martedì 23 ottobre 2018  17:29 

In occasione dei 60 anni dall’introduzione della normativa UE sul coordinamento dei sistemi di sicurezza sociale e dei 50 anni dai regolamenti che hanno istituito la libera circolazione dei lavoratori, la Commissione Europea inaugura una nuova campagna volta a celebrare l’integrazione europea a favore della libera circolazione dei cittadini

 

Marianne Thyssen, Commissaria per l’Occupazione, gli affari sociali, le competenze e la mobilità dei lavoratori, a tal proposito, ha dichiarato: “La libera circolazione è più di un diritto fondamentale sancito nei trattati, è una realtà concreta, sfruttata da milioni di persone. Una realtà che non si è concretizzata dall’oggi al domani, ma che ha richiesto una normativa ad hoc e salvaguardie adeguate. 

Oggi, mentre continuiamo a perfezionare le norme, ricordiamo le prime tappe legislative fondamentali. Abbiamo alcune proposte sul tavolo volte a stabilire norme chiare, eque e applicabili per assicurare una mobilità equa dei lavoratori. Nelle prossime settimane mi prodigherò affinché queste proposte siano approvate e diventino realtà”. 

 

La Commissione Juncker ha posto, nel tempo, grande impegno per agevolare la libera circolazione dei lavoratori e tutelarne i diritti, evitando così il dumping sociale e fornendo alle autorità nazionali la strumentazione necessaria per contrastare abusi frodi.

Molte altre sono le iniziative attive a sostengo di tale integrazione

 

 

Segui il dibattito online con gli hashtag #EUmovers e #YourCareerMove

Maggiori informazionihttp://ec.europa.eu/social