Agenda Digitale

Contatti

PF Informatica e Crescita Digitale

Dirigente Dott.ssa Serenella Carota

email: segreteria.sisinf@regione.marche.it
PEC: regione.marche.informatica@emarche.it
Segreteria: 071 8063915 - 071 8063576

Funzionario di riferimento:
Dott. Andrea Sergiacomi
andrea.sergiacomi@regione.marche.it

 

Il progetto europeo CROWD4ROADS

Logo progetto Crowd4Roads / C4Rs  Crowd4Roads è un progetto finanziato dal programma HORIZON 2020 nell'ambito dell'iniziativa CAPSSI - Collective Awareness Platforms for Sustainability & Social Innovation

Uno degli obiettivi del progetto europeo Crowd4Roads, coordinato dall’Università di Urbino e di cui Regione Marche è partner, è quello di sperimentare l'innovativo sistema SmartRoadSense (SRS), che sfrutta gli smartphone per raccogliere dati precisi sulle condizioni delle strade

I dati anonimi rilevati attraverso un'app vengono comunicati via internet ai server riceventi sul cloud di Regione Marche.

Le condizioni delle strade percorse vengono quindi visualizzate in una mappa grafica e navigabile, dove la colorazione delle strade, dal verde al rosso, indica rilevazioni ottimali piuttosto che critiche. I dati rilevati sono anche disponibili in formato aperto (open data in licenza ODbL).

La sperimentazione è aperta alla partecipazione di tutti i cittadini che intendano contribuire ad evidenziare le priorità di intervento nella manutenzione della pavimentazione stradale. Per ulteriori informazioni consulta la news sul lancio del Pilota regionale.

Crowd4Roads è un progetto finanziato dal programma HORIZON 2020 nell'ambito dell'iniziativa CAPSSI - Collective Awareness Platforms for Sustainability & Social Innovation.

Scarica la brochure

Accedi qui per partecipare ad un breve sondaggio online per raccogliere dati utili per il progetto Crowd4Roads e per lo sviluppo del pilota regionale

Webinar aperto, venerdì 22 dicembre, ore 10:00
COME PARTECIPARE ALLA SALVAGUARDIA DELLA RETE STRADALE
Le Marche sono la prima Regione ad adottare CROWD4ROADS, il sistema di monitoraggio partecipativo dello stato delle strade

La rete stradale è un bene pubblico di grande valore e uno dei massimi fattori di sviluppo socio-economico.

La Regione Marche partecipa ad un progetto europeo di innovazione sociale coordinato dall'Università di Urbino, che coinvolge attivamente i cittadini e gli enti locali nella salvaguardia della rete stradale e nella riduzione dell'impatto ambientale del trasporto su strada.

Il progetto, chiamato CROWD4ROADS, sfrutta gli accelerometri dei cellulari di chi viaggia in auto per tenere costantemente sotto controllo lo stato di usura delle strade, per averne un quadro sempre aggiornato che consenta di ottimizzare gli interventi di manutenzione. I dati anonimi rilevati attraverso l'app SmartRoadSense SRS (qui scaricabile per Android e Apple IOS) vengono comunicati via internet ai server riceventi sul cloud di Regione Marche.

Al tempo stesso, CROWD4ROADS incentiva il car-pooling, la condivisione di automezzi privati per effettuare spostamenti coordinati al fine di ridurre costi ed emissioni.

Il 22 dicembre, alle ore 10:00, il prof. Alessandro Bogliolo, coordinatore del progetto europeo, terrà un webinar in diretta streaming per illustrare ai cittadini, alle pubbliche amministrazioni e alla stampa le finalità del progetto e per mostrare come e perché aderire.

Il seminario rimane visualizzabile in questa pagina:



Ed è inoltre disponibile sulla piattaforma youtube, all'indirizzo https://youtu.be/FAZ867-ON8g

Accedi qui per scaricare l'APP SmartRoadSense 

Accedi qui per partecipare ad un breve sondaggio online per raccogliere dati utili per il progetto Crowd4Roads e per lo sviluppo del pilota regionale

Accedi qui per visualizzare le slide presentate dal professor Alessandro Bogliolo durante l'evento webinar

Webinar aperto, lunedì 5 febbraio, ore 09:00
GLI OPEN DATA CROWD4ROADS SULLA CONDIZIONE DELLE STRADE

Il progetto europeo CROWD4ROADS intende attivare un sistema di monitoraggio diffuso e partecipativo dello stato di usura della rete stradale, coinvolgendo attivamente i cittadini e gli enti locali.

Utilizzando l'App mobile SMARTROADSENSE (qui scaricabile per Android e Apple IOS) chi viaggia in auto può registrare automaticamente una stima del grado di "rugosità" delle strade percorse, per fornirne un quadro sempre aggiornato, visualizzabile in una mappa interattiva. I dati anonimi, rilevati attraverso l'app, vengono comunicati via internet ai server riceventi sul cloud di Regione Marche e vengono anche resi disponibili in forma di Open Data, con licenza ODC-ODBL, a tutti gli utenti interessati.

In occasione della II edizione della Settimana dell’Amministrazione Aperta (#SAA2018), 5-11 febbraio 2018, si svolgeranno in tutta Italia seminari, hackathon, dibattiti pubblici, webinar ed altre iniziative (calendario eventi alla pagina http://open.gov.it/saa/) per promuovere la cultura e la pratica della trasparenza, della partecipazione e dell’accountability nelle amministrazioni pubbliche e nella società civile. Tra questi Regione Marche, Università di Urbino e Regione Abruzzo organizzeranno una serie di eventi per la diffusione degli open data derivanti dal progetto europeo CROWD4ROADS.

Il 5 febbraio 2018, alle ore 09:00, il prof. Alessandro Bogliolo dell'Università di Urbino terrà un secondo webinar in diretta streaming per illustrare in dettaglio quali dati aperti vengono resi disponibili, le modalità di raccolta, elaborazione e fruizione, ed i loro possibili utilizzi.

I dati aperti sono disponibili nella piattaforma regionale del progetto GOODPA MARCHE (GOvernment Open Data delle Pubbliche Amministrazioni marchigiane), all'indirizzo http://goodpa.regione.marche.it/dataset/crowd4roads

Di seguito i riferimenti per partecipare al webinar:

oppure è possibile accedere direttamente al link YOUTUBE https://www.youtube.com/watch?v=hJpJYhiznUU

Negli ultimi tre anni la Regione Marche è stata partner e protagonista attivo del progetto Crowd4Roads sostenuto dalla Commissione Europea, contribuendo in modo significativo al raggiungimento degli obiettivi e dei risultati, e al completamento delle attività che si avviano ormai verso la fine nel mese di marzo 2019.

Aumentare la consapevolezza dei cittadini rispetto ai temi della sostenibilità stradale e raccogliere misurazioni per costruire una base di dati relativa allo stato della rete stradale, sempre aggiornata e disponibile come open data (disponibili sul portale GOODPA MARCHE all'indirizzo http://goodpa.regione.marche.it/dataset/crowd4roads). Questi sono gli obiettivi principali del progetto, ed è arrivato il momento di verificare quanto fondamentale sia stato l’apporto della Regione.

Sono state innumerevoli le iniziative intraprese per coinvolgere i cittadini nel progetto: partendo dalla diverse news pubblicate su questo portale fino alla collaborazione con gli eventi che hanno luogo sul territorio regionale come “RisorgiMarche”, “Photowalk”, “Il Camper in Viaggio”. Informazioni su come i cittadini possano contribuire alla raccolta dati sono state diffuse tramite webinar e brochure informative. Tramite lo strumento dei sondaggi online ci si è rivolti direttamente al cittadino e, seguendo la logica del “ask the people”, abbiamo raccolto opinioni sull’importanza della sostenibilità della gestione stradale, determinanti per la buona riuscita del progetto. 

Parlando della diffusione del progetto, nel solo territorio regionale sono stati raccolti dati su circa 5.370 km delle strade regionali e non dobbiamo dimenticare che la Regione Marche ha messo a disposizione le risorse della sua infrastruttura Cloud per sviluppare e ospitare le piattaforme software del progetto. L’intero territorio regionale è stato protagonista del progetto, ospitando il primo pilot cittadino nella città di Ancona e il primo pilot regionale, aprendo così la strada alla sperimentazione sul territorio nazionale. L’esperienza regionale è stata fondamentale per stilare le linee guida riguardo alla gestione dei pilot, in termini di strategie di comunicazione, collaborazione con le istituzioni e con le comunità locali. Queste linee guida sono state seguite successivamente anche dalla Regione Abruzzo e, a livello internazionale, dalla contea di Buckhingam nel Regno Unito.

La sostenibilità del trasporto su gomma rimarrà una priorità della Regione anche dopo la fine ufficiale del progetto. L’interoperabilità con la piattaforma sviluppata nell’ambito del progetto europeo costituirà infatti un requisito preferenziale per la selezione dei prossimi progetti software riguardanti la gestione in car-sharing della flotta di auto aziendali.

Ma la raccolta dati non è ancora terminata! È ancora possibile contribuire a raccogliere informazioni preziose per una tempestiva manutenzione della rete stradale, il nostro bene comune più grande.

Settimana Amministrazione Aperta 11-17/03/2019 - Open Government Forum

In occasione della Settimana dell’Amministrazione Aperta #SAA2019, dall'11 al 17 marzo 2019, (link: http://open.gov.it/saa/), riproporremo il webinar del Prof. Alessandro Bogliolo, coordinatore del progetto Crowd4Roads. Sarà un’opportunità ulteriore per entrare a far parte della communità di C4Rs e contribuire al bene comune.

Guarda il video webinar su YouTube

Accedi qui per scaricare l'APP SmartRoadSense e contribuire alla raccolta dati

Accedi qui per scaricare gli OpenData di Crowd4Roads

Accedi qui per visualizzare le slide sugli open data presentate dal professor Alessandro Bogliolo durante l'evento webinar

Il progetto CROWD4ROADS (C4Rs) a fine marzo è arrivato alla sua scadenza naturale, dopo più di tre anni di sviluppo e di interazione con le comunità di cittadini e gli amministratori pubblici interessati alla sostenibilità del trasporto su strada.

In questo periodo pluriennale, grazie ad iniziative di comunicazione e a campagne di sensibilizzazione diffuse a livello locale ed internazionale condotte dai partner di progetto, la community di CROWD4ROADS è cresciuta fino ad includere più di 100.000 membri. Proprio grazie ad essa il progetto è stato in grado di traguardare risultati importanti nella raccolta dei dati sullo stato della rete stradale regionale, italiana ed europea e nell’incentivare comportamenti ecosostenibili verso la condivisione dei viaggi in auto.

Brochure del progetto C4Rs

Molte attività sono destinate a proseguire anche dopo la fine del progetto, e alcune sono meritevoli di particolare attenzione, in quanto incarnano obiettivi e valori che hanno ispirato la mission originale di CROWD4ROADS.

Fra le iniziative degne di nota c’è la recente fondazione di DIGIT Srl, uno spin off dell’Università di Urbino per il trasferimento tecnologico. La società ha fra gli obiettivi quello di sviluppare ulteriormente la tecnologia di SmartRoadSense (SRS) così da produrre un software enterprise che aiuti i gestori della rete stradale nella programmazione delle attività di manutenzione e nell’analisi dei risultati di algoritmi predittivi sul grado di usura del manto stradale nel tempo. La piattaforma software integrerà un motore di intelligenza artificiale che, a partire dai dati raccolti dagli utenti, stimerà con precisione geografica i tratti di strada che più probabilmente subiranno danneggiamenti nell’immediato futuro. In questo modo, i gestori potranno pianificare attività manutentive preventive che, come è noto, permettono un risparmio notevole rispetto all’effettuazione di attività di riparazione successive al verificarsi degli ammaloramenti.

Server SuperMicro per elaborazioni di calcolo parallelo con GPU Nvidia 1080 GTX

La tecnologia alla base di queste funzionalità viene sviluppata in collaborazione con la Regione Marche, che ha potuto arricchire la potenza di calcolo dei suoi servizi in Cloud proprio grazie all’impiego dei fondi europei del progetto CROWD4ROADS. La nuova piattaforma per il calcolo parallelo su GPU (i processori delle schede video NVidia) è stata messa a disposizione dei tecnici informatici regionali, dei ricercatori universitari e ad uno studente della EIT Digital Academy per lo sviluppo dei modelli di machine learning da utilizzare nell’elaborazione e nell’analisi dei dati raccolti via CROWD4ROADS.

Incontro presso il Comune di Ancona con l'Assessore Manarini

Anche il Comune di Ancona ha accettato di continuare la campagna di raccolta dati già iniziata nel 2017, coinvolgendo i propri uffici tecnici e del catasto strade nell’utilizzo dell’applicazione SmartRoadSense. L’obiettivo è di raccogliere nuovi dati al fine di modellare con precisione il degrado nel tempo della qualità delle superfici stradali del capoluogo regionale. La sperimentazione garantirà il riutilizzo delle elaborazioni anche per progettare ulteriori miglioramenti evolutivi degli algoritmi alla base della piattaforma software predittiva, in fase sviluppo.

La piattaforma Worth One Minute (WOM) è un altro degli importanti risultati del progetto CROWD4ROADS. Il sistema WOM mette in comunicazione i volontari, i fornitori di applicazioni utili per gli scopi alla comunità (chiamati Instrument nel gergo della piattaforma) ed i fornitori di servizi (Merchant). I tre attori interagiscono in questo modo: gli utenti guadagnano crediti per il tempo impiegato utilizzando le applicazioni degli Instrument e li spendono acquistando beni e servizi dai Merchant. A titolo di esempio un utente potrebbe accumulare punti utilizzando l’app SmartRoadSense per mappare la qualità delle strade mentre è alla guida dell’auto, ed utilizzare questi punti per acquisire ore di parcheggio gratuito messe a disposizione da un ente pubblico aderente alla sperimentazione WOM. L’idea alla base del funzionamento della piattaforma è che il lavoro svolto per il bene della comunità produce valore per tutti i membri, e che tale valore può essere quantificato e monetizzato. La piattaforma è stata sviluppata dall’Università degli studi di Urbino e verrà integrata fin da subito nel servizio di gestione per il car-pooling aziendale regionale. Regione Marche ha infatti indetto una procedura di gara negoziata, ai sensi del decreto DDPF n. 35/INF del 29/03/2019 con cui acquisirà una soluzione web/app per gestire la condivisione dell’uso delle auto aziendali o dei dipendenti (nel tragitto casa-lavoro o durante le missioni di lavoro autorizzate), integrata con i sistemi intranet regionali e con le specifiche e le tecnologie del progetto CROWD4ROADS.