Salute

Contatti

PF Accreditamenti

Dirigente Dott.ssa Claudia Paci
via Gentile da Fabriano, n. 3, 60125 Ancona
tel. :071.806.4133
fax :071.806.4120
Email: 
funzione.accreditamenti@regione.marche.it
PEC: regione.marche.AccreditamentiStruttureSanitarie@emarche.it

Il Responsabile del procedimento
Dott. Giuliano Fuligni
tel. : 071.806.4208
Email: giuliano.fuligni@regione.marche.it

Autorizzazione delle strutture sanitarie

La Regione Marche disciplina l’autorizzazione e l’accreditamento delle strutture sanitarie e socio-sanitarie con Legge Regionale n. 20 del 16 marzo 2000 "Autorizzazione alla realizzazione e all'esercizio, accreditamento istituzionale e accordi contrattuali delle strutture sanitarie e socio-sanitarie pubbliche e private" e s.m.i.

Per autorizzazione si intendono i distinti provvedimenti che consentono la realizzazione di strutture e l’esercizio di attività sanitarie e socio-sanitarie da parte dei soggetti pubblici e privati (art. 2 comma 2).

Per accreditamento istituzionale si intende il provvedimento con il quale viene riconosciuto alle strutture pubbliche e private già autorizzate lo status di potenziali erogatori di prestazioni nell'ambito e per conto del servizio sanitario nazionale (art. 2 comma 3).

Attraverso gli istituti dell’autorizzazione e dell’accreditamento, unitamente agli accordi contrattuali, la Regione garantisce l’erogazione di prestazioni efficaci e sicure, il miglioramento continuo della qualità delle strutture interessate, nonché lo sviluppo sistematico e programmato del servizio sanitario regionale. Per Accordo Contrattuale si intende l'atto con il quale la Regione e le Zone Territoriali definiscono con i soggetti accreditati, pubblici e privati, la tipologia e la quantità delle prestazioni erogabili agli utenti del Servizio Sanitario Regionale; nonché la relativa remunerazione a carico del Servizio Sanitario medesimo nell'ambito di livelli di spesa determinati in corrispondenza delle scelte della programmazione regionale interessate, nonché lo sviluppo sistematico e programmato del servizio sanitario regionale.

Autorizzazione alla realizzazione (art. 7 L.R. 20/2000)

La richiesta di autorizzazione alla realizzazione deve essere effettuata trasmettendo il Mod.AUT1 , debitamente compilato in tutte le sue parti, al Comune territorialmente competente. Il Comune rilascia l’autorizzazione alla realizzazione previa emanazione, da parte della Regione Marche, del Decreto della P.F. Accreditamenti attestante l’avvenuta verifica positiva della compatibilità regionale (art. 7 comma 4).

Per le strutture pubbliche di cui all'art. 5, comma 1 e per le strutture private di cui al medesimo art. 5, comma 1, lettere b), c), d) ed e) è previsto il rilascio del parere di congruità (art. 7 comma 3) previa verifica tecnica del rispetto dei requisiti minimi strutturali ed impiantistici.

Autorizzazione all'esercizio (art. 8 L.R. 20/2000)

Una volta ottenuta l’autorizzazione alla realizzazione deve essere presentata la domanda di autorizzazione all’esercizio delle attività sanitarie e socio sanitarie(art. 8) trasmettendo il Mod.AUT2 , debitamente compilato in tutte le sue parti, al Comune territorialmente competente.

Alla domanda di autorizzazione all'esercizio devono essere allegate le schede attinenti alla/e tipologia/e di attività che si intendono svolgere (c.d. "aree di intervento"), scaricabili dal Manuale di Autorizzazione (DGR n. 2200/2000 del 24/10/2000 e s.m.i.).

Non è attualmente prevista la compilazione della Scheda per Lettura Ottica (SLO) indicata nel Manuale di Autorizzazione.

La struttura sanitaria già in possesso dell'autorizzazione che abbia la necessità di variare i requisiti non strutturali dovrà compilare apposita domanda di variazione (Mod.AUT4) da trasmettere al Sindaco territorialmente competente.

L’Autorizzazione all'esercizio ha una durata quinquennale.

Ai sensi dell' art. 12 i soggetti autorizzati all'esercizio dell’attività sanitaria trasmettono ogni 5 anni al Comune una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà riguardante la permanenza del possesso dei requisiti minimi.

 

L.R. n.21 del 30 settembre 2016  (entrata in vigore il 28 ottobre 2016)  

    "Autorizzazioni e accreditamento istituzionale delle strutture e dei servizi sanitari, socio-sanitari e sociali pubblici e privati     e disciplina degli accordi contrattuali delle strutture e dei servizi sanitari, socio-sanitari e sociali pubblici e privati"

 

Decreto n.49/ACR del 17 febbraio 2017 
    "Legge Regionale 30 settembre 2016, n. 21, ART. 22, comma 1 -DECADENZA DELL’AUTORIZZAZIONE ALLA     REALIZZAZIONE"

      Allegato A - Tabella comunicazioni Strutture

 

Regolamento Regionale n. 1 del 1 febbraio 2018  (BUR Marche n. 15 del 15 febbraio 2018 )
    "Definizione delle tipologie delle strutture e dei servizi sanitari, sociosanitari e sociali pubblici e privati"

   Ai sensi e per gli effetti dell’art. 7, comma 2, della L.R. n. 21/2016 
    ( “Autorizzazioni e accreditamento istituzionale delle strutture e dei servizi sanitari, socio-sanitari e sociali pubblici e     privati e disciplina degli accordi contrattuali delle strutture e dei servizi sanitari, socio-sanitari e sociali pubblici e privati”)

    e del Regolamento regionale n. 1/ 2018 
    ( “Definizione delle tipologie delle strutture e dei servizi sanitari, sociosanitari e sociali pubblici e privati” )

si comunica che

      le tipologie di strutture sotto indicate sono soggette unicamente ad Autorizzazione all’ Esercizio
       di cui all’art. 9 della LR 21/2016

 

Area

Regime

Denominazione

Codifica

Descrizione

Studio

 

Studio

Studio Odontoiatrico

SO

Struttura dedicata all’esecuzione di prestazioni odontoiatriche erogate da parte di professionisti abilitati, in forma singola o associata e in regime fiscale di persona fisica.

Studio Chirurgico

SC

Struttura che eroga prestazioni chirurgiche e procedure diagnostiche o terapeutiche invasive praticabili senza ricovero in anestesia topica o locale.

Ambulatori DSA

Studio DSA

ADSA

SDSA

Struttura dedicata alla diagnosi e certificazione dei Disturbi Specifici dell’Apprendimento.

Studio Professioni Sanitarie:

Infermieristico/Ostetrico

Fisioterapisti

Podologici

Igienista Dentale

SPS

Struttura che eroga prestazioni di prevenzione, diagnosi, cura e riabilitazione da parte di professionisti che hanno un titolo abilitante.

pagina aggiornata al 03/04/2018

 2018

Pubblicato sul B.U.R. Marche del 15 febbraio 2018, n. 15 il
Regolamento regionale n. 1/ 2018   “Definizione delle tipologie delle strutture e dei servizi sanitari, sociosanitari e sociali pubblici e privati” 

      C O M U N I C A T O

    Ai sensi e per gli effetti dell’art. 7, comma 2, della L.R. n. 21/2016 
    ( “Autorizzazioni e accreditamento istituzionale delle strutture e dei servizi sanitari, socio-sanitari e sociali pubblici e     privati e disciplina degli accordi contrattuali delle strutture e dei servizi sanitari, socio-sanitari e sociali pubblici e privati”) 
    e del
Regolamento regionale n. 1/ 2018 
    ( “Definizione delle tipologie delle strutture e dei servizi sanitari, sociosanitari e sociali pubblici e privati” )

si comunica

      che le tipologie di strutture sotto indicate sono soggette unicamente ad Autorizzazione all’ Esercizio
       di cui
all’art. 9 della LR 21/2016:  

 

Area

Regime

Denominazione

Codifica

Descrizione

Studio

 

Studio

Studio Odontoiatrico

SO

Struttura dedicata all’esecuzione di prestazioni odontoiatriche erogate da parte di professionisti abilitati, in forma singola o associata e in regime fiscale di persona fisica.

Studio Chirurgico

SC

Struttura che eroga prestazioni chirurgiche e procedure diagnostiche o terapeutiche invasive praticabili senza ricovero in anestesia topica o locale.

Ambulatori DSA

Studio DSA

ADSA

SDSA

Struttura dedicata alla diagnosi e certificazione dei Disturbi Specifici dell’Apprendimento.

Studio Professioni Sanitarie:

Infermieristico/Ostetrico

Fisioterapisti

Podologici

Igienista Dentale

SPS

Struttura che eroga prestazioni di prevenzione, diagnosi, cura e riabilitazione da parte di professionisti che hanno un titolo abilitante.

2016

Oggetto : LR 21/2016 Comunicazione (22 febbraio 2016)

 

Domanda di Autorizzazione alla Realizzazione: Mod. AUT1
Domanda di Autorizzazione all'Esercizio: Mod. AUT2
Domanda di Variazioni Requisiti non strutturali: Mod. AUT4