Lavoro e Formazione Professionale

Osservatorio regionale mercato del lavoro


 

L'Osservatorio Regionale del Mercato del Lavoro realizza attività di monitoraggio del mercato del lavoro e della situazione economica regionale. Si propone come un punto di raccordo per il bilanciamento di considerazioni economiche e sociali con studi specifici che valutino la situazione del mercato del lavoro e dell'economia. L’Osservatorio, inoltre, svolge una funzione di supporto alla politica di programmazione della Giunta Regionale, con la redazione delle relazioni introduttive ai documenti istituzionali della Regione Marche. L'obiettivo principale è quello di essere un valido aiuto nella predisposizione di efficaci politiche del lavoro; si avvale, per le attività di studio e ricerca, prioritariamente della collaborazione con le Università marchigiane. Oltre ad approfondimenti tematici a livello territoriale e settoriale, l’Osservatorio realizza un Rapporto Annuale sul Mercato del Lavoro ed una pubblicazione trimestrale, “I Quaderni dell’Osservatorio”.
In sintesi le attività principali dell'Osservatorio sono le seguenti:

  • Analisi e monitoraggio del mercato del lavoro a livello regionale e provinciale
  • Approfondimenti sulle dinamiche economiche a livello settoriale e territoriale
  • Analisi a livello congiunturale e strutturale sul quadro economico e del mercato del lavoro locale
  • Elaborazioni su banche dati locali e nazionali (Istat, Inps, Inail, Movimprese, etc.)
  • Elaborazioni e analisi dei dati Sil - Job Agency di fonte amministrativa (Centri per l'Impiego, l’Orientamento e la Formazione)
  • Attività di supporto a livello istituzionale
  • Fornitura su richiesta ad enti ed associazioni di dati e di elaborazioni sull'andamento del mercato del lavoro e dell’economia locale

Il Rapporto Annuale è un report approfondito sul mercato del lavoro regionale: affianca analisi ed elaborazioni sul mercato del lavoro ad un quadro delle tendenze generali per le variabili economiche più importanti del sistema produttivo marchigiano. Questa impostazione è connessa all'ipotesi che le dinamiche del mercato del lavoro siano espressione degli andamenti più generali dell’economia. In particolare, vengono analizzati nel dettaglio i dati Istat annuali sul mercato del lavoro, i dati amministrativi (assunzioni, trasformazioni e cessazioni) dei Centri per l’Impiego regionali e il ricorso agli ammortizzatori sociali. Le elaborazioni si riferiscono sia a dinamiche congiunturali che a dinamiche di medio-lungo periodo.

  • Rapporto annuale 2017
  • Rapporto annuale 2016
  • Rapporto annuale 2015
  • Rapporto annuale 2014
  • Rapporto annuale 2013
  • Rapporto annuale 2012
  • Rapporto annuale 2011
  • Rapporto annuale 2010
  • Rapporto annuale 2009
  • Rapporto annuale 2008
  • Rapporto annuale 2007
  • Rapporto annuale 2006
  • Rapporto annuale 2005
  • Rapporto annuale 2004
  • Rapporto annuale 2003
  • Rapporto annuale 2002
  • Rapporto annuale 2001
  • Rapporto annuale 2000
  • La pubblicazione "I Quaderni dell'Osservatorio" viene realizzata trimestralmente e si focalizza su determinati aspetti del mercato del lavoro, con un'impostazione standard e sintetica, in modo da essere uno strumento tempestivo di aggiornamento sulle tendenze del mercato del lavoro regionale, provinciale ed a livello settoriale. I Quaderni si compongono di quattro parti: il mercato del lavoro sulla base dei dati trimestralmente diffusi dall'Istat, i dati amministrativi (assunzioni, trasformazioni e cessazioni) dei Centri per l'Impiego della Regione Marche, i lavoratori collocati in mobilità e il ricorso alla Cassa Integrazione Guadagni.

    Anno 2017

    n. 41 - II trimestre 2017
    n. 40 - I trimestre 2017


    Anno 2016

    n. 39 - IV trimestre 2016
    n. 38 - III trimestre 2016
    n. 37 - II trimestre 2016
    n. 36 - I trimestre 2016

    Anno 2015
    n. 35 - IV trimestre 2015
    n. 34 - III trimestre 2015
    n. 33 - II trimestre 2015
    n. 32 - I trimestre 2015


    Anno 2014

    n. 31 - IV trimestre 2014
    n. 30 - III trimestre 2014
    n. 29 - II trimestre 2014
    n. 28 - I trimestre 2014


    Anno 2013

    n. 27 - IV trimestre 2013
    n. 26 - III trimestre 2013
    n. 25 - II trimestre 2013
    n. 24 - I trimestre 2013


    Anno 2012
    n. 23 - IV trimestre 2012
    n. 22 - III trimestre 2012
    n. 21 - II trimestre2012
    n. 20 - I trimestre 2012


    ---- la sezioni sottostanti sono in fase di implementazione----
    Anno 2011
    n. 19 - IV trimestre 2011
    n. 18 - III trimestre 2011
    n. 17 - II trimestre 2011
    n. 16 - I trimestre 2011


    Anno 2010
    n. 15 - IV trimestre 2010
    n. 14 - III trimestre 2010
    n. 13 - II trimestre 2010
    n. 12 - I trimestre 2010

    Anno 2009
    n. 11 - IV trimestre 2009
    n. 10 - III trimestre 2009
    n. 09 - II trimestre 2009
    n. 08 - I trimestre 2009


    Anno 2008
    n. 07 - IV trimestre 2008
    n. 06 - III trimestre 2008
    n. 05 - II trimestre 2008
    n. 04 - I trimestre 2008


    Anno 2007
    n. 03 - IV trimestre 2007
    n. 02 - III trimestre 2007
    n. 01 - II trimestre 2007
    n. 0 - I trimestre 2007

    Riconoscendo l’opportunità costituita dalle Comunicazioni Obbligatorie., che ha creato uno standard nell’input delle informazioni che confluiscono nei Sistemi Informativi Lavoro locali, alcune strutture regionali (tra cui la Regione Marche) hanno ritenuto di intraprendere, in modo informale e aperto ad altre che intendano condividere la medesima esigenza, un percorso finalizzato alla produzione - secondo uno standard condiviso a livello multiregionale - di statistiche sul mercato del lavoro attendibili, confrontabili e quindi aggregabili, per valorizzare al meglio i caratteri di tempestività e dettaglio analitico della specifica fonte amministrativa utilizzata. Si tratta di un progetto denominato “SeCO” (Statistiche e Comunicazioni Obbligatorie) aperto a tutte le regioni d’Italia che produce periodicamente (trimestralmente e annualmente) un documento contenente statistiche e dati che possano fornire una iniziale base informativa utile per economisti, statistici, sociologi e studiosi in genere.

    Sistema Informativo SeCO realizzato da Veneto Lavoro:
    Dati SeCO


    Pubblicazioni:

    Aggiornamento al 4° trimestre 2015
    Aggiornamento al 3° trimestre 2015
    Aggiornamento al 2° trimestre 2015
    Aggiornamento al 1° trimestre 2015

    L’indagine F.M.M.L. (Famiglie Marchigiane e Mercato del Lavoro), che l’Osservatorio ha realizzato  in collaborazione con il Servizio informativo statistico e l’Associazione Nuovi Lavori ANL, analizza l’economia e la società marchigiana con particolare riferimento alle caratteristiche e alle trasformazioni che avvengono sul mercato del lavoro e il relativo impatto sulle famiglie della regione.
    Si tratta di una rilevazione annuale di carattere campionario e longitudinale rappresentativa dell’intera popolazione marchigiana.
    Coglie l’evolversi della situazione professionale ed economica delle famiglie intervistate integrando le indagini nazionali e locali con la finalità di stimolare e dare supporto a politiche attive, interventi e misure fortemente contestualizzate in ambito locale.

    2014
    Famiglie marchigiane e mercato del lavoro


    I giovani rappresentano da sempre un segmento particolarmente debole del mercato del lavoro e la recente crisi economica ha contributo a peggiorare la loro situazione: l’elevato ricorso a forme contrattuali a termine ha fatto sì che essi siano stati tra i primi a perdere il posto di lavoro, con l’ulteriore aggravante di essere meno coperti dagli ammortizzatori sociali rispetto alle fasce più adulte. Il perdurare della crisi rischia di ritardare ulteriormente la creazione di nuova occupazione, a discapito soprattutto delle nuove generazioni, per cui il difficile ingresso dei giovani nel mercato del lavoro potrebbe avere effetti di lungo periodo, modificando in maniera negativa le loro aspirazioni e le opportunità future.
    La P.F. Servizi per l'impiego, mercato del lavoro, crisi occupazionali e produttive della Regione Marche, attraverso l’Osservatorio regionale del Mercato del Lavoro, in collaborazione con la P.F. Sistemi Informativi statistici e di controllo di gestione, da tempo osserva con attenzione gli sviluppi del fenomeno, con l’obiettivo di fornire un quadro aggiornato della società marchigiana sotto il profilo socio-economico. Per tali motivi si è ritenuto necessario svolgere un’indagine mirata dal titolo “La percezione giovanile del mercato del lavoro nelle Marche”, volta a verificare i giudizi, le aspirazioni ed i comportamenti dei giovani marchigiani riguardo alla propria situazione professionale, presente e futura. L’aggiudicatario del servizio di somministrazione e analisi dei questionari è l’Associazione Nuovi Lavori di Roma (Servizio affidato con procedura in economia come da DDPF 180/SIM del13/9/2012 ed aggiudicato con DDPF 19/SIM del 18 febbraio 2013).
    La finalità ultima consiste nel far emergere la visione reale che hanno i giovani del lavoro, indagando sulle opinioni e sulle percezioni personali, sul livello di conoscenza delle opportunità e delle tecniche di ricerca attiva del lavoro, nonché sulle tendenze e sulle aspirazioni professionali, con particolare attenzione ad alcune tematiche chiave, quali la flessibilità/precarietà occupazionale, l’impegno profuso nella ricerca o nel mantenimento del posto di lavoro, il concetto di qualità del lavoro ed tipo di lavoro cercato.
    I dati così raccolti sono confluiti in un rapporto che è stato presentato pubblicamente in occasione di un seminario organizzato presso la Regione Marche, che è servito da stimolo di riflessione su nuove politiche e soluzioni condivise in grado di contribuire al miglioramento della condizione occupazionale dei giovani marchigiani. A tal fine, risulta di fondamentale importanza il coinvolgimento diretto dei giovani ed il ruolo attivo che essi devono avere nella definizione di un quadro che sia il più vicino possibile alla realtà: per progettare soluzioni efficaci bisogna innanzitutto comprendere il mondo dei giovani e le reali motivazioni che stanno alla base delle loro difficoltà di inserimento, senza dimenticare tuttavia le congiunture negative che sono frutto dell’attuale periodo di recessione economica.
    Si fa presente inoltre che le informazioni raccolte, sottoposte alla normativa sulla tutela dei dati personali (D.Lgs.196/03), sono state utilizzate esclusivamente per fini statistici e diffuse solo in forma aggregata.
    Titolare del trattamento dei dati personali è la Regione Marche; responsabile del trattamento dei dati raccolti è la P.F. Servizi per l'impiego, mercato del lavoro, crisi occupazionali e produttive della Regione Marche; incaricata delle diverse fasi di raccolta e di elaborazione dei dati è l’Associazione Nuovi Lavori.

    Sintesi dei risultati dell'indagine
    Rapporto completo dell'indagine sulla percezione giovanile del mercato del lavoro

    Tali approfondimenti tematici articolati sono di volta in volta studiati per cogliere in maniera tempestiva alcuni aspetti del mercato del lavoro e dell'economia locale.

    2015
    La garanzia giovani nella Regione Marche - Stato di attuazione al 30 novembre 2015

    2013
    Il mercato del lavoro giovanile nelle Marche
    Gli immigrati - Il mercato del lavoro della componente straniera nelle Marche