Agenda Digitale

Contatti

PF Informatica e Crescita Digitale

Dirigente Dott.ssa Serenella Carota

email: segreteria.sisinf@regione.marche.it
PEC: regione.marche.informatica@emarche.it
Segreteria: 071 8063915 - 071 8063576

Funzionario di riferimento:
Dott.ssa Cinzia Amici
cinzia.amici@regione.marche.it

Pagamenti e fatturazione elettronica

                                                

Con DGR n. 1498 del 23/10/2012 la Regione Marche si è posta come intermediario tecnologico e soggetto facilitatore per gli enti locali per l’erogazione dei servizi di pagamento ed in quanto tale è censito nell’elenco intermediari dell’AGID all’indirizzo http://www.agid.gov.it/agenda-digitale/pubblica-amministrazione/pagamenti-elettronici/elenco-intermediari

Per quanto riguarda i servizi di pagamento, la Regione Marche ha istituito il "Sistema Informativo regionale dei pagamenti elettronici Mpay", al fine di offrire agli enti locali marchigiani uno strumento per l’erogazione ai propri cittadini ed alle imprese dei servizi di pagamento on line.  Tale sistema informativo consente l’interoperabilità tra le amministrazioni e i Prestatori di Servizio di Pagamento che hanno aderito al nodo dei pagamenti Nazionale, rispettando le indicazioni normative sulla materia e garantendo a cittadini e alle imprese il pagamento di somme dovute alla Regione Marche e alle amministrazioni per le quali la Regione Marche funge da intermediario.

Mpay prevede una rendicontazione giornaliera delle transazioni di pagamento veicolate attraverso il nodo SPC di Agid (PagoPa). Per ognuna di esse vengono forniti i relativi dati, contenenti le informazioni chiave ricevute dal Sistema dell’Ente e/o in fase di invocazione del pagamento, che consentono all’Ente di poter aggiornare le proprie posizioni contabili. 
Inoltre il sistema prevede un servizio di estratto conto on-line che fornisce al cittadino, in un unico punto, tutta la sua situazione debitoria nei confronti dell’Ente convenzionato. Pertanto Mpay può essere alimentato con i dati di carico dell’Ente in varie modalità (i dati di carico possono essere aggiornati con l’invio dei pagamenti acquisiti dall’Ente attraverso i canali convenzionali e con le eventuali variazioni di carico relative ad esempio a sgravi o rateizzazioni, al fine di garantire l’attualizzazione del dato reso disponibile al cittadino nel suo estratto conto.)

La Regione Marche garantisce a tutte le amministrazioni l’utilizzo gratuito della piattaforma (visibile al link http://mpay.regione.marche.it) ed in particolare, per gli enti che hanno aderito al progetto regionale MaRius (le Marche Riusano), anche il supporto per l’avvio dei servizi di pagamento, un servizio di help desk per i cittadini e il supporto alle transazioni, alla quadratura contabile e alla rendicontazione per gli operatori degli enti.

 

Tutte le Pubbliche Amministrazioni devono aderire al sistema pagoPA, mentre i gestori di pubblici servizi possono partecipare su base volontaria, se non risultano tra i soggetti obbligati per legge. Le PA che non hanno rapporti diretti con cittadini e imprese, possono essere esentate dall’adesione al sistema pagoPA, purché facciano pervenire ad AgID la specifica dichiarazione.
Leggi Faq Agid



 


PIANO TRIENNALE PER L’INFORMATICA NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE 2017-2019 – definizione dei piani di adesione e attivazione a PAGOPA

In attuazione al piano triennale per l’informatica 2017-2019, l’Agid  sta inviando una nota ad ogni enteper ricordare la scadenza di dicembre 2017 per l’adesione alla Piattaforma PagoPa e l’invio del piano di attivazione dei servizi di pagamento. Ai fini della adesione a Pago PA, come ricordato nella nota, l’ente può utilizzare l’intermediazione tecnologica regionale seguendo le indicazioni riportate alla sezione Modalità di adesione. Per consentire alla Regione Marche di completare entro la scadenza di dicembre 2017 le proprie attività di intermediario si richiede di seguire puntualmente quanto indicato nella sezione Modalità di adesione e di sottoscrivere la convenzione Mpay e di trasmettere il relativo piano di attuazione entro il 20/12/2017.

Si allega l’elenco degli enti ADERENTI (AVVIATI o IN FASE DI AVVIO) CON L’ITERMEDIAZIONE TECNOLOGICA DELLA REGIONE MARCHE


Scarica elenco

La Regione Marche garantisce a tutte le amministrazioni l’utilizzo gratuito della piattaforma ed in particolare, per gli enti che hanno aderito al progetto regionale MaRius (“le Marche Riusano”), anche il supporto per l’avvio dei servizi di pagamento, un servizio di HelpDesk per i cittadini e il supporto alle transazioni, alla quadratura contabile e alla rendicontazione per gli operatori degli enti.

 

PRINCIPALI FUNZIONI E MODALITA' DI CONFIGURAZIONE

 

NUOVE MODALITA' DI PARTECIPAZIONE:

La procedura per aderire al servizio di conservazione è la seguente:

1. COMPILARE IL MODULO REFERENTE e trasmetterlo via mail a info.mpay@regione.marche.it

2. ADERIRE AL PORTALE AGID PAGOPA
Se non le avete già ricevute, richiedere all’AGID (a portalepagopa@agid.gov.it) le credenziali di primo accesso al Portale delle Adesioni.
Vi verranno trasmesse le credenziali e le istruzioni per effettuare il primo accesso.
Avrete quindi modo di compilare la scheda in cui designerete il Referente dei Pagamenti – Regione Marche (nella persona di Serenella Carota c.f. CRTSNL63P66C770Y email: info.mpay@regione.marche.it)
VI PREGHIAMO DI PRESTARE MOLTA ATTENZIONE AD INSERIRE CORRETTAMENTE QUESTI DATI!
Una volta effettuata questa operazione, la Regione Marche riceverà una notifica per svolgere le successive operazioni di adesione. Predisporrà a vostro nome la lettera di adesione e ve la trasmetterà al fine di firmarla digitalmente. Una volta firmata, sarà compito della Regione Marche ricaricarla sul portale.

3.  APPROVARE LO SCHEMA DI CONVENZIONE per l'utilizzo gratuito del sistema e notificare a info.mpay@regione.marche.it i seguenti dati:
- Numero e data dell’atto di approvazione (non è necessario trasmetterne una copia)
- nome, cognome, codice fiscale, titolo (se non si tratta del sindaco bensì del delegato alla firma, quale ruolo occupa nell'amministrazione) della persona che firmerà la convenzione.
Appena ricevuta questa mail, la Regione Marche provvederà a trasmettervi una notifica per la sottoscrizione digitale della convenzione tra le parti (la sottoscrizione avviene tramite il portale  http://firmacontratti.regione.marche.it/ per cui riceverete apposite istruzioni)

4. COMPILARE IL FILE CONTENENTE IL PIANO ATTIVITÀ E I CODICI IBAN di accredito dei pagamenti (seguendo le note allegate) e trasmettere i file, tramite PEC, a regione.marche.informatica@emarche.it 
Per assistenza ed informazioni: info.mpay@regione.marche.it 


 

L’introduzione della fattura elettronica mira ad una semplificazione delle procedure amministrative in un’ottica di trasparenza, monitoraggio e rendicontazione della spesa pubblica. Il Decreto Ministeriale n. 55 del 3 aprile 2013, ha reso operativo l’obbligo di emissione, trasmissione, conservazione e archiviazione in forma elettronica delle fatture nei rapporti con le PA.
Per le amministrazioni locali dal 31  marzo  2015 (art. 25 del DECRETO-LEGGE 24 aprile 2014, n. 66) decorre l'obbligo di adeguarsi agli adempimenti previsti dal Decreto n. 55 del 3 aprile 2013 per la fatturazione elettronica.
Si allega materiale informativo.
scarica la brochure

 

Il Servizio Base previsto da Intermediamarche consente di

  • Ricevere le fatture passive su una o più caselle PEC agganciabili ad esempio al sistema di protocollo e al sistema di gestione della contabilità. La fattura ricevuta sarà direttamente visualizzabile come HTML nel corpo del messaggio; il messaggio conserverà in allegato la fattura in versione xml originale firmata digitalmente.
  • Inviare le fatture attive all'indirizzo intermediamarche@emarche.it; Intermedia si occuperà poi di instradare le fatture al Sistema di Interscambio e quindi ai soggetti interressati.

L'adesione al Servizio Base di IntemediaMarche richiede:

  • Sottoscrizione della lettera di adesione e presa visione del documento contenente le "Specifiche Tecniche del Servizio Base di IntermediaMarche";
  • Compilazione della lettera per l'individuazione dei parametri
    • codice fiscale e denominazione dell’Ente
    • codice e nome dell'Ufficio Fatturazione e
    • indirizzi della/e casella/e PEC associata/e su cui si vuole vengano ricevute le fatture passive, e da cui si vuole partano le fatture attive;

È possibile indicare più Uffici Fatturazione e le relative caselle.

Le lettere (LetteraAdesione-IntermediaMarche-ServizioBase.docx e LetteraComunicazioneParametri-IntermediaMarche-ServizioBase.docx) e il documento contenente le "Specifiche Tecniche del Servizio Base di IntermediaMarche" (IntermediaMarche-SpecificheTecniche-ServizioBase.pdf) di cui prendere visione, sono riportate in coda alla pagina.

Le lettere, compilate su carta intestata, dovranno essere inviate alla casella PEC della P.F. Sistemi Informativi e Telematici della Regione Marche (regione.marche.informatica@emarche.it) indicando nell'oggetto "Fatturazione Elettronica - Adesione al servizio base IntermediaMarche".
Una volta ricevuta la documentazione gli Enti saranno contattati per la comunicazione delle istruzioni operative per l'aggiornamento della registrazione degli Uffici di Fatturazione nell'Indice delle Pubbliche Amministrazioni, per agganciare il Canale di ricezione delle fatture al servizio IntermediaMarche.
L'attivazione del servizio è subordinata al completamente delle relative attività tecniche di predisposizione, per cui si chiede l'invio dell'adesione in tempi brevi, e comunque non oltre il 26 marzo.

In seconda istanza IntermediaMarche è anche fruibile in modalità estesa, potendo ad esempio

  • automatizzare i controlli sulle fatture implementabili secondo logiche specifiche per ogni ente;
  • protocollare in automatico le fatture, e da qui (se il sistema di protocollo è già integrato con il Polo di Conservazione Digip) inoltrare le fatture (con gli altri documenti digitali) al sistema di conservazione;
  • registrare in automatico le fatture nel sistema di contabilità, e qui gestirne il flusso (accettazione, rifiuto,…).

L'attivazione della modalità estesa richiede specifiche valutazioni ed interventi tecnici, da concordare con le ditte sviluppatrici dei sistemi da integrare; gli enti interessati ad adottare questa modalità possono inviare una comunicazione di richiesta all'indirizzo fatturazione.elettronica@regione.marche.it.

Per informazioni è chiarimenti è possibile mandare una comunicazione a fatturazione.elettronica@regione.marche.it

Documenti Allegati

LetteraAdesione-IntermediaMarche-ServizioBase

LetteraComunicazioneParametri-IntermediaMarche-ServizioBase

 

IntermediaMarche-SpecificheTecniche-ServizioBase

IntermediaMarche-DocumentoAnalisi-ServizioAvanzato

 

Si allega l’elenco degli enti ADERENTI ALLA PIATTAFORMA DI  INTERMEDIAZIONE INTERMEDIAMARCHE
Scarica elenco