Terremoto Marche

News

lunedì 18 giugno 2018  09:22 

Immagini ad alta definizione per uno studio dettagliato delle lesioni e ridotta dose di radiazioni durante l’esame. Sono queste le caratteristiche del nuovo Mammografo Digitale di ultima generazione attivo nel Presidio ospedaliero di San Severino e che verrà messo in rete a servizio dell’area Vasta 3. Inaugurato veverdì 15 giugno alla presenza del presidente della Regione Luca Ceriscioli è fondamentale per la diagnosi e la prevenzione del tumore della mammella. L’investimento ammonta a 178mila euro.    

mercoledì 13 giugno 2018  03:31 

Un vino “ meditativo” gustato in un convento francescano del 1200 o percorrere i luoghi delle fate e delle dee, la Sibilla, Cibele, Iside e Cupra. Sono due esempi delle accattivanti proposte della neonata Rete Ecomuseale dei Sibillini di cui lo scorso 7 giugno sono state presentati in Regione finalità e obiettivi. 

Comprende 16 comuni e due Unioni montane nelle province di Ascoli Piceno, Macerata e Fermo, cioè gran parte dei territori colpiti dal sisma del 2016. Più in particolare sono Arquata, Montemonaco, Venarotta, Palmiano, Montedinove, Rotella, Cupramarittima, Unione montana del Tronto in provincia di Ascoli Piceno; Treia, Unione dei Monti Azzurri, Sefro, Serravalle di Chienti, Bolognola, Fiastra , Valfornace, Visso e Montecavallo in provincia di Macerata; Servigliano e Falerone in provincia di Fermo. 

   

venerdì 1 giugno 2018  11:10 

Da ieri i cittadini possono accedere in tempo reale alla propria pratica di ricostruzione a seguito dei danni subiti dal sisma. Cliccando il link http://www.regione.marche.it/Regione-Utile/Terremoto-Marche/Dati-sul-sisma/Pratiche-presentate-USR ognuno verificherà lo stato di avanzamento del progetto che il tecnico incaricato dal privato ha inserito nella apposita piattaforma (MUDE).   

giovedì 31 maggio 2018  10:49 

Attenzione: Si informa che il Consiglio dei Ministri ha approvato il decreto legge n. 55 del 29 maggio 2018 concernente:” Ulteriori misure urgenti a favore delle popolazioni dei territori delle Regioni Abruzzo, Lazio, Marche ed Umbria interessati dagli eventi sismici verificatisi a far data dal 24 agosto 2016”.
In particolare, tale provvedimento tra l’altro prevede che la ripresa della riscossione dei tributi sospesi in favore dei soggetti diversi dai titolari di reddito di impresa, di lavoro autonomo, nonché degli esercenti attività agricole, senza applicazione di sanzioni e interessi, avviene entro il 16 gennaio 2019, anziché entro il 31 maggio 2018, ovvero, mediante rateizzazione fino a un massimo di 60 rate mensili di pari importo, a decorrere dal 16 gennaio 2019 (invece delle 24 attualmente previste).


   

mercoledì 30 maggio 2018  01:32 

Il Dipartimento di Protezione Civile ha dato seguito alla richiesta di chiarimenti formulata da ANCI in data 29 marzo 2018, in ordine alla gestione del Contributo di autonoma sistemazione (CAS). La nota del Dipartimento di Protezione Civile può essere consultata sul sito della Regione Marche - Regione Utile - Terremoto Marche - FAQ

   

lunedì 28 maggio 2018  04:34 

Sono 14 i milioni di euro del Fondo sviluppo e coesione 2014-2020 destinati alla viabilità della vallata del Musone, a servizio del nuovo ospedale Inrca-Ancona sud e al collegamento viario delle zone industriali di Castelfidardo, Loreto, Recanati con la Strada statale 16. Provengono dalla ripartizione nazionale effettuata dal Cipe (Comitato interministeriale per la programmazione economica), che ha assegnato alle Marche 132,8 milioni di euro per gli investimenti nel settore infrastrutturale e ambientale. Gli interventi finanziati nell’area sud di Ancona fanno parte di un’unica strategia regionale di collegamento dei nuovi poli ospedalieri alla viabilità principale, permettendo di razionalizzare i servizi e adeguare le connessioni con le aree servite.    

lunedì 28 maggio 2018  04:30 

“Un profilo strategico e di grande valore per la ricostruzione, frutto della condivisione e della collaborazione dei rappresentanti istituzionali e sociali del territorio, con una visione comune degli obietti. Le Marche, regione plurale per eccellenza, riescono a valorizzare il contributo di tutti dentro un documento unitario”. È quanto ha sintetizzato il presidente Luca Ceriscioli, nel corso dell’incontro del 25 maggio, presso Palazzo Raffaello, di presentazione del Patto per la ricostruzione delle aree colpite dal sisma e lo sviluppo delle Marche. Una strategia in corso di definizione, che allinea gli orientamenti della Giunta regionale che ha insediato un Tavolo per lo sviluppo, il lavoro avviato dall’Assemblea legislativa con la ricerca realizzata dai quattro atenei marchigiani “10+1 sentieri di sviluppo per l’Appennino marchigiano”, l’impegno dell’Istao (Istituto Adriano Olivetti).