PSR 2014-2020

Programma di sviluppo rurale Regione Marche 2014-2020

Valutazione

Per migliorare la qualità della progettazione e dell’esecuzione dei programmi, come anche per valutarne l’efficacia, l’efficienza e l’impatto, la Regione effettua delle valutazioni che coprono tre fasi specifiche:

  • valutazione ex ante che serve a migliorare la qualità della progettazione
  • valutazione in itinere, messa in atto durante il periodo di programmazione secondo quanto previsto nel piano di valutazione
  • valutazione ex post che sarà trasmessa alla Commissione europea entro il 31 dicembre 2024

Documenti Valutazione

Valutazione ex ante del PSR Marche 2014-2020

Rapporto di Valutazione Intermedia (RVI) per il periodo 2014-2018

Sintesi non tecnica del RVI 2014-2018

Relazione annuale di valutazione in itinere (RAV 2019) annualità 2018

Relazione annuale di valutazione in itinere (RAV 2020) annualità 2019


EVENTI DIVULGATIVI


Nella valutazione sono coinvolti diversi organi, gli stessi che si occupano del monitoraggio. A ognuno di questi il PSR attribuisce specifiche funzioni.

 

Valutatore indipendente

  • si occupa delle relazioni con i referenti nazionali e comunitari per il controllo tecnico in materia di sviluppo rurale
  • svolge attività di supporto ai Gruppi di azione locali (Gal) in materia di valutazione nell’ambito delle misure da loro gestite
  • si coordina con il referente del piano di comunicazione per le attività connesse alla divulgazione dei risultati del monitoraggio e della valutazione
  • è incaricato di garantire un coordinamento continuo con il gruppo direttivo della valutazione e con il gruppo direttivo e l’unità di monitoraggio della valutazione

 

Gruppo direttivo della valutazione

È costituito dall’Autorità di gestione (Adg), dal dirigente responsabile della programmazione, dal responsabile della valutazione, dal responsabile del piano di comunicazione, da un referente per ogni priorità, scelto tra i responsabili di misura.

Svolge attività di:

  • indirizzo strategico della valutazione, stabilendo contenuti e obiettivi delle valutazioni
  • verifica delle attività del valutatore
  • recepimento delle indicazioni del valutatore nella programmazione e attuazione del programma
  • coordinamento con le valutazioni dei programmi finanziati da altri fondi Sie
  • divulgazione e informazione sui risultati della valutazione

 

Unità di monitoraggio e valutazione

È costituita dai responsabili del sistema informativo, del monitoraggio e della valutazione, con la partecipazione eventuale di un referente dell’Organismo pagatore. Si occupa di pianificare e realizzare le azioni necessarie a garantire la disponibilità dei dati provenienti dal sistema informativo regionale (Siar), da quello nazionale (Sian) e da altre fonti, comprese quelle amministrative e statistiche.

 

Autorità di gestione (Adg)

È il dirigente del Servizio Politiche agroalimentari della Regione e, in tema di valutazione, svolge le seguenti attività:

  • definire gli indirizzi per lo svolgimento delle attività di controllo, monitoraggio e valutazione
  • redigere e trasmettere la relazione sullo stato di attuazione del programma, che contiene anche una trattazione riassuntiva della valutazione in itinere
  • è responsabile della valutazione e provvede all’affidamento degli incarichi per la valutazione ex ante, in itinere ed ex post e coordina le attività dei valutatori
  • è responsabile della direzione del Comitato di sorveglianza (Cds) e dell’invio a quest’ultimo dei documenti necessari per la valutazione
  • presiede il Gruppo direttivo di valutazione e il Cds

 

Comitato di sorveglianza

  • valuta l’attuazione del programma e il conseguimento dei suoi obiettivi
  • può formulare osservazioni all’Adg in merito alla gestione e alla valutazione del programma
  • esamina e approva le relazioni annuali sullo stato di attuazione
  • analizza le attività e i prodotti relativi ai progressi nell’attuazione del piano di valutazione

 

Rete rurale nazionale

  • partecipa all’attuazione del Piano di valutazione del PSR, fornendo la documentazione tecnica necessaria, data base, materiale informativo
  • organizza momenti ti confronto e diffusione della valutazione, anche attraverso il suo portale

 

Gruppi di azione locali (Gal)

  • devono fornire informazioni pertinenti per il monitoraggio e la valutazione del programma
  • effettuano valutazioni autonome e controllano l'elaborazione di strategie di sviluppo locale
  • partecipano ai gruppi direttivi della valutazione o gruppi di lavoro tecnici a livello regionale o nazionale

 

Approfondimenti

Programma di sviluppo rurale (PSR) 2014-2020 - Capitolo 9

Regolamento (Ue) n.1303/2013, articoli 54 - 57

Regolamento (Ue) n.1305/2013, articoli 67 - 71 e 76 - 79

Regolamento di esecuzione (Ue) n.808/2014, articoli 14 e 16 e Allegati IV - V - VI 

Per conoscere la normativa di riferimento visita la pagina dedicata.