martedì 16 ottobre 2018  12:28 

Diverse sono state le segnalazioni giunte ai vari Centri Europe Direct italiani da parte di imprenditori raggirati da sedicenti consulenti finanziari europei. Truffatori provetti, le persone in questione offrono agli imprenditori consulenza per lo sviluppo di progetti europei, garantendo finanziamenti comunitari a fondo perduto o retroattivi, in cambio di un compenso variabile tra le centinaia e le migliaia di euro.


La Commissione Europea avvisa che tali consulenti sono truffatori a tutti gli effetti, pronti a rendersi irreperibili una volta ricevuto il pagamento per le eventuali prestazioni che avrebbero dovuto offrire.

 

Oltre al danno economico cui gli imprenditori sono soggetti, il problema getta discredito sui veri professionisti che, in modo trasparente e professionale, offrono i loro servizi per aiutare la crescita dell’impresa, agendo secondo i regolamenti europei, ovvero spiegano che l’ottenimento dei fondi comunitari avviene a seguito della partecipazione a specifici bandi, con progetti redatti in inglese e tramite una rete di partenariati europei. 

 

Con questo avviso, la Commissione consiglia a chiunque venga approcciato in maniera sospetta, a documentarsi nel dettaglio sia in merito alla presunta società di consulenza che sul programma di finanziamento suggerito. Invita inoltre a non pagare nulla se non in caso di sicurezza della buona fede dell’ente e di denunciare eventualmente l’accaduto ai vari Centri Europe Direct presenti sul territorio o agli Uffici della Rappresentanza della Commissione Europea.



Link Utili: Per saperne di più, visita il sito della Commissione Europea