News ed Eventi

lunedì 22 maggio 2017  09:43 

Prosegue passo passo il percorso per la realizzazione delle casette da parte della Regione Marche. 

Sono stati aperti i cantieri per la realizzazione delle opere di urbanizzazione e fondazione in alcune aree nei Comuni di Castelsant'Angelo sul Nera, Fiastra, Pievetorina. Sono stati inoltre approvati i progetti per le aree di Visso e a breve avranno inizio i lavori.

   

venerdì 7 aprile 2017  06:39 

il 6 aprile è stato illustrato dall’ANAS il secondo stralcio del Programma di ripristino e messa in sicurezza della rete stradale interessata dagli eventi sismici del 24 agosto e del 26 e 30 ottobre 2016.

Alla riunione, tenutasi nella sede del Consiglio provinciale di Ascoli Piceno, hanno partecipato i rappresentanti di tutti gli enti coinvolti che hanno espresso apprezzamento per il lavoro svolto.

L’ANAS si è riservata di tener conto delle ulteriori segnalazioni emerse e di inserirle nel successivo piano stralcio. Inoltre, nel corso dell’incontro, i Comuni e le Province hanno formalmente espresso la propria volontà di provvedere direttamente all’esecuzione degli interventi o di affidarli all’ANAS.

“Massima disponibilità da parte della Regione alla collaborazione con ANAS” ha commentato la vicepresidente Anna Casini aggiungendo che “la Regione Marche è stata la prima Regione in Italia ad affidare 800 km di strade ad ANAS” e ha riaffermato il principio della stretta collaborazione tra i servizi regionali e gli enti locali.

   

martedì 4 aprile 2017  01:15 

Sono 162 le proposte arrivate finora all’Erap Marche per rispondere all’avviso pubblico di manifestazione di interesse per l’acquisto di unità immobiliari invendute da utilizzare per l’emergenza abitativa legata al sisma.

Le offerte - avanzate da persone fisiche, imprese di costruzione o cooperative - vedono una settantina di Comuni coinvolti e, ancora in queste ore, si attendono ulteriri offerte inviate per posta. Si stimano quindi un migliaio di alloggi da mettere a disposizione.
L’acquisto  di questi alloggi evita le SAE, prevedendo l’uso di immobili già costruiti e nuovi e, quindi, per i cittadini, vere e proprie case. Edifici che, poi, una volta finita l’emergenza, resteranno utilizzabili dai singoli Comuni come edilizia residenziale pubblica, sempre in favore della popolazione.

Ceriscioli: “Soluzione che agevola il rientro delle persone”

   

giovedì 16 marzo 2017  12:49 

Quattro macroprogetti con 616 giovani  volontari del Servizio civile per favorire la ripresa delle attività ed il ritorno alla normalità nelle aree colpite dal sisma. Li ha presentati la Regione Marche nell’ambito del bando del Servizio Civile Nazionale nelle zone terremotate. Slogan dell’iniziativa: non3mo.  

   

lunedì 13 marzo 2017  11:22 

Per venire incontro alle richieste delle amministrazioni comunali, una nuova circolare del Dipartimento Protezione Civile proroga alla data del 13 marzo il termine per la presentazione delle istanze di sopralluogo di agibilità, accompagnate da perizia asseverata. La proroga riguarda tutti i Comuni interessati dagli eventi sismici (fa fede la data di protocollo al Comune).

Link alla circolare DPC n. 14650 del 27/02/2017 "Eventi sismici nell'Italia centrale. Modalità e scadenza per la presentazione delle istanze di sopralluogo con perizia asseverata. Proroga al 13/03/2017"

   

lunedì 6 marzo 2017  12:13 

L’obiettivo della procedura contenuta nel documento elaborato dalla Dicomac, d’intesa con il Corpo nazionale dei Vigili de fuoco, è agevolare gli interventi di messa in sicurezza di edifici con opere provvisionali e l’attività di rimozione macerie, e assicurare il corretto ingresso da parte di cittadini e soggetti istituzionali in “zona rossa”, area individuata con ordinanza del Sindaco. Il documento ricorda, inoltre, che è compito di ciascun Comune predisporre la specifica modulistica per la richiesta di accesso. Cittadini. Nel caso dei cittadini, può accedere in zona rossa chi intende recuperare effetti personali, documenti e dati irripetibili e valori. Oltre a questi casi, di volta in volta potranno essere valutate anche altre specifiche motivazioni. La richiesta di recupero beni deve essere presentata a un punto di contatto dei Vigili del fuoco (UCL, Sala operativa del Comando Provinciale) poiché l’interve ...

   

lunedì 6 marzo 2017  10:35 

Sono concluse le sistemazioni dei moduli  container, le soluzioni abitative temporanei, diverse dalle SAE - casette. Nelle Marche, a Camerino sono state realizzate tre aree dedicate ai moduli provvisori: Vallicelle A1, Vallicelle A2 e Vallicelle B . Altre 250 persone vivono a Tolentino dove sono stati realizzati tre blocchi abitativi adiacenti tra loro. Gli altri cittadini che hanno scelto la sistemazione in container si trovano ad Amandola dove è stata allestita un’area in località Pian di contro, a Caldarola che ha un insediamento alloggiativo in via Aldo Moro, a Petriolo dove i container sono stati realizzati in via Giovanni XXIII, a Pieve Torina che ha un’area denominata Pip2 e a Visso nell’area Il Piano.

   

lunedì 6 marzo 2017  10:05 

In esecuzione della DGRM n° 158 del 24.02.2017 e del DL 9 febbraio 2017 n. 8, per fronteggiare la situazione di “Emergenza Abitativa” del territorio della Regione Marche a seguito del terremoto del 2016, l’Erap Marche, con decreto del Direttore n° 82/DIR del 02.03.2017, ha provveduto ad emanare un Avviso Pubblico di invito ad offrire unità immobiliari ad uso abitativo, libere e disponibili, sul libero mercato, per le finalità sociali dell’Edilizia Residenziale Pubblica, da destinare temporaneamente a soggetti residenti in edifici danneggiati o distrutti dagli eventi sismici, per costituire una graduatoria, distinta per Comuni, cui fare riferimento per l’eventuale acquisto di alloggi per la finalità predetta.

 

Consulta il testo dell'avviso e gli allegati:

AVVISO PUBBLICO DI MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER L’ACQUISTO DI UNITA’ IMMOBILIARI DA UTILIZZARE PER L’EMERGENZA ABITATIVA DEL TERREMOTO 2016 NELLE MARCHE


Scadenza: 3 Aprile 2017

Per informazioni aggiornate consulta il sito ERAP Marche