News ed Eventi

mercoledì 20 maggio 2020  08:00 

 

SURE (dall'inglese Support to mitigate Unemployment Risks in an Emergency) è lo strumento proposto dalla Commissione europea per combattere la disoccupazione generata dall' emergenza COVID-19 nelle regioni più colpite dell'UE

 

Tale strumento europeo di sostegno temporaneo, suggerito per attenuare i rischi di disoccupazione e aiutare a proteggere i posti di lavoro e i lavoratori  che risentono della pandemia, è ora diventato realtà.

 

il 19 maggio 2020 è stato infatti raggiunto l'accordo tra gli Stati membri in seno al Consiglio sul regolamento che istituisce SURE come lo strumento che fornirà assistenza finanziaria per un totale di 100 miliardi di € sotto forma di prestiti, concessi dall'UE agli Stati membri a condizioni favorevoli per aiutare i propri lavorati a mantenere un redditto dignitoso e alle imprese a restare a galla

 

I prestiti aiuteranno gli Stati membri ad affrontare aumenti repentini della spesa pubblica per il mantenimento dell'occupazione: nello specifico, contribuiranno a finanziare i regimi di riduzione dell’orario lavorativo degli Stati e di altre misure analoghe, a promuovere misure sanitarie supplementari sul luogo di lavoro, a salvaguardare i lavoratori dipendenti e autonomi e a far sì che le imprese conservino il personale e garantiscano ai loro dipendenti un ambiente di lavoro sicuro.

 

Tutelando la capacità produttiva delle nostre economie, SURE contribuirà anche ad assicurare una ripresa più rapida e completa una volta che l'emergenza sanitaria sarà superata.