News ed Eventi

mercoledì 29 luglio 2020  11:33 

Un’agile piattaforma ricca di contenuti e servizi facilmente fruibili

 

Una finestra interattiva e multifunzionale sempre aperta su misure, progetti, programmi e ultimissime nel campo della mobilità professionale, all’interno del circuito dei 27 Paesi membri UE (più Islanda, Lichtenstein, Norvegia Svizzera). Questo è quanto rappresenta il sito istituzionale di EURES: https://ec.europa.eu/eures/public/it/homepage.

Un portale agile e semplificato in cui si possono reperire ogni giorno notizie, avvisi e indicazioni tecniche aggiornate in tempo reale. Uno strumento web al servizio di chi intenda trasferirsi all’estero come lavoratore/studente o di chi voglia assumere personale per conto di aziende con sede operativa in uno dei Paesi UE. Senza trascurare le numerose opportunità di formazione linguistica e di approfondimento della cultura dei vari Stati membri.

Iniziando l’esplorazione della piattaforma, rinnovata nella sua veste grafica e nei contenuti, si può accedere - direttamente dall’home page - ad una serie di aree tematiche tutte interattive e servizi facilmente fruibili una volta effettuata la registrazione iniziale (Login/account).

Per chi desidera varcare i confini nazionali e/o intraprendere una nuova esperienza lavorativa in UE, è a disposizione la sezione dedicata alla “Ricerca di un posto di lavoro” che si avvale di procedure intuitive di facile uso. Si tratta di un canale multimediale molto utile in quanto permette di individuare – con un semplice click – il proprio ambito occupazionale preferito (“Trova un Lavoro”) o l’area geografica prescelta o il profilo lavorativo di maggiore interesse. Stesso discorso si estende anche alla ricerca da parte dei datori di lavoro/imprese/aziende alla ricerca di personale (“Trova Candidati”).

Un supporto concreto e veloce per ogni cittadino che può reperire informazioni sugli impieghi più richiesti in UE, sul tipo di contratto ricercato, sulla posizione lavorativa (livello di istruzione, conoscenza della lingua e competenze acquisite). Ad oggi, si è superata la soglia dei tre milioni di posti di lavoro registrati pubblicamente in tutta l’UE. Un dato significativo e destinato ad incrementarsi, ulteriormente, nei prossimi mesi con la graduale riapertura delle frontiere e il contestuale allentamento delle restrizioni alla circolazione in Europa per l’emergenza Covid.

Proseguendo nella navigazione, tra le pagine più accattivanti, si segnala quella su "Condizioni di vita e di lavoro" di ogni Stato aderente. Una guida sintetica per ricevere consigli pratici su come, ad esempio: trovare alloggio, iscriversi a scuola, costo medio della vita, servizi sanitari, info generali sulla legislazione sociale, comparabilità delle qualifiche, ecc.

Una visuale integrata, anche, da statistiche sull'andamento del mercato UE e il livello di occupabilità dei singoli Stati comunitari. Molto interessante anche l’area dedicata a promuovere iniziative, sempre targate EURES, nel campo del reclutamento di candidati (giornate europee del lavoro/fiere on site/eventi) sotto la regia degli Uffici di coordinamento nazionali. Nella stessa sezione sono inoltre consultabili i link dei 27 Servizi per l'impiego europei e dei principali partner in materia di collocamento, oltre ad una gamma di servizi (gratuiti) come: assistenza telefonica tramite numero verde (call center), interazione via Skype o chat con un agente Eures, messaggistica SMS da inviare all’help desk, social media (FB, Twitter, LinkedIn, YouTube), newsletter e indirizzi e-mail per essere sempre supportati dal personale Eures (Ricerca Consulenti). E molto altro ancora.

All’interno del portale spicca, certamente, la promozione di due fra i principali programmi di mobilità professionale EURES. Il primo è “Your First Eures Job” intervento rivolto ai più giovani (18/35 anni), residenti in uno dei Paesi comunitari, in possesso di diversi livelli di istruzione e/o esperienza lavorativa. Esso offre l’opportunità agli under 35 di intercettare rapporti di collaborazione lavorativa dalla durata di almeno 6 mesi (dipendenti o apprendisti) o di 3 mesi (tirocinanti), oltre al beneficio di indennità destinate a coprire, in parte, i costi del soggiorno all’estero o per la formazione linguistica durante tutta la permanenza.

La seconda misura, finanziata sempre dalla Commissione UE, è denominata “Reactivate”: si rivolge a cittadini comunitari di età superiore ai 35 anni, in possesso di diversi livelli di formazione e/o esperienza lavorativa. Si tratta di un programma che intende facilitare l’abbinamento dei curricula (CV) inoltrati on-line dai richiedenti lavoro (in particolare disoccupati) con le posizioni lavorative (durata 6 mesi) maggiormente richieste in Europa. Contattando uno dei tanti Consulente Eures si possono inoltre ricevere informazioni su come espletare procedure e modalità, oltre ad un’assistenza mirata per ricercare sbocchi professionali corrispondenti al proprio profilo e bagaglio esperienziale. L’intervento prevede, anche, un incentivo finanziario per prendere parte ad un primo colloquio all’estero, o per coprire i costi della iniziale formazione linguistica, o per il riconoscimento di qualifiche, o per l’eventuale trasferimento nel paese desiderato.

Da non dimenticare anche un terzo intervento alias Drop’pin@EURES che permette alle imprese europee di promuovere le opportunità di occupazione rivolte, in particolare, ai più giovani attraverso l’avvio di apprendistati, tirocini, programmi di formazione, corsi di e-learning, formazione linguistica, sostegno alla mobilità, guida e tutoraggio, ecc.

Un’altra sezione contenente utili informazioni e aggiornate sempre in tempo reale è “Cosa può fare Eures per te”, una pagina a tema che elenca diverse attività di intermediazione effettuate dalla Rete come: abbinamento offerte lavoro – CV (curriculum vitae) compilato nel formato Europass e caricato nel sito direttamente dagli aspiranti lavoratori; consulenza su materie di ordine generale (es: formazione linguistica e/o aiuti all’integrazione nel paese di destinazione) o su argomenti di taglio specifico (es: assicurazione, indennità malattia, sicurezza sociale), ecc.

Una variegata realtà interattiva che vede, nel suo spazio dedicato, ritagliarsi un ruolo di riferimento per cittadini e imprese locali anche l’ufficio EURES della Regione Marche promotore, negli ultimi anni, di significative iniziative pensate all’insegna del motto istituzionale: “Lavora ovunque in Europa”.  

Attività curate in sinergia da Consulenti e Assistenti, con il coordinamento di un Line Manager e in raccordo con il Dirigente del servizio regionale competente. Una attenta programmazione, gestita dai 13 Centri per l’Impiego marchigiani, che mira, non solo a radicare la cultura dell’orientamento e della circolazione professionale, ma che vuole anche far sentire più vicine le Istituzioni Comunitarie alla comunità territoriale, da sempre, sensibile a tematiche legate alla mobilità all’estero, alle progettualità formative targate UE e alle opportunità di crescita provenienti dai contesti economici di oltre confine.

P.F. Programmazione nazionale e comunitaria
Regione Marche Palazzo Leopardi
Via Tiziano, 44 60125 Ancona

Per info bandi e finanziamenti
Tel. 0718063858 /3674

Mail help desk, info e assistenza: europa@regione.marche.it

Mail istituzionale:  pf.programmazioneunitaria@regione.marche.it  

PEC: regione.marche.programmazioneunitaria@emarche.it

Segreteria
tel. 071 806 3674  fax 071 806 3037