Regione Utile  /  Protezione Civile  /  Previsione e Monitoraggio  /  NEW! Procedure di Allertamento

Procedure di Allertamento

A partire dal 3 aprile 2017 è in vigore l’aggiornamento delle procedure di allertamento per il rischio meteo idrogeologico ed idraulico della Regione Marche (DPGR 160 del 19 dicembre 2016 e DPGR 63 del 20 marzo 2017).

Il Centro Funzionale in fase di previsione, valuta, per ognuna delle zone di allerta in cui è suddiviso il territorio regionale, il livello di criticità atteso e il corrispondente livello di allerta. La previsione è articolata seconda la catena operativa previsionale, le cui fasi si possono sintetizzare come segue:
 

  • acquisizione ed elaborazione dei dati meteo-idrologici, attraverso i vari sistemi di osservazione e rilevazione in dotazione al Centro Funzionale;
  • previsione circa la natura e l’intensità dei fenomeni meteorologici attesi, anche attraverso l’utilizzo e la post-elaborazione di dati provenienti da sistemi modellistici previsionali;
  • previsione degli effetti al suolo associati ai fenomeni previsti e dei possibili scenari d’evento, che vengono valutati attraverso opportuni livelli di criticità per le porzioni del territorio interessate. 

 

Tali fasi si concretizzano nell’emissione dei documenti di allertamento che forniscono le informazioni riguardo gli scenari di evento atteso.

 

 

 

A seguito della definizione del livello di criticità, da parte del Centro Funzionale e del conseguente livello di allerta, deve essere attivata una fase operativa da parte dai soggetti responsabili delle pianificazioni e delle procedure ai diversi livelli territoriali, anche sulla base della situazione contingente, secondo una corrispondenza codificata tra livelli di allerta e fasi operative. Per quanto riguarda le strutture regionali, la Fase operativa viene dichiarata dal Dirigente della Struttura Regionale di Protezione civile.

La Protezione civile regionale, per mezzo della SOUP, ha il compito di allertare il sistema di protezione civile regionale. A seguito della definizione di un livello di allerta, il dirigente della Protezione regionale emette un messaggio di allertamento in cui comunica al territorio il livello di allerta e la fase operativa dichiarata per le strutture Regionali.

Le attività dell’allertamento non si esauriscono con la fase previsionale, ma continuano durante l’evento che viene monitorato per tutta la sua durata. In particolare, al superamento della soglia di allarme in corrispondenza di uno degli idrometri significativi della Rete MIR, la SOUP, dopo aver verificato la qualità del dato, informa del superamento delle soglia il responsabile del Presidio Territoriale Idraulico competente per il tratto d’alveo ed i Comuni di riferimento dell’idrometro.

Nell'immagine seguente sono riportati gli idrometri significativi usati durante la fase di monitoraggio:

 

Mappa degli idrometri significativi utilizzati per il monitoraggio durante gli eventi meteo-idro dal Centro Funzionale della Protezione Civile della Regione Marche



Le zone di allerta, così come previsto dalla DPCM 27/2/2004, rappresentano quegli ambiti territoriali ottimali, definiti da caratteristiche omogenee di natura climatologica, orografica ed idrografica.

A seconda delle diverse tipologie di rischio (rischio idrogeologico ed idraulico e rischio valanghe ) sono state individuate differenti zone di allerta.

La suddivisione del territorio nelle zone di allerta qui riportata, sia per il rischio idrogeologico ed idraulico che per il rischio valanghe, sarà suscettibile di ulteriori valutazioni e verifiche che potrebbero comportare la ridefinizione delle stesse.


 


Comuni per zona di allerta sono descritti nella DPGR 63 del 20 marzo 2017

Allegato 1 – Comuni della Regione Marche per zone di allerta per il rischio idrogeologico ed idraulico.

Provincia di Pesaro e Urbino

COMUNE

PROVINCIA

ZONE DI ALLERTA

Acqualagna

PU

1

Apecchio

PU

1

Auditore

PU

2

Belforte all'Isauro

PU

2

Borgo Pace

PU

1

Cagli

PU

1

Cantiano

PU

1

Carpegna

PU

2

Cartoceto

PU

2

Colli al Metauro

PU

2

Fano

PU

2

Fermignano

PU

1

Fossombrone

PU

1 e 2

Fratte Rosa

PU

2

Frontino

PU

2

Frontone

PU

1

Gabicce Mare

PU

2

Gradara

PU

2

Isola del Piano

PU

2

Lunano

PU

2

Macerata Feltria

PU

2

Mercatello sul Metauro

PU

1

Mercatino Conca

PU

2

Mombaroccio

PU

2

Mondavio

PU

2

Mondolfo

PU

2

Monte Cerignone

PU

2

Monte Grimano Terme

PU

2

Monte Porzio

PU

2

Montecalvo in Foglia

PU

2

Monteciccardo

PU

2

Montecopiolo

PU

2

Montefelcino

PU

2

Montelabbate

PU

2

Peglio

PU

1

Pergola

PU

1

Pesaro

PU

2

Petriano

PU

2

Piandimeleto

PU

2

Pietrarubbia

PU

2

Piobbico

PU

1

San Costanzo

PU

2

San Lorenzo in Campo

PU

1 e 2

Sant'Angelo in Vado

PU

1

Sant'Ippolito

PU

2

Sassocorvaro

PU

2

Sassofeltrio

PU

2

Serra Sant'Abbondio

PU

1

Tavoleto

PU

2

Tavullia

PU

2

Terre Roveresche

PU

2

Urbania

PU

1

Urbino

PU

1 e 2

Vallefoglia

PU

2

 

Provincia di Ancona

COMUNE

PROVINCIA

ZONE DI ALLERTA

Agugliano

AN

4

Ancona

AN

4

Arcevia

AN

1 e 4

Barbara

AN

4

Belvedere Ostrense

AN

4

Camerano

AN

4

Camerata Picena

AN

4

Castelbellino

AN

4

Castelfidardo

AN

4

Castelleone di Suasa

AN

2 e 4

Castelplanio

AN

4

Cerreto d'Esi

AN

3

Chiaravalle

AN

4

Corinaldo

AN

2 e 4

Cupramontana

AN

4

Fabriano

AN

3

Falconara Marittima

AN

4

Filottrano

AN

4

Genga

AN

3

Jesi

AN

4

Loreto

AN

4

Maiolati Spontini

AN

4

Mergo

AN

4

Monsano

AN

4

Monte Roberto

AN

4

Monte San Vito

AN

4

Montecarotto

AN

4

Montemarciano

AN

4

Morro d'Alba

AN

4

Numana

AN

4

Offagna

AN

4

Osimo

AN

4

Ostra

AN

4

Ostra Vetere

AN

4

Poggio San Marcello

AN

4

Polverigi

AN

4

Rosora

AN

4

San Marcello

AN

4

San Paolo di Jesi

AN

4

Santa Maria Nuova

AN

4

Sassoferrato

AN

1 e 3

Senigallia

AN

2 e 4

Serra de' Conti

AN

4

Serra San Quirico

AN

4

Sirolo

AN

4

Staffolo

AN

4

Trecastelli

AN

2 e 4

 

Provincia di Macerata

COMUNE

PROVINCIA

ZONE DI ALLERTA

Apiro

MC

3

Appignano

MC

4

Belforte del Chienti

MC

6

Bolognola

MC

5

Caldarola

MC

5

Camerino

MC

3 e 5

Camporotondo di Fiastrone

MC

6

Castelraimondo

MC

3

Castelsantangelo sul Nera

MC

5

Cessapalombo

MC

5

Cingoli

MC

3 e 4

Civitanova Marche

MC

4 e 6

Colmurano

MC

6

Corridonia

MC

6

Esanatoglia

MC

3

Fiastra

MC

5

Fiuminata

MC

3

Gagliole

MC

3

Gualdo

MC

6

Loro Piceno

MC

6

Macerata

MC

4 e 6

Matelica

MC

3

Mogliano

MC

6

Monte Cavallo

MC

5

Monte San Giusto

MC

6

Monte San Martino

MC

6

Montecassiano

MC

4

Montecosaro

MC

4 e 6

Montefano

MC

4

Montelupone

MC

4

Morrovalle

MC

4 e 6

Muccia

MC

5

Penna San Giovanni

MC

6

Petriolo

MC

6

Pieve Torina

MC

5

Pioraco

MC

3

Poggio San Vicino

MC

3

Pollenza

MC

4 e 6

Porto Recanati

MC

4

Potenza Picena

MC

4

Recanati

MC

4

Ripe San Ginesio

MC

6

San Ginesio

MC

5 e 6

San Severino Marche

MC

3

Sant'Angelo in Pontano

MC

6

Sarnano

MC

5 e 6

Sefro

MC

3

Serrapetrona

MC

5

Serravalle di Chienti

MC

5

Tolentino

MC

6

Treia

MC

4

Urbisaglia

MC

6

Ussita

MC

5

Valfornace

MC

5

Visso

MC

5

 

Provincia di Fermo

COMUNE

PROVINCIA

ZONE DI ALLERTA

Altidona

FM

6

Amandola

FM

5 e 6

Belmonte Piceno

FM

6

Campofilone

FM

6

Falerone

FM

6

Fermo

FM

6

Francavilla d'Ete

FM

6

Grottazzolina

FM

6

Lapedona

FM

6

Magliano di Tenna

FM

6

Massa Fermana

FM

6

Monsampietro Morico

FM

6

Montappone

FM

6

Monte Giberto

FM

6

Monte Rinaldo

FM

6

Monte San Pietrangeli

FM

6

Monte Urano

FM

6

Monte Vidon Combatte

FM

6

Monte Vidon Corrado

FM

6

Montefalcone Appennino

FM

6

Montefortino

FM

5

Montegiorgio

FM

6

Montegranaro

FM

6

Monteleone di Fermo

FM

6

Montelparo

FM

6

Monterubbiano

FM

6

Montottone

FM

6

Moresco

FM

6

Ortezzano

FM

6

Pedaso

FM

6

Petritoli

FM

6

Ponzano di Fermo

FM

6

Porto San Giorgio

FM

6

Porto Sant'Elpidio

FM

6

Rapagnano

FM

6

Santa Vittoria in Matenano

FM

6

Sant'Elpidio a Mare

FM

6

Servigliano

FM

6

Smerillo

FM

6

Torre San Patrizio

FM

6

 

Provincia di Ascoli Piceno

COMUNE

PROVINCIA

ZONE DI ALLERTA

Acquasanta Terme

AP

5

Acquaviva Picena

AP

6

Appignano del Tronto

AP

6

Arquata del Tronto

AP

5

Ascoli Piceno

AP

5 e 6

Carassai

AP

6

Castel di Lama

AP

6

Castignano

AP

6

Castorano

AP

6

Colli del Tronto

AP

6

Comunanza

AP

5

Cossignano

AP

6

Cupra Marittima

AP

6

Folignano

AP

6

Force

AP

6

Grottammare

AP

6

Maltignano

AP

6

Massignano

AP

6

Monsampolo del Tronto

AP

6

Montalto delle Marche

AP

6

Montedinove

AP

6

Montefiore dell'Aso

AP

6

Montegallo

AP

5

Montemonaco

AP

5

Monteprandone

AP

6

Offida

AP

6

Palmiano

AP

6

Ripatransone

AP

6

Roccafluvione

AP

5

Rotella

AP

6

San Benedetto del Tronto

AP

6

Spinetoli

AP

6

Venarotta

AP

5

 

 

Allegato 2 - Comuni della Regione Marche per zone di allerta per il rischio valanghe.

COMUNE

PROVINCIA

ZONA DI ALLERTA

Apecchio

PU

Appennino Pesarese

Belforte all'Isauro

PU

Appennino Pesarese

Borgo Pace

PU

Appennino Pesarese

Cagli

PU

Appennino Pesarese

Cantiano

PU

Appennino Pesarese

Carpegna

PU

Appennino Pesarese

Frontino

PU

Appennino Pesarese

Frontone

PU

Appennino Pesarese

Mercatello sul Metauro

PU

Appennino Pesarese

Montecopiolo

PU

Appennino Pesarese

Piandimeleto

PU

Appennino Pesarese

Pietrarubbia

PU

Appennino Pesarese

Piobbico

PU

Appennino Pesarese

Sant'Angelo in Vado

PU

Appennino Pesarese

Serra Sant'Abbondio

PU

Appennino Pesarese

Cerreto d'Esi

AN

Appennino Fabrianese

Fabriano

AN

Appennino Fabrianese

Genga

AN

Appennino Pesarese

Sassoferrato

AN

Appennino Pesarese

Apiro

MC

Appennino Fabrianese

Bolognola

MC

Monti Sibillini

Caldarola

MC

Appennino Fabrianese

Camerino

MC

Appennino Fabrianese

Castelraimondo

MC

Appennino Fabrianese

Castelsantangelo sul Nera

MC

Monti Sibillini

Cessapalombo

MC

Appennino Fabrianese

Cingoli

MC

Appennino Fabrianese

Esanatoglia

MC

Appennino Fabrianese

Fiastra

MC

Monti Sibillini

Fiuminata

MC

Appennino Fabrianese

Gagliole

MC

Appennino Fabrianese

Matelica

MC

Appennino Fabrianese

Monte Cavallo

MC

Monti Sibillini

Muccia

MC

Monti Sibillini

Pieve Torina

MC

Monti Sibillini

Pioraco

MC

Appennino Fabrianese

Poggio San Vicino

MC

Appennino Fabrianese

San Severino Marche

MC

Appennino Fabrianese

Sarnano

MC

Monti Sibillini

Sefro

MC

Appennino Fabrianese

Serrapetrona

MC

Appennino Fabrianese

Serravalle di Chienti

MC

Monti Sibillini

Ussita

MC

Monti Sibillini

Valfornace

MC

Monti Sibillini

Visso

MC

Monti Sibillini

Amandola

FM

Monti Sibillini

Montefortino

FM

Monti Sibillini

Acquasanta Terme

AP

Monti Sibillini

Arquata del Tronto

AP

Monti Sibillini

Ascoli Piceno

AP

Monti Sibillini

Montegallo

AP

Monti Sibillini

Montemonaco

AP

Monti Sibillini

Roccafluvione

AP

Monti Sibillini



Il Centro Funzionale definisce il livello di criticità assegnato ad ognuna delle zone di allerta in cui è suddiviso il territorio regionale ed il corrispondente livello di allerta.

Il livello di criticità rappresenta il grado di propensione al dissesto conseguente a determinati eventi meteorici e sono definiti quattro livelli di criticità: ad ognuno dei livelli di criticità è assegnato un livello di allerta.

I livelli di criticità, con i livelli di allerta associati, sono:

·         Assenza di fenomeni significativi prevedibili (Nessuna Allerta)

·         Criticità Ordinaria (Allerta Gialla)

·         Criticità Moderata (Allerta Arancione)

·         Criticità Elevata (Allerta Rossa)

La definizione dello scenario di evento associato ad ogni livello di criticità/allerta è riportata nella Tabella degli scenari, che descrive sinteticamente, e in maniera non esaustiva, anche i possibili effetti al suolo attesi sul territorio in base ai diversi livelli di allerta.

TABELLA DELLE ALLERTE E DELLE CRITICITA’ METEOIDROGEOLOGICHE E IDRAULICHE

Allerta

Criticità

Scenario di evento

Effetti e danni

Nessuna allerta

Assenza di fenomeni

significativi prevedibili

 

Assenza di fenomeni significativi prevedibili, anche se non è possibile escludere a livello locale:

- (in caso di rovesci e temporali) fulminazioni localizzate, grandinate e isolate raffiche di vento, allagamenti localizzati dovuti a difficoltà dei sistemi di smaltimento delle acque meteoriche e piccoli smottamenti;

- caduta massi.

Eventuali danni puntuali.

TABELLA DELLE ALLERTE E DELLE CRITICITA’ METEOIDROGEOLOGICHE E IDRAULICHE

Allerta

Criticità

Scenario di evento

Effetti e danni

gialla