Istruzione Formazione e Diritto allo studio

Contatti

PF Istruzione e Diritto allo Studio

Dirigente Dott.ssa Graziella Gattafoni
071 806 3233
071 806 3753

Istruzione e formazione professionale

La Legge 53/2003 ridisegna la struttura del sistema educativo che, per il secondo ciclo, prevede due canali, paralleli e comunicanti, ma distinti tra loro: il sistema dei licei quinquennali, ed il sistema integrato di IFP (Istruzione e Formazione Professionale).

La Legge 40/07, art. 13, comma 1 reintroduce gli istituti tecnici e professionali nel sistema di istruzione del secondo ciclo e in particolare all'art. 13, comma 1-quinquies: prevede l'adozione di Linee Guida, in Conferenza Unificata, per realizzare organici raccordi tra i percorsi degli istituti tecnici e professionali, e i percorsi di IeFP, finalizzati al conseguimento di qualifiche e diplomi professionali, di competenza delle Regioni, compresi in apposito Repertorio nazionale.

Il Decreto legislativo 226/2005, CAPO III costituisce il provvedimento, attuativo della Legge 53/2003 per il riordino del 2° ciclo del sistema educativo che al CAPO III disciplina il sistema integrato di Istruzione e Formazione Professionale, e prevede due tipologie di percorsi:
  • percorsi di durata triennale, che si concludono con il conseguimento di una qualifica professionale
  • percorsi di durata almeno quadriennale, che si concludono con il conseguimento di un diploma professionale
La Legge 296/2006, art. 1, comma 622 introduce il nuovo obbligo di istruzione per almeno 10 anni e il decreto MPI n. 139 del 22/08/07 individua i saperi e le competenze del nuovo obbligo di istruzione.

 

Ulteriori informazioni

 

Il Sistema Duale consiste in un modello formativo integrato tra scuola e lavoro che consente di creare un rapporto continuativo e organico tra mondi che, fino ad oggi, si sono poco integrati:  il sistema dell’istruzione, il sistema della formazione professionale e il mondo del lavoro
Si tratta infatti di una misura volta a promuovere, in maniera innovativa, la formazione dei giovani attraverso la transizione dal mondo della scuola a quello del lavoro per  favorirne la occupabilità. 
Il Sistema Duale consente a giovani dai 15 ai 25 anni di poter conseguire titoli di studio con percorsi formativi che prevedono, attraverso modalità diverse, un contratto di apprendistato di primo livello, o l'introduzione dell'alternanza scuola lavoro rafforzata a partire dal secondo anno del percorso di istruzione e formazione professionale. 
Mediante l'apprendistato formativo e l'alternanza scuola lavoro si potranno conseguire gli stessi titoli di studio acquisibili nei percorsi ordinari a tempo pieno:  qualifica e diploma professionali.
Le nuove leggi della Stato sul Job-Act e sulla Buona Scuola hanno portato ad una revisione di strumenti contrattuali quali l’apprendistato e reso obbligatoria nella scuola l’esperienza dell’alternanza scuola lavoro. Tali strumenti promuovono un modello che vede le imprese soggetti attivi nell’ambito dell’Istruzione e della Formazione.
Con l’Accordo Stato Regioni e Province autonome Registrato in Conferenza delle Regioni il 24 settembre 2015 ha avuto inizio la sperimentazione del Sistema Duale. 
La Regione Marche ha firmato il protocollo di intesa per la sperimentazione in data 28 gennaio 2015 – reg. int. N. 18700.


 

La sperimentazione del Sistema Duale  nelle Marche alla Fiera “DIDACTA Italia” - 28 settembre 2017: "Esperienze di apprendistato di primo livello - Sistema duale nelle Istituzioni scolastiche e negli Enti di formazione"