Protezione Civile e Sicurezza

Licenza Open Data LPRM

Licenza LPRM

Approvata con DGR 1256 del 03.08.2009 

Scarica il PDF (con loghi) Scarica il TXT

LICENZA PUBBLICA DEL DIPARTIMENTO PER LE POLITICHE INTEGRATE DI SICUREZZA E PER LA PROTEZIONE CIVILE DELLA REGIONE MARCHE (LPRM)

v. 0.1
LPRM © Regione Marche 2009


SINTESI DEGLI OBBLIGHI DELLA LICENZA

La licenza del Dipartimento per le politiche integrate di Sicurezza e per la Protezione Civile è basata sulle licenze European Free/Open Source Software (F/OSS)
Licence (EUPL) dell’IDABC ver. 1.1, la Public Sector Information (PSI) Licence dell’OPSI britannico e la licenza di Attribuzione Creative Commons ver. 2.5.

La licenza tutela essenzialmente il diritto di attribuzione dei documenti per cui i licenziatari sono tenuti a:

* Citare il Dipartimento nella distribuzione e comunicazione dei documenti e delle opere da questi derivate

* Dare comunicazione al Dipartimento, anche per e-mail o moduli Internet, del tipo di uso del documento e delle eventuali opere da questo derivate.





LICENZA D’USO DEI DOCUMENTI DEL DIPARTIMENTO PER LE POLITICHE INTEGRATE DI SICUREZZA
E PER LA PROTEZIONE CIVILE DELLA REGIONE MARCHE


RIFERIMENTI NORMATIVI

Direttiva 2003/98/CE del 17 novembre 2003
Direttiva 1996/9/CE del 11 marzo 1996
R.D. n° 1775/1933
Legge 22 aprile 1941 n. 633
Legge 18 agosto 2000 n. 248
D.Lgs. 31 marzo 1998 n. 112
D.Lgs.  6 maggio 1999 n. 169
D.Lgs. 30 giugno 2003 n. 169
D.Lgs. 7 marzo 2005 n. 82
D.Lgs. 24 gennaio 2006 n. 36
DPCM 24 luglio 2002
DGR  n. 444 del 19 aprile 2006
Comunicazione CE 2009 212 SEC(2009) 597 riesame della direttiva 2003/98/CE


PREMESSA

Ai fini di questa premessa si considerano le definizioni fornite dall’Art. 2 del D.Lgs. 36/2006, Direttiva 2003/98/CE e Direttiva 1996/9/CE.
L’art. 22 del D.Lgs. 82/2005 nei commi 1 e 2 stabilisce la possibilità di riprodurre e copiare i dati informatici delle pubbliche amministrazioni nei
limiti degli usi consentiti dalla legge indicando, nelle operazioni di riproduzione e trasmissione, le amministrazioni titolari di tali dati. Lo stesso
decreto agli artt. 50 e 58 stabilisce nei limiti dell’ordinamento e della normativa comunitaria la messa in disponibilità del  dato, prevedendone il
riuso da parte delle altre pubbliche amministrazioni  e dei privati senza modifiche nella titolarità del dato.
L’art. 5 del D.Lgs. 36/2006 fatte salve le norme sulla protezione del diritto d’autore, da facoltà alle pubbliche amministrazioni titolari dei dati di
predisporre licenze standard per il riutilizzo e definire con apposito provvedimento le modalità di richiesta e fruizione dei dati.
Alle amministrazioni dello Stato ed agli Enti Locali l’art. 11 della L. 633/41 riconosce il diritto d’autore sulle opere create e pubblicate sotto il
loro nome ed a loro conto e spese ivi comprese le banche dati e le opere multimediali (L. 248/2000).
Il titolare di una banca dati ha il diritto di vietare operazioni di estrazione ovvero reimpiego della totalità o di una parte sostanziale della banca
dati anche effettuati tramite estrazioni o reimpieghi sistematici di parti non sostanziali così come stabilito nella L. 633/41 modificata dal D.Lgs. 169/99.
La violazione del menzionato divieto e delle limitazioni imposte dalla predisposta licenza standard per quanto attiene alle disposizioni di cui agli articoli
64-quinquies e 64-sexies della L. 633/41 comportano sanzioni pecuniarie fino a 5 mila euro e pene detentive da tre mesi a tre anni.
Il titolare del non ha l’obbligo di adeguare i documenti e fornire estratti di documenti se ciò comporta attività eccedenti la semplice manipolazione.
A seguito del trasferimento di funzioni disposto con il D.Lgs 112/98, la Regione Marche ha assunto competenze in materia di servizio idrografico e mareografico
regionale. Facendo seguito al DPCM del 24 luglio 2002 la Regione Marche ha assegnato lo svolgimento delle mansioni previste del R.D. n° 1775/1933 al Centro
Funzionale regionale. Nella DGR 444/2006 la giunta regionale ha stabilito la divulgazione gratuita dei dati di cui è prevista la pubblicazione sugli annali
idrologici attraverso il sito web www.protezionecivile.marche.it .
Il Centro Funzionale è inoltre titolare di altre banche dati e di documenti che saranno soggetti alla medesima licenza e modalità di divulgazione salvo quanto
stabilito nella disciplina sulla protezione dei dati personali di cui al D.Lgs. 196/2003.
Il riesame della direttiva 2003/98/CE effettuato con Comunicazione CE 2009 212 SEC(2009) 597 fornisce un quadro completo sullo stato attuale del recepimento
della direttiva incoraggiando i paesi membri a sostenere il riutilizzo dell’informazione del settore pubblico anche per fini commerciali. Tuttavia evidenzia
la mancanza di indicazioni su licenze standard a livello nazionale ad eccezione di alcune realtà come quella della Gran Bretagna e Belgio.
Considerando che in Italia né il CNIPA né la Regione Marche hanno già predisposto formati standard di licenza o indicazioni specifiche nel merito, il Dipartimento
per  le politiche integrate di Sicurezza e per la Protezione Civile si è dotato della presente licenza per definire termini e modalità di utilizzo dei propri
documenti ivi compresi contenuti, dati, opere multimediali e basi di dati ad esclusione dei prodotti software.



LA LICENZA


LPRM © Regione Marche 2009 v. 0.1

La licenza LPRM è basata su European Free/Open Source Software (F/OSS) Licence (EUPL) ver. 1.1 e Licenza di Attribuzione Creative Commons  ver. 2.5 e ridistribuita
nei modi e nei termini previsti dalle citate licenze.

La Licenza Pubblica del Dipartimento per le politiche integrate di Sicurezza e per la Protezione Civile della Regione Marche (LPRM) si applica a tutte le opere,
come definite di seguito, fornite alle condizioni di cui alla presente licenza. L’opera è protetta dal diritto d’autore e/o dalle altre leggi applicabili. È vietata
l'utilizzazione dell'opera in forme diverse da quelle autorizzate dalla presente licenza (nella misura in cui tale utilizzazione sia riservata in via esclusiva
al titolare dei diritti d'autore sull'opera).

L'opera originaria è fornita alle condizioni della presente licenza quando il licenziante (come definito di seguito) abbia posto la seguente dicitura immediatamente
dopo l'indicazione del copyright sull'opera originale:

Concesso in licenza a norma dell’ LPRM v. 0.1

ovvero abbia espresso con qualunque altro mezzo compresa l’apposizione del logo LPRM riportato in appendice, la propria volontà di cederlo in licenza alle condizioni
dell' LPRM.

Ogni utilizzazione dell’opera che non sia autorizzata ai sensi della presente licenza e della vigente normativa con particolare riferimento alla Legge 22 aprile 1941
n. 633; Legge 18 agosto 2000 n. 248; D.Lgs. 31 marzo 1998 n. 112; D.Lgs.  6 maggio 1999 n. 169; DPCM 24 luglio 2002; D.Lgs. 30 giugno 2003 n. 169;
D.Lgs. 7 marzo 2005 n. 82; D.Lgs. 24 gennaio 2006 n. 36; DGR  n. 444 del 19 aprile 2006
è proibita.



1. Definizioni
Ai fini degli effetti della presente licenza, si intende per:

-Licenza: la presente Licenza Pubblica del Dipartimento per le politiche integrate di Sicurezza e per la Protezione Civile della Regione Marche (LPRM).

-Opera originaria: il documento così come definito dalla lettera c, comma 1 dell’Art. 2 del D.Lgs. 36/2006 distribuito o comunicato dal licenziante la cui
 utilizzazione è offerta nel rispetto dei termini della presente licenza.

-Opere derivate: le opere che possono essere create dal licenziatario sulla base dell'opera originaria o di una sua modificazione. La presente licenza non
definisce quale grado di modificazione o di dipendenza rispetto all'opera originaria sia prescritto per caratterizzare un'opera come Opera derivata; tale
questione è disciplinata dalla legge sul diritto d'autore.

-Opera: l'opera originaria e le opere da essa derivate.

-Licenziante: la persona fisica o giuridica o l'ente che distribuisce o comunica l'opera secondo i termini della licenza.

-Contributore (contributori): la persona fisica o giuridica o l'ente che modifica l'opera secondo i termini della licenza o altrimenti contribuisce alla creazione
di un'opera derivata.

-Licenziatario: la persona fisica o giuridica o l'ente che fa uso dell’opera secondo i termini della licenza.

-Distribuzione e/o Comunicazione: la vendita, la cessione a titolo gratuito, il prestito, la locazione, la distribuzione, la comunicazione, la trasmissione
la rappresentazione, l’esecuzione, il recitare,  l’esposizione o qualsiasi altro atto finalizzato a mettere copie dell'opera a disposizione di altre persone
fisiche o giuridiche, o fornire loro accesso alle sue funzionalità essenziali, on-line o off-line.



2. Libere utilizzazioni.
La presente Licenza non intende in alcun modo ridurre, limitare o restringere alcun diritto di libera utilizzazione o l’operare della regola dell’esaurimento
del diritto o altre limitazioni dei diritti esclusivi sull’Opera derivanti dalla legge sul diritto d’autore o da altre leggi applicabili.



3. Concessione dalla licenza
Nel rispetto dei termini e delle condizioni contenute nella presente Licenza, il Licenziante concede al Licenziatario, per tutta la durata del diritto d'autore
sull'opera originaria, una licenza mondiale, gratuita, non esclusiva, a sua volta cedibile in sub-licenza, che conferisce il diritto di compiere gli atti seguenti:

-utilizzare l'Opera in qualsiasi circostanza e per ogni utilizzo,
-riprodurre l'Opera,
-modificare l'Opera originaria e creare Opere derivate basate su di essa,
-comunicare al pubblico, anche mediante messa a disposizione o esposizione dell'Opera o di copie di essa e, a seconda dei casi, rappresentare l'Opera in forma pubblica,
-distribuire l'Opera o copie di essa,
-cedere in prestito e in locazione l'Opera o copie di essa,
-concedere in sub-licenza i diritti sull'opera o copie di essa.

Al fine di evitare dubbi, è inteso che il Licenziante rinuncia al diritto esclusivo di riscuotere i compensi a lui attribuiti dalla legge italiana sul diritto
d’autore (ad es. per l’inserimento dell’Opera in un’antologia ad uso scolastico ex art. 70 L. 633/1941).

I diritti sopra descritti potranno essere esercitati con ogni mezzo di comunicazione, su qualsiasi supporto e in qualsiasi formato attualmente noto o che sarà
successivamente inventato, nella misura consentita dal diritto applicabile.
Tra i diritti di cui sopra si intende compreso il diritto di apportare all’Opera le modifiche che si rendessero tecnicamente necessarie per l’esercizio di
detti diritti tramite altri mezzi di comunicazione o su altri formati. Tutti i diritti non espressamente concessi dal Licenziante rimangono riservati.



4. Obblighi del licenziatario
La concessione dei diritti indicati al punto 3 è soggetta ad alcune restrizioni ed obblighi in capo al Licenziatario come di seguito descritto:

Diritto di attribuzione: il Licenziatario lascia intatti tutti gli avvisi relativi ai diritti d'autore, ai brevetti o ai marchi e tutte le indicazioni che fanno
riferimento alla Licenza e all'esclusione della garanzia. Ogni copia dell'Opera che il Licenziatario distribuisce o comunica deve essere corredata di una copia
di tali avvisi e di una copia della Licenza o suo riferimento Uniform Resource Identifier (URI).  In ogni copia dell’Opera devono essere chiaramente
identificabili il nome del Licenziante e le indicazioni relative al diritto d'autore. Su tutte le Opere derivate il Licenziatario deve apporre o far
apporre avvisi ben visibili indicanti che l'Opera è stata modificata e la data della modificazione.  Non è consentito distribuire e comunicare l’Opera, neanche
in forma digitale, usando misure tecnologiche miranti a controllare l’accesso all’Opera ovvero l’uso dell’Opera, in maniera incompatibile con i termini della
presente Licenza. Il Licenziatario comunica, anche tramite e-mail e moduli Internet ove disposti, il tipo di uso che verrà fatto dell’Opera concessa
in licenza (ad es. uso in sede giudiziaria, articolo scientifico, pubblicazione, tesi, articolo giornalistico) specificandone, quando possibile, i riferimenti
bibliografici e/o gli elementi necessari per identificare l’ eventuale Opera derivata. Il Licenziatario dovrà comunicare in particolare se l’uso è inteso a
perseguire o meno, un vantaggio commerciale o compenso monetario privato.

Clausola 'copyleft': se il Licenziatario distribuisce o comunica copie delle Opere originarie o delle Opere derivate basate sull'Opera originaria, la distribuzione
o comunicazione ha luogo nell'osservanza delle clausole della presente Licenza o di una sua versione successiva, a meno che l'Opera originaria venga esplicitamente
distribuita solo nel quadro della presente versione della Licenza. Il Licenziatario (che in tal caso diventa Licenziante) non può offrire né imporre termini o
condizioni ulteriori sull'Opera o sulle Opere derivate che alterino o restringano le condizioni della Licenza.

Clausola di compatibilità: se il Licenziatario distribuisce o comunica le Opere derivate o copie delle Opere derivate basate sull'Opera originaria o su altra
opera concessa in licenza secondo le condizioni di una Licenza compatibile, la Distribuzione o Comunicazione può avvenire nell'osservanza delle clausole della
licenza compatibile. Ai fini dell'applicazione della presente clausola, l'espressione "Licenza compatibile" si riferisce alle licenze enumerate nell'allegato
della presente Licenza. In caso di conflitto tra gli obblighi del Licenziatario a norma della Licenza compatibile e i suoi obblighi a norma della
presente Licenza, prevalgono gli obblighi prescritti dalla Licenza compatibile.



5. Limitazioni del diritto d'autore
La presente Licenza non autorizza a fare uso di nomi commerciali,  di marchi distintivi di prodotti o servizi o dei nomi dei licenzianti, se non nei
limiti necessari ad una utilizzazione ragionevole e conforme agli usi per descrivere l'origine  dell'Opera e riprodurre il contenuto dell'avviso relativo
al diritto d'autore.



6. Autori e contributori
Il Licenziante originario garantisce che i diritti d'autore sull'Opera originaria concessi  a norma della presente Licenza sono di sua proprietà ovvero
gli sono concessi in licenza e che dispone del diritto e del potere di concedere la Licenza.

Ciascun Contributore garantisce che i diritti d'autore sulle modifiche che egli apporta all'opera sono di sua proprietà o che gli sono concessi in licenza e che
dispone del  diritto e del potere di concedere la Licenza.

Ogni volta che accettate la Licenza, il Licenziante originario e i Contributori  successivi vi concedono una licenza sui loro contributi all'Opera, secondo le
condizioni della presente Licenza.



7. Esclusione della garanzia
L'Opera è un'opera in divenire, che viene costantemente migliorata ed aggiornata grazie all'apporto di diversi contributori. Non si tratta di un'opera finita e
può pertanto contenere difetti o errori. Per tale ragione, l'Opera è concessa in Licenza "così com'è" e senza garanzie di alcun genere, ivi incluse, ma senza
limitarsi a queste, quelle relative all'utilizzazione commerciale, all'idoneità a soddisfare una determinata funzione, all'assenza di difetti o errori,
all'accuratezza, all'efficacia, alla non violazione di diritti di proprietà intellettuale diversi dal diritto d'autore come indicato all'articolo 5 della
presente Licenza.

La presente esclusione di garanzia costituisce parte integrante della Licenza e condizione per la concessione di qualsiasi diritto sull'Opera.



8. Esclusione di responsabilità
Salvi  i casi di comportamenti dolosi o di danni direttamente arrecati a persone fisiche, in nessun caso il Licenziante può essere ritenuto responsabile
per i danni, di qualsiasi natura, diretti o indiretti, materiali o morali, derivanti dalla Licenza o dall'utilizzazione dell'Opera, ivi compresi, ma senza
limitarsi a questi, i danni per perdita di avviamento, interruzione del lavoro, guasto o malfunzionamento  dell'elaboratore, perdita di dati e qualsiasi danno
commerciale, anche nel caso in cui il Licenziante fosse stato informato che tali danni avrebbero potuto verificarsi. Tuttavia, il licenziante sarà tenuto responsabile
a norma delle leggi sulla responsabilità da prodotto in quanto applicabili all'Opera.



9. Altre pattuizioni
All'atto della distribuzione dell'Opera originaria o delle Opere derivate, avrete facoltà di stipulare pattuizioni aggiuntive al fine di offrire, a titolo oneroso,
assistenza, garanzia, indennità o assumere altre responsabilità o fornire altri servizi compatibili con la presente Licenza sempre nei limiti di cui al punto 4.
Tuttavia, nell'accettare tali obbligazioni, agirete esclusivamente in nome proprio e sotto propria esclusiva responsabilità, e non in nome del Licenziante
originario o di qualsiasi altro Contributore, e solo subordinatamente all'assunzione di impegno risarcire, difendere e tenere indenne ciascun Contributore da
eventuali responsabilità o richieste risarcitorie rivolte allo stesso Contributore in conseguenza delle garanzie o responsabilità aggiuntive da voi assunte.



10. Accettazione della licenza
Le clausole della presente Licenza possono essere accettate cliccando sull'icona "Accetto" posta sotto una finestra che fa apparire il testo della presente Licenza
o prestando consenso in qualsiasi altro modo simile, conformemente alle disposizioni di legge applicabili. Cliccando su tale icona manifesterete la chiara e
irrevocabile accettazione della presente Licenza e di tutti i suoi termini e condizioni.

Analogamente accetterete irrevocabilmente la presente Licenza e tutti i suoi termini e condizioni esercitando uno qualsiasi dei diritti a voi concessi dall'articolo 3
della presente Licenza, quali l'utilizzazione da parte vostra dell'Opera, la creazione di un'Opera derivata o la distribuzione o comunicazione dell'Opera o di
copie di essa.



11. Informazione del pubblico
Se procederete a distribuzione o comunicazione dell'opera mediante strumenti di comunicazione elettronica (ad esempio, offrendo di scaricare l'Opera da un luogo
remoto) il canale di distribuzione o i mezzi di comunicazione (ad esempio un sito Web) dovranno fornire al pubblico come minimo le informazioni prescritte dalla
normativa applicabile in relazione al Licenziante, alla Licenza e al modo con cui essa può essere resa accessibile, accettata, conservata e riprodotta da parte del
Licenziatario.



12. Cessazione della licenza
La licenza e i diritti da essa concessi cesseranno automaticamente di avere effetto ove il Licenziatario violi una qualsiasi delle condizioni previste dalla Licenza.

Tale cessazione non comporterà cessazione delle Licenze concesse a persone che abbiano ricevuto l'opera dal Licenziatario a norma della Licenza, sempreché tali persone
ottemperino integralmente alle clausole della Licenza stessa.



13. Varie
Ferme restando le disposizioni dell'articolo 9, la Licenza costituisce l'accordo integrale tra le parti in merito all'Opera qui concessa in Licenza.

Le clausole della Licenza che risultino nulle o non possano essere fatte valere in base alla normativa applicabile non incideranno sulla validità della Licenza nel
suo complesso. Le clausole in questione saranno interpretate o modificate nella misura necessaria a renderle valide e azionabili.

La Regione Marche può pubblicare altre versioni linguistiche e/o nuove versioni della presente Licenza, nella misura in cui ciò è necessario e ragionevole, senza
ridurre la portata dei diritti accordati dalla presente Licenza. Le nuove versioni della Licenza saranno pubblicate con un numero di versione unico.

Tutte le versioni linguistiche della presente Licenza hanno lo stesso valore. Le parti possono utilizzare la versione linguistica di loro scelta.

L’ultima versione della licenza sarà disponibile sempre in formato HTML e Schema XML NormeinRete all’indirizzo www.lprm.marche.it e www.lprm.regione.marche.it per
le ultime versioni e www.protezionecivile.marche.it/licenses/lprm/<versione>/ per il repertorio delle rimanenti versioni;



14. Foro competente
Per qualsiasi controversia in ordine all'interpretazione della presente Licenza che insorga tra la Regione Marche nella qualità di Licenziante e il Licenziatario è
competente il Foro di Ancona.

Per qualsiasi controversia che insorga tra parti diverse dalla Regione Marche, in ordine all'interpretazione della presente Licenza è esclusivamente competente il  
tribunale del luogo in cui il Licenziante risiede o
esercita la sua attività principale.



15. Legge applicabile
La presente Licenza è disciplinata dalla legge dello Stato Italiano.



APPENDICE ALLA LICENZA



A1. Licenze compatibili
Ai sensi dell'articolo 4 della LPRM sono “licenze compatibili” le seguenti:

- GNU General Public License (GNU GPL) v. 2
- Open Software License (OSL) v. 2.1, v. 3.0
- Creative Commons  ver. 2.5 Attribution

Formule di attribuzione
Formule utilizzabili per citare il Dipartimento:

- Dati del Dipartimento per le politiche integrate di Sicurezza e per la Protezione Civile della Regione Marche
- Protezione Civile della Regione Marche

Simboli utilizzabili per citare il Dipartimento:

    - simbolo del Dipartimento con dimensioni massime di 100x100 pixel

    
    
A3. Logo della licenza
Il logo della licenza LPRM corrisponde con il logo del Dipartimento per le politiche integrate di Sicurezza e per la Protezione Civile della Regione Marche :