 febbraio 2020  23:11 

 

Il 5 febbraio 2020, presso l’Aula Magna dell’Istituto di Istruzione Superiore Savoia-Benincasa di Ancona, si è svolta l’attesissima cerimonia di premiazione per Viola Pipitone, la studentessa diciassettenne salita agli onori della cronaca per essersi aggiudicata il primo posto a livello nazionale del concorso europeo “Juevenes traslatores 2020”, un contest indetto ogni anno dalla Commissione Europea (Direzione Generale della Traduzione) e volto a promuovere l’apprendimento delle lingue nelle scuole


La giovane diciassettenne, iscritta alla classe 4BL EsaBac, si è infatti aggiudicata, con un voto di ben 40 punti, il primo premio nazionale come migliore giovane traduttrice dell’Unione Europea, con una impeccabile traduzione dalla lingua spagnola alla lingua italiana sul tema: “Che cosa possono fare i giovani per contribuire a plasmare il futuro dell’Europa?”.

Insieme con altri ventisette talentuosi giovani europei, Viola è stata selezionata tra 3116 partecipanti provenienti da 740 scuole secondarie di tutta Europa. 

                                                         

In occasione della premiazione, direttamente da Roma, è arrivata anche la referente della direzione generale Traduzione presso la Rappresentanza in Italia della Commissione europea Katia Castellani, che ha dichiarato:

Ci siamo stupiti perfino noi valutatori per il livello così alto di questa traduzione - il testo era difficile, pieno di modi di dire ed espressioni colloquiali. Bravissima Viola, sii orgogliosa del lavoro che hai fatto e coltiva sempre la passione per le lingue indipendentemente dal percorso che sceglierai dopo il diploma. Ora ti aspettiamo a Bruxelles per la cerimonia di premiazione ufficiale”.


La Castellani ha inoltre aggiunto: “Abbiamo voluto fare tutto online per dare un’idea reale ai ragazzi del mondo della traduzione - ormai si lavora solo al computer e ci sono una serie di software che ci aiutano. Quello di linguisti e traduttori europei è un lavoro prezioso al servizio della comunità”. 

Viola, dal canto suo, ha espresso la propria commozione di fronte a studenti, professori e rappresentanti delle Istituzioni, dichiarando: “Non mi aspettavo affatto un simile risultato. Mi sono esercitata in classe e alla fine sono stata scelta insieme ad altri 4 compagni dalla mia professoressa Monica Di Costanzo. Ancora non ho ben realizzato questa vittoria, mi sembra incredibile essere stata la prima in Italia. Ho deciso di partecipare per mettermi alla prova, è stata soprattutto una sfida con me stessa. La soddisfazione per il risultato è stata immensa e sicuramente continuerò lo studio delle lingue anche in vista di future esperienze di studio all’estero”.


Alla cerimonia hanno partecipato anche Gianna Prapotnich in rappresentanza dell’Ufficio Scolastico Regionale per le Marche, Andrea Pellei, dirigente Programmazione Nazionale e Comunitaria della Regione Marche e responsabile del Centro EUROPE DIRECT REGIONE MARCHE, e Barbara Fioravanti in rappresentanza della Regione, mentre i saluti iniziali sono stati affidati alla vice preside dell’Istituto Giuliana Giuliani che ha fatto le veci della dirigente Alessandra Rucci.


Non sono mancati gli apprezzamenti anche da parte dell’assessore alle Politiche Giovanili del Comune di Ancona Tiziana Borini, che ha voluto così porre l’accento sui risultati dalla giovane studentessa: “Questa ragazza fa onore alla nostra città, i giovani finalmente cominciano ad essere apprezzati per le loro qualità”

                                                                

Il dirigente regionale Andrea Pellei, riportando a Viola Pipitone i saluti dell’Assessore alle Politiche Comunitarie Manuela Bora e dell’Assessore all’Istruzione – Formazione – Lavoro Loretta Bravi, ha ricordato il costante impegno della Regione Marche nel promuovere le molte opportunità che l’Europa offre ai suoi cittadini e in particolare ai giovani, in linea con la visione di un disegno europeo più unito.

 

Grazie anche all’attivazione dello sportello Europe Direct, con i suoi canali social Twitter e Facebook (canale MarchEuropa), la regione concentra i propri sforzi in un lavoro quotidiano di diffusione di notizie che giungono direttamente da Bruxelles come stage, premi, concorsi per le scuole, opportunità di carriera nelle istituzioni europee o programmi finanziati dall’Europa come l’iniziativa di volontariato internazionale del Corpo Europeo di Solidarietà, i progetti di scambio gestiti dal programma Erasmus Plus, l’iniziativa UE per scoprire l’Europa Discover EU  o l’opportunità di mobilità per lavoro, tirocinio, apprendistato all’estero Your First EURES Job,  fino al progetto Juvenes Traslatores, che oggi vede protagonista la studentessa Viola Pipitone.

 

La Regione è vicina ai giovani e alla cittadinanza anche grazie al Fondo Sociale Europeo, che promuovere, tra l'altro, corsi di formazione professionale, borse di ricerca e borse lavoro, percorsi formativi post secondari di istruzione e formazione tecnica superiore, voucher per iscrizione a Master universitari e corsi post-laurea, borse di dottorato di ricerca, creazione di impresa e tanto altro.

                                                                    

Da non dimenticare, infine, l’impegno posto, da ormai due anni, nella diffusione del progetto “Alla Scopertadella Cittadinanza Europea” per le scuole secondarie superiori e volto a sensibilizzare le nuove generazioni sui valori, sui diritti e sul concetto di cittadinanza europea e e sul monitoraggio civico  dei finanziamenti europei.