Edilizia e Lavori Pubblici

Comunicati Stampa

06/08/2021

Piandimeleto, Baldelli: “Al via i lavori per la messa in sicurezza del versante dissestato che sta compromettendo la stabilità di via Garibaldi. In pochi mesi siamo passati dalle parole ai fatti”

“Passare dalle parole ai fatti è la prerogativa di questa amministrazione regionale ed è quanto sta avvenendo anche per la messa in sicurezza del versante dissestato a Piandimeleto, che sta compromettendo la stabilità di via Garibaldi. Questa settimana i lavori sono stati consegnati alla ditta appaltatrice, la Angeli Agostino di Badia Tedalda, che ha 90 giorni di tempo per ultimarli. Un intervento da 150mila euro che sarà quindi concluso entro novembre”. Ad annunciarlo è l’assessore regionale ai Lavori pubblici Francesco Baldelli, che si era interessato della questione ad inizio legislatura, partecipando personalmente a più sopralluoghi per verificare lo stato del dissesto. “Appurato, durante i sopralluoghi con gli uffici, che sul manto stradale di via Garibaldi si erano formate crepe a causa dell’azione erosiva del fiume Foglia, che in quel tratto presenta uno stretto meandro in cui la corrente, anche in condizione di magra, incide sul piede del versante – spiega l’assessore -, ci siamo subito mobilitati per intervenire con tempestività, insieme al collega Stefano Aguzzi che ha le deleghe alla Tutela del paesaggio e alle Risorse idriche e che ringrazio per la sensibilità dimostrata. Eseguiti i necessari accertamenti tecnici e topografici, il 14 maggio abbiamo approvato lo studio di fattibilità tecnica ed economica, il 21 giugno il progetto definitivo, il 29 giugno il progetto esecutivo. Quindi siamo andati spediti verso l’affidamento dell’appalto e, infine, la consegna dei lavori”. Il progetto prevede interventi di sistemazione idraulica e di manutenzione idraulica forestale del tratto del Foglia in località Ca’ Simeone. In particolare, si allargherà l’area fluviale mediante lo sbancamento dei depositi alluvionali e il taglio della vegetazione e si regimerà la corrente fluviale mediante realizzazione di pennelli. Inoltre, sarà costruita una difesa spondale alla base della scarpata con massi calcarei naturali così da favorirne l’inserimento ambientale. “Via Garibaldi è una strada di rilevante importanza per il territorio, in quanto unisce le zone industriali di Piandimeleto e di Lunano alla SS73 bis di Bocca Trabaria – evidenza l’assessore Baldelli -. Per questo abbiamo ritenuto fondamentale metterne in sicurezza la stabilità allontanando il flusso dell’acqua dal piede della scarpata. Sono passati pochi mesi dal mio primo sopralluogo ma siamo già pronti ad avviare i lavori. ‘Cantierare tutto il cantierabile’ è il nostro motto e la stella polare che orienta le nostre azioni, con l’obiettivo evidente di migliorare la vivibilità e la viabilità del territorio marchigiano. Mettere a terra tutte le risorse cantierabili è inoltre uno strumento immediato ed efficace per sostenere l’economia del territorio, non con contributi assistenziali che danno un sollievo temporaneo ma con appalti e opere che garantiscono alle imprese di fare ciò per cui sono nate, favorendo anche l’occupazione”. La Regione sta intervenendo per quanto di sua competenza, progettando e realizzando le opere di sistemazione fluviale e di protezione spondale necessarie ad eliminare le cause del fenomeno erosivo e, di conseguenza, dell’instabilità della strada. Mentre la sistemazione del manto stradale lesionato di via Garibaldi rimane di competenza comunale.