Enti Locali e Pubblica Amministrazione

News ed eventi

giovedì 15 ottobre 2020  17:58 

La SUAM, in qualità di Soggetto aggregatore della Regione Marche, provvede alle acquisizioni di beni e servizi, in modalità aggregata, per le stazioni appaltanti del territorio attraverso la stipula di Convenzioni ai sensi dell’art. 26 Legge n. 488/99 e s.m.i

Nell’intento di predisporre la documentazione di gara, il compito preliminare di cui si fa carico il Soggetto aggregatore è quello di aggregare i fabbisogni delle singole Amministrazioni facenti parte del territorio regionale. Per far ciò è essenziale il coinvolgimento diretto delle stesse al fine di comprendere la reale necessità di approvvigionamento ma anche al fine di ricevere osservazioni e suggerimenti per una più compiuta e globale visione del settore di cui fa parte la categoria merceologica oggetto della singola procedura di gara.

La DGR Marche n.126 del 10.02.2020, aggiornata con DGR Marche n. 773 del 22.06.2020, ha approvato la Pianificazione delle gare aggregate per l’anno 2020, tra le quali rientra quella finalizzata all’acquisizione di servizi per la gestione del patrimonio immobiliare degli enti del territorio della Regione Marche.

Tale categoria merceologica appartiene alle categorie individuate dal DPCM del 11/07/2018 per cui vige per le PA l’obbligatorietà di ricorrere a Convenzioni dei Soggetti aggregatori, per importi pari o superiori alla soglia di rilevanza comunitaria.

L’iniziativa ha quindi l’obiettivo di garantire la possibilità per tutte le Amministrazioni interessate al servizio di approvvigionarsi mediante adesione alla Convenzione stipulata dalla SUAM.

Le Amministrazioni che intendano far reperire al Soggetto aggregatore il proprio fabbisogno non dovranno far altro che compilare ed inviare, entro e non oltre il 15 novembre 2020, un breve questionario online comprensivo di 14 domande, pubblicato al seguente link: http://www.regione.marche.it/Entra-in-Regione/Soggetto-Aggregatore-SUAM mediante il quale comunicheranno, in particolare, la data di scadenza dei contratti in essere e la spesa media annua sostenuta nel triennio 2017-2019 (IVA esclusa), per i seguenti servizi di manutenzione:

  • impianti termici servizi di manutenzione
  • impianti elettrici servizi di manutenzione
  • impianti idrico-sanitari servizi di manutenzione
  • impianti antincendio servizi di manutenzione
  • impianti elevatori servizi di manutenzione
  • impianti antintrusione e videosorveglianza
  • servizi di piccola manutenzione edile

Infine, le Amministrazioni interessate dovranno comunicare il numero degli immobili da manutenere e i mq per le diverse tipologie di immobili: ad uso ufficio, ad uso residenziale, ad uso deposito/magazzino.