Stazione unica appaltante

Con legge regionale 14 maggio 2012, n. 12 è stata istituita la Stazione Unica Appaltante della Regione Marche, in conformità del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 30 giugno 2011, n. 55214. Con Deliberazione 26 novembre 2012, n. 1670 la Giunta della Regione Marche ha, tra l’altro, costituito la SUAM a decorrere dal 1°dicembre 2012 e definito tempi modalità utili ad assicurarne l’operatività in fase di prima sperimentazione per il periodo dal 1°dicembre 2012 al 31 dicembre 2014.

Stazione unica appaltante Regione Marche

PORTALE DEI CONTRATTI DELLA REGIONE MARCHE

 

Nell’ambito del processo di operatività della Stazione Unica Appaltante della Regione Marche (SUAM), è stato predisposto un portale dei contratti pubblici finalizzato, tra l’altro, agli adempimenti connessi con la pubblicazione di bandi e avvisi relativi alla conclusione di contratti pubblici per l’acquisizione di beni e servizi e per la realizzazione di lavori, nonché con la redazione e la pubblicazione della programmazione di lavori, servizi e forniture.

In particolare, con riferimento alla pubblicazione di bandi e avvisi, dal 1° gennaio 2014 le stazioni appaltanti di cui all’articolo 3, comma 1 lett. o), del decreto legislativo n. 50/2016 e successive modificazioni, per l’affidamento di contratti di lavori, servizi e forniture di interesse regionale sono tenute ad adempiere agli obblighi di che trattasi utilizzando esclusivamente la procedura disponibile al suddetto portale all’indirizzo web
contrattipubblici.regione.marche.it/


Tutti i bandi e gli avvisi pubblicati sul portale contratti pubblici possono essere liberamente consultabili accedendo alla pagina web contrattipubblici.regione.marche.it

A vantaggio della semplificazione e trasparenza dei procedimenti contrattuali, è stata predisposta una utilità “feed RSS” per ricevere automaticamente i contenuti della pubblicazione e i relativi aggiornamenti. In particolare, è possibile, semplicemente sottoscrivendo il “feed Web” in parola, ottenere automaticamente le informazioni pubblicate sulla pagina web del portale e i relativi aggiornamenti. Infatti, quando si effettua la sottoscrizione a un “feed Web”, può essere impostato l'intervallo di ricerca degli aggiornamenti del sito, ottenendo automaticamente il download dell'elenco dei dati più aggiornati. Ad esempio, è possibile impostare un intervallo di ricerca giornaliero ed ottenere quotidianamente il download dell'elenco dei bandi e degli avvisi pubblicati nell’intervallo impostato. Appare evidente l’estrema utilità del “canale feed” predisposto, sia quale strumento di lavoro per gli operatori di settore pubblici e privati, sia quale strumento di trasparenza, intesa come accessibilità totale delle informazioni da parte chiunque.

 

Per una visione complessiva su questa e sulle altre attività dell’Osservatorio Contratti Pubblici visitare il portale www.operepubbliche.marche.it

Con riferimento agli obblighi di pubblicazione relativi agli appalti per lavori (legge 190/2012 art.1 comma 32) si pubblica il link alla Banca Dati Amministrazioni Pubbliche (BDAP) del Ministero Economia e Finanze