giovedì 14 maggio 2020  16:00 

 

Lo scorso 11 maggio alle ore 10.30, in occasione della Festa dell’Europa, il Centro Europe Direct Regione Marche ha organizzato l’evento online "ColoriAmo l'Europa", rivolto ai giovanissimi studenti della scuola "Sapienza" (I.S.C. "Ugo Betti") di Fermo.

 

L’evento voleva ricordare e celebrare una data importantissima, fondamentale per la nascita e la storia dell’Unione Europea: i 70 anni dalla firma della Dichiarazione Schuman, scritta in collaborazione con Jean Monnet, considerata la prima tappa del processo per l’unificazione europea. Con la sua dichiarazione, Robert Schuman proponeva infatti la creazione della C.E.C.A. (Comunità Europea del Carbone e dell’Acciaio) i cui membri avrebbero messo in comune le produzioni di carbone e acciaio.

La CECA è stata la prima di una serie di istituzioni europee sovranazionali che avrebbero condotto a quella che oggi chiamiamo Unione europea. Questa data ci riporta a un altro importante anniversario: i 75 anni dalla fine della Seconda Guerra Mondiale (8 maggio 1945).


Ai “giovanissimi” - attraverso video, immagini e animazioni – sono stati presentati vari argomenti: come e perché è nata l’Unione Europea, i padri fondatori, il suo inno e i suoi simboli, le sue istituzioni, i Trattati principali, l’Euro (l’importanza della moneta unica e alcune sue “curiosità”), i vantaggi di essere cittadini europei. Con sorpresa essi hanno scoperto che l’idea di Europa è nata proprio in Italia e da un gruppo di giovani dissidenti italiani, con in testa Altiero Spinelli, che – confinati nell’isola di Ventotene – scrissero “Per un’Europa libera e unita”.


Particolarmente sensibili alle tematiche legate all’inquinamento e alla salvaguardia del pianeta, a loro è stato poi spiegato quanto fa l’UE per rispondere a queste sfide globali attraverso il Green Deal: di cosa si tratta e quali gli ambiziosi obiettivi che intende raggiungere. Ma anche cosa fa la Regione Marche in questo ambito attraverso i fondi europei: aiuti alle aziende per l’efficientamento energetico, l’acquisto di autobus a bassa emissione di Co2, l’installazione di colonnine di ricarica per auto elettriche, ecc.

 

Nel corso dell’attività i partecipanti si sono dimostrati attenti e interessati, ponendo numerose domande sugli argomenti trattati.

                                 

Ora però l’Italia e tutta l’Europa si trovano a fronteggiare una situazione drammatica provocata dall’Emergenza Coronavirus. Schuman dichiarava: "L'Europa non potrà farsi in una sola volta, … essa sorgerà da realizzazioni concrete che creino anzitutto una solidarietà di fatto."

A riguardo dell’attuale situazione di emergenza sanitaria ed economica, ai partecipanti sono state esposte le tante espressioni di solidarietà non solo delle istituzioni comunitarie nei confronti dell’Italia, ma anche di quelle dei singoli Paesi dell'UE

                                                   

Guarda il video: #EUsolidarity: come la solidarietà europea sta aiutando l’Italia 🇮🇹nell’emergenza #COVID19


Proprio in occasione della Festa dell’Europa, la Presidente della Commissione Europea Ursula Von der Leyen ha dichiarato: “Il 9 maggio celebriamo il 70°anniversario della Dichiarazione di Robert Schuman che è poi diventata il punto di partenza del nostro cammino verso l’Unione Europea. La Dichiarazione Schuman ha cambiato il destino del nostro continente … il sogno di Robert Schuman e dei Padri Fondatori dell’Europa è ancora vivo e può aiutare i popoli europei a superare la crisi provocata dalla pandemia, rafforzando le fondamenta della solidarietà.”


L’attività si è conclusa con uno “screenshot” collettivo di tutti i partecipanti che hanno sventolato le bandiere dell’Unione Europea realizzate da loro stessi.