Terremoto Marche

News

giovedì 22 giugno 2017  08:28 

Ammonta ad un totale di 1.087.252,75 tonnellate la quantità di macerie definitiva stimata dal Piano di rimozione macerie regionale su un totale di 53 Comuni interessati che hanno predisposto i loro piani di rimozione. Le tonnellate rimosse fino ad ora sono circa 71 mila. Tre i territori provinciali interessati: la provincia di Ascoli Piceno con 563.663 tonnellate di macerie su 15 Comuni; la provincia di Macerata con 482.438,75 tonnellate di macerie su 33 Comuni; la provincia di Fermo con 41.151 tonnellate su 5 Comuni.   

mercoledì 14 giugno 2017  06:14 

Il presidente della Regione Marche, Luca Ceriscioli nella giornata di oggi è in missione a Mosca. 

In mattinata è stato sottoscritto un accordo tra la Regione Marche e la compagnia petrolifera Rosneft, nella sede centrale della compagnia petrolifera, per la donazione di 5 milioni di euro, la maggiore ricevuta fino a oggi, per contribuire alla ricostruzione post sisma del nuovo ospedale di Amandola. Ha firmato con il presidente il Presidente di Rosnef, Igor Sechin, assistito da Yury Kurilin (vice president - head of executive office), Elena Zavaleeva (head of GR) e P.I.Lazarev (financial director). 

La giunta regionale ha già approvato lo schema di contratto che stabilisce la destinazione della somma e rende effettiva la donazione. 

"La ricostruzione delle strutture sanitarie - ha detto il presidente Luca Ceriscioli - ha carattere prioritario per la ripresa dei luoghi colpiti dal sisma. Grazie alla solidarietà e generosità della compagnia russa potremo partire presto con il progetto e indire il bando. Un ringraziamento va al governo e al premier Gentiloni per avere reso possibile questa donazione". 

Presente a Mosca anche il sindaco di Amandola, Adolfo Marinangeli: "voglio ringraziare la Rosneft a nome della comunità dei Sibillini. Sono questi gesti che ci danno fiducia e speranza nel futuro. Per noi i servizi offerti dall'ospedale sono fondamentali per la nostra comunità e costruire una nuova struttura sicura e idonea ci permetterà di avere anche servizi appropriati e di qualità".

   

mercoledì 14 giugno 2017  06:12 

Avanti con il piano regionale delle macerie. La Regione Marche sta terminando il piano per le macerie pubbliche. 

I comuni ad aver inviato il progetto sono 88. In fase di evoluzione, supportati dalla Regione, ancora quelli per i Comuni di Castelsant'Angelo sul Nera, Visso, Sarnano. 

La stima è di circa 840 mila tonnellate: 287 mila per i comuni della provincia di Macerata, 511 mila per la provincia di Ascoli Piceno e 42 mila per la provincia di Fermo. I comuni con più macerie sono Ussita, stimate 99 mila, Arquata del Tronto, stimate 350 mila. Attualmente il materiale rimosso è di circa 63 mila tonnellate. Il costo per la raccolta, il carico, il trasporto, la cernita, la separazione e il recupero è di 50 euro a tonnellata.

Aggiornamento anche dei fondi erogati agli enti locali. Fino ad ora a Comuni e Provincie sono stati liquidati oltre 16 milioni di euro come anticipazione del 70% dei lavori di somma urgenza effettuati da parte di ditte private per la messa in sicurezza. Questo consentirà agli enti stessi di anticipare i soldi alle ditte che hanno effettuato i lavori in attesa del completamento dell'iter burocratico.

   

martedì 13 giugno 2017  05:02 

Dall’8 giugno ad oggi, martedì 13 giugno, sono stati approvati 10 progetti, per un importo totale di 19.145.983 euro, e sono state avviate le relative procedure di gara  per le opere di urbanizzazione e di fondazione propedeutiche al montaggio. La aree interessate, con relativi importi, sono:

A oggi sono state approvate in totale 47 aree su 72, di cui 31 con inizio lavori e le restanti in fase di aggiudicazione.

   

lunedì 12 giugno 2017  02:56 

La Regione Marche aderisce alla “Task force edilizia scolastica” del Governo nazionale Casini: “Collaborazione per garantire il regolare svolgimento del prossimo anno scolastico” La Regione Marche aderisce alla “Task force edilizia scolastica” promossa dal Governo nazionale. L’obiettivo è quello di accelerare gli interventi sulle scuole, in particolare nelle zone terremotate. La Giunta regionale ha approvato il  protocollo di adesione che verrà sottoscritto prossimamente.  I tecnici dell’Agenzia per la coesione territoriale collaboreranno per accelerare l’attivazione dei cantieri e garantire il regolare svolgimento dell’anno scolastico 2017/2018. L’Agenzia ha già firmato una specifica intesa con il commissario straordinario per la ricostruzione dei territori di Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria colpiti dal sisma. “Le Marche intendono avvalersi, anche a seguito del terremoto, della col ...

   

venerdì 9 giugno 2017  07:18 

“E’ iniziata la ricostruzione post terremoto con la prima grande opera pubblica che parte grazie al lavoro di squadra tra istituzioni in piena condivisione”: è quanto espresso dall’assessore all’Ambiente, Angelo Sciapichetti, insieme al presidente del Consorzio di bonifica, Claudio Netti e al sindaco di Cingoli, Filippo Saltamartini, questa mattina in conferenza stampa per illustrare gli esiti della gara per l’intervento urgente presso il ponte Moscosi di Cingoli necessario per il ripristino della viabilità nei territori interessati dal sisma 2016.   

venerdì 9 giugno 2017  07:13 

Il presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli questa mattina ha incontrato, nel municipio di Comunanza, i sindaci dei Sibillini. Tanti i temi affrontati proprio per realizzare insieme una strategia di rilancio dell’intera area. Presenti i sindaci di Montefortino, Smerillo, Comunanza, Amandola, Montedinove, Santa Vittoria, Force, Montemonaco, Montefalcone, Montelparo. Presenti i dirigenti dell’area vasta Licio Livini e Giulietta Capocasa.    

venerdì 9 giugno 2017  07:29 

Cinquantasette scuole in quaranta plessi, con una spesa di 139 milioni, di cui 15 della Regione. Questi i numeri del piano scuole delle Marche approvato oggi pomeriggio in cabina di regia dal commissario straordinario per il sisma Vasco Errani e dai quattro vicecommissari, presidenti delle Regioni colpite dal sima. "Un piano fondamentale, che permetterà al nostro territorio di avere nelle provincie colpite dal sisma scuole sicure - spiega il presidente della Regione Luca Ceriscioli –. Con questa approvazione i Comuni potranno partire immediatamente con incarichi e progetti per realizzare le scuole in tempi brevi: un lavoro importante, svolto da Regione e sindaci, presidenti delle provincie e ufficio della ricostruzione, che, insieme a tutto ciò che stiamo realizzando, ci permetterà di dare servizi di qualità alle comunità dei territori delle nostre aree interne".