Terremoto Marche

News

lunedì 23 aprile 2018  10:53 

A oltre un anno e mezzo di distanza dal sisma del 2016, la Regione Marche fronteggia l’emergenza puntando sulle nuove opportunità economiche e professionali offerte dalla digitalizzazione e un modello di governance trasparente, con processi e progetti partecipati e condivisi da istituzioni, associazioni, imprese e professionisti. Nel lungo e difficile percorso di recupero dei territori colpiti, il digitale può dare un contributo importante sia nella gestione dell’emergenza sia nel nella successiva fase di ricostruzione, consentendo, ad esempio, di inviare informazioni in tempo reale ai cittadini attraverso la rete informativa regionale e agevolando i rapporti fra le diverse istituzioni coinvolte nella gestione post sisma. Un territorio che adesso guarda al futuro e alle possibilità offerte dalle nuove tecnologie, con programmi di investimento finalizzati all’adattamento del tessuto produttivo locale al paradigma dell’Impresa 4.0 uniti a piani di formazione professionale e di sostegno al lavoro.

È la fotografia della gestione delle attività post sisma nel territorio marchigiano che emerge dal FORUM PA Marche, il settimo FORUM PA regionale sull’innovazione (dopo le esperienze di Lombardia, Sardegna, Toscana, Puglia e Emilia-Romagna) organizzato il 20 aprile alla Mole Vanvitelliana di Ancona dalla Regione Marche e da FPA, società del Gruppo Digital360.

   

mercoledì 18 aprile 2018  06:15 

La rinascita dei territori e delle comunità dopo il sisma del 2016, la ripresa del lavoro, le nuove opportunità economiche, la qualità della vita, il superamento dei “divide”, rappresentano tematiche strategiche e prioritarie per la Regione Marche. Questo il filo conduttore del FORUM PA Marche 2018, organizzato da FPA in collaborazione con la Regione, in programma venerdì 20 aprile ad Ancona.    

mercoledì 18 aprile 2018  03:02 

Por Fesr Terremoto, la Giunta regionale approva gli interventi finanziati con i 248 milioni aggiuntivi per le zone sismiche. Ceriscioli: “Pacchetto organico di azioni”. Bora: “Misure dedicate”.

Prevenzione sismica e idrogeologica, miglioramento dell’efficienza energetica e sostegno alla ripresa socio economica delle aree colpite dal terremoto. Sono gli obiettivi del nuovo Asse 8 del Por Marche Fesr 2014/2020 finanziato con i 248 milioni di euro aggiuntivi stanziati dall’Unione europea e dallo Stato per favorire la rinascita delle zone terremotate marchigiane. 

   

martedì 17 aprile 2018  09:32 

Aiuti alle assunzioni IN REGIME DI ESENZIONE ai sensi del Reg. (UE) n. 651/2014, per le imprese che assumono tirocinanti dell’area marchigiana del cratere e/o che lavoravano in realtà economico produttive, ubicate nella zona del cratere, di cui alla DGR n. 456/2017 ed al successivo DDPF di attuazione n. 155/SIM/2017 e s.m. i.

 

Vai all'AVVISO PUBBLICO

   

lunedì 16 aprile 2018  10:10 

Nuova tappa delle convention regionali sull’innovazione organizzate da FPA: il 20 aprile è in programma ad Ancona il FORUM PA Marche 2018, evento organizzato in collaborazione con la Regione Marche.

Tre i temi principali su cui saranno chiamati a confrontarsi esperti, amministratori pubblici, top manager di aziende e stakeholders:

·        La rete regionale per la ricostruzione e il sostegno del sistema produttivo e del lavoro

·        La rete regionale per la semplificazione, l’efficienza, la trasparenza

·        La rete regionale della governance locale digitale

   

lunedì 9 aprile 2018  05:50 

Il Regolamento di attuazione del Fondo di Solidarietà dell'Unione Europea (FSUE), prevede che il contributo venga speso entro 18 mesi a decorrere dalla data in cui la Commissione ha erogato l'intero importo (quindi, in questo caso, entro il 6 maggio 2019), e che, entro i successivi 6 mesi da tale data, lo Stato beneficiario debba presentare una "Relazione sull'impiego del contributo" medesimo, corredata di una puntuale dichiarazione giustificativa delle spese.

   

giovedì 5 aprile 2018  06:52 

Per favorire l’insediamento e gli investimenti aziendali dei giovani agricoltori nelle aree del cratere sismico la Giunta Regionale ha approvato il “pacchetto giovani”. I ragazzi che intraprendono l’attività agricola hanno a disposizione 17,5 milioni di euro che verranno assegnati attraverso tre bandi. I primi due: aiuti all’avviamento e sostegno agli investimenti agricoli, sono in corso di pubblicazione, mentre il terzo (sviluppo delle attività non agricole) sarà emanato entro il mese corrente.    

giovedì 5 aprile 2018  06:36 

Oltre 28 milioni di euro a favore di attività commerciali, artigianali e di servizi delle Marche. Di questi fondi il 50 per cento è riservato alle imprese ricadenti nei comuni marchigiani del cratere sismico. Lo stabilisce il decreto firmato dal presidente e vice commissario alla Ricostruzione, Luca Ceriscioli, finalizzato a favorire la ripresa produttiva delle imprese del settore turistico, dei servizi connessi, dei pubblici esercizi, del commercio e artigianato e delle imprese che svolgono attività agrituristica.

Le imprese devono essere operative nelle 4 province marchigiane (esclusa la Provincia di Pesaro Urbino che non ha comuni nel cratere) e devono aver subìto una riduzione di fatturato almeno pari al 30% nel periodo che intercorre tra gennaio 2017 e luglio 2017 rispetto alla media dello stesso periodo dei tre anni precedenti. 

La domanda deve essere compilata on line utilizzando la procedura di invio telematico disponibile all’indirizzo internet https://sigef.regione.marche.it/ a partire dal 14 maggio fino a 30 giugno, periodo in cui i funzionari regionali saranno presenti sul territorio per dare informazioni a Comuni, imprese e associazioni.