Azioni per la parità di genere

L’Agenzia regionale sanitaria, anche in considerazione della recente Direttiva della Presidenza del Consiglio dei Ministri del 29/11/2023 per il “riconoscimento, prevenzione e superamento della violenza contro le donne in tutte le sue forme”, nonché degli obiettivi di performance finalizzati ad implementare le azioni per la parità di genere per promuovere una cultura organizzativa bastata sul rispetto delle differenze, intende rafforzare le misure già avviate e, in particolare, quelle relative alla formazione e sensibilizzazione per la promozione di stili di comportamento rispettosi del principio di parità di trattamento e la diffusione della conoscenza della normativa in materia di pari opportunità, prevedendo specifiche iniziative costituite da momenti formativi e di confronto collegandoli all’adempimento degli obblighi in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro (art. 28, comma 1 del d.lgs. n. 81 del 2008).

A tal fine, l’ARS ha realizzato una relazione progettuale per la redazione del Piano delle Azioni Positive 2024/2026 – Analisi del contesto e studio di fattibilità” (ID 31683768|20/12/2023|AGT), realizzando contestualmente iniziative  per la tutela della salute della donna aderendo altresì all’invito rivolto da Regione Marche di voler usufruire dei servizi messi in campo dal/la Consigliere/a di fiducia in ambito regionale quale figura istituzionale  imparziale ed esterna all’Ente che svolge funzioni di prevenzione, supporto, consulenza e assistenza in favore del personale per fronteggiare i casi di molestie sessuali,  morali e psicologiche, nonché di discriminazione sul luogo di lavoro.

 

Ultimi Aggiornamenti

pagina aggiornata al 21/05/2024
data ultima modifica della pagina 21/05/2024