Istruzione Formazione e Diritto allo studio

News ed eventi

cpi regione marche
1 post(s)
martedì 5 gennaio 2021  21:20 

Il presidente della Regione Marche Francesco Acquaroli, come annunciato, ha firmato oggi l’ordinanza per far proseguire fino al 31 gennaio la didattica a distanza al 100% nelle scuole secondarie di secondo grado, statali e paritarie.
 
“È stata una scelta combattuta e difficile – spiega – dettata dal senso di responsabilità e concertata con il mondo scolastico nel corso di un incontro avvenuto ieri al quale hanno partecipato gli assessori all’Istruzione Latini e ai Trasporti Castelli. Avremmo voluto poter annunciare un ritorno alla normalità e riaprire le scuole ai nostri ragazzi, ma purtroppo il rischio di una impennata del contagio ci ha spinto alla cautela. Il numero di persone che si rimetterebbe in movimento con la riapertura delle scuole superiori è troppo rilevante in una situazione così delicata.  Nonostante questi mesi di restrizioni infatti, gli esperti prevedono una terza ondata, e il rialzo dell’indice di contagio Rt si aggiunge oggi all’ipotesi di un cambiamento in senso restrittivo dei parametri che potrebbero portarci in zona arancione o rossa. Intanto gli ospedali sono ancora impegnati a gestire i pazienti della seconda ondata (ad oggi, 560 ricoverati e 65 pazienti in terapia intensiva) e al contempo si stanno organizzando per la campagna di vaccinazione oltre a gestire l’attività ordinaria e lo screening di massa. Per questo non possiamo far altro che mettere in campo tutte le misure per cercare di evitare scenari sanitari e socioeconomici peggiori, la priorità resta sempre la salute e la sicurezza dei cittadini”.  Il cambiamento dei parametri per il calcolo dell’Rt, sottolinea infatti Acquaroli, se confermato potrebbe abbassare a 1,25 la soglia Rt per far scattare la zona rossa con il rischio di far riaprire per poi chiudere di nuovo nel giro di pochi giorni le scuole causando ulteriore confusione.
 
Il provvedimento entrerà in vigore il 7 gennaio. Restano garantite in presenza le attività laboratoriali e quelle per alunni con disabilità o bisogni educativi speciali. La giunta si riserva comunque la possibilità di revoca o modifiche del provvedimento sulla base dell’andamento della situazione epidemiologica regionale.

   

martedì 5 gennaio 2021  17:32 

Il Percorso creativo, che si snoderà lungo l’arco di tutto l’anno scolastico, propone attività di divulgazione e di engagement sull’Europa e l’essere cittadini europei, videoclip di esperti sui temi più sensibili per i ragazzi e un contest redazionale con scadenza 15 marzo 2021

   

martedì 5 gennaio 2021  15:15 

Rilanciamo questa interessante iniziativa dell’Università di Camerino – scuola di Scienze e Tecnologia – su formazione in ambito ICT (intelligenza artificiale) e pari opportunità, rivolta a studentesse delle scuole superiori.

L'attività si configura come PCTO (ex alternanza scuola lavoro). Maggiori informazioni sono disponibile al seguente link https://computerscience.unicam.it/content/nerd o scaricando la locandina informativa

   

lunedì 4 gennaio 2021  22:28 

La giunta regionale si è confrontata questo pomeriggio in merito all’andamento epidemiologico nelle Marche e, anche a seguito della concertazione avuta dall’assessore all’istruzione con il mondo della scuola, ha deciso di far proseguire la didattica a distanza per le scuole secondarie di secondo grado, statali e paritarie, al 100% fino al 31 gennaio. Per questo il Presidente della giunta regionale, Francesco Acquaroli, emanerà domani, martedì 5, un’ordinanza che formalizza questa decisione, assunta allo scopo di contrastare e contenere il diffondersi del virus e garantire quanto più possibile la salute e la sicurezza dei cittadini e la tenuta delle strutture ospedaliere.

Il provvedimento entrerà in vigore il 7 gennaio e disporrà che le istituzioni scolastiche di secondo grado continuino a svolgere le lezioni tramite il ricorso alla didattica a distanza al 100%. Restano garantite in presenza le attività laboratoriali e quelle per alunni con disabilità o bisogni educativi speciali. La giunta si riserva comunque la possibilità di revoca o modifiche del provvedimento sulla base dell’andamento della situazione epidemiologica regionale.

   

lunedì 21 dicembre 2020  17:20 

“Quando parliamo di un’opera pubblica dovremmo considerare un fatto che spesso passa in secondo piano: che intorno alla realizzazione di una strada, un ponte, una ferrovia, un ospedale o un edificio scolastico, si genera un valore che va ben oltre il progetto e la relativa costruzione, e riguarda lo sviluppo socio-economico che quella stessa opera è in grado di generare nel medio-lungo periodo per chi vive e lavora in quello specifico territorio”. Esprime soddisfazione Francesco Baldelli, Assessore regionale alle Infrastrutture, Viabilità, Governo del Territorio, Lavori Pubblici, Politiche per la Montagna e le Aree Interne, nell’annunciare il co-finanziamento della Regione per il nuovo “Unicam Student Center”, un’opera a servizio del Campus Universitario Unicam di Camerino.

   

lunedì 21 dicembre 2020  16:40 

La Regione Marche rimborserà gli abbonamenti scolastici non utilizzati dagli studenti delle scuole superiori in didattica a distanza. Verrà rilasciato un “Buono Mobilità Studenti”, valido sulle tratte regionali ferroviarie e su gomma, non nominativo, cedibile a persona diversa, in modo da consentirne una libertà d’uso, se il titolare originario non avesse più necessità d’impiego, magari perché frequentante l’ultimo anno scolastico.

   

mercoledì 16 dicembre 2020  12:10 

Il 18 dicembre 2020 alle ore 20.00 avrà luogo l'evento  “Prima di essere l’Europa”, un percorso di parole e musica per ricordare principi e valori fondanti dell’Unione, con uno sguardo al domani. L'iniziativa sarà strasmessa online 

   

venerdì 4 dicembre 2020  16:16 

La giunta ha prorogato sia la Convenzione per la gestione dei Poli Bibliomarchesud e Bibliomarchenord e per i servizi della piattaforma di Library Management System, sia la Convenzione per l’erogazione dei servizi digitali di MediaLibraryOnLine Marche. Stanziate risorse per 284mila euro.

   

mercoledì 2 dicembre 2020  13:02 

Le tasse regionali per il diritto allo studio, incassate dalle Università marchigiane e dagli Istituti superiori, sono state convertite in borse di studio. È questo in sostanza il contenuto di un decreto con il quale nei giorni scorsi la Regione Marche ha assegnato, impegnato e liquidato, a favore di ERDIS (Ente Regionale per il Diritto allo Studio), l’introito della tassa regionale pari a 6 milioni e 620 mila euro per l’anno 2019/20, con la destinazione del finanziamento di borse di studio già assegnate da ERDIS per tale anno accademico. Le risorse sono assegnate in base ai bandi emanati dallo stesso Ente, secondo quanto stabilito dalla Legge regionale n. 4/2017.