Edilizia e Lavori Pubblici

Assegnazione degli alloggi pubblici

Con L.R. del 16 dicembre 2005 n.36 è stato realizzato il riordino del sistema regionale delle politiche abitative.

Con tale legge è stato infatti definito il quadro complessivo degli strumenti di pianificazione e delle linee d'intervento nel settore, delle modalità di utilizzo (assegnazione e gestione) del patrimonio abitativo pubblico, dell'assetto degli strumentali della Regione che operano nel settore (ex IACP, ora ERAP). Il quadro normativo di riferimento è stato completato dalla L.R. 27 dicembre 2006 n.22 , dalla L.R. 14 dicembre 2007 n.5, dalla L.R. 29 gennaio 2008 n.1.

Tutta la normativa si ispira ai principi di sussidiarietà e delegificazione. Nel complesso risulta valorizzato il ruolo dei Comuni, che sono gli enti più vicini alle istanze dei cittadini.

 

La D.G.R. n. 492 del 7 aprile 2008 ... fissa i criteri cui devono attenersi i Comuni per disciplinare le modalità di assegnazione degli alloggi di ERP sovvenzionata. In particolare, viene confermato il principio dell'evidenza pubblica, cioè della indizione di procedure di concorso per assegnare gli alloggi. Una importante novità è costituita dalla possibilità per i Comuni, di formare "graduatorie aperte" da aggiornare con cadenza almeno annuale.
Tale previsione dovrebbe consentire ai Comuni (soprattutto quelli più grandi, dove è più forte la pressione della domanda e più complessa la casistica) di avere uno strumento, la graduatoria d'assegnazione, che sia più aderente possibile alle necessità dei cittadini, senza però compromettere le esigenze di imparzialità e trasparenza. Pertanto, ogni Comune, approva il proprio regolamento per l'assegnazione degli alloggi attenendosi al quadro disposto dalla normativa regionale.

 

L.R. n. 36/2005 -Art. 20 quater, comma 1 lett. d) dispone che la Giunta Regionale determina il limite di reddito per l'accesso all'Edilizia Residenziale Pubblica sovvenzionata secondo i criteri stabiliti dal D.lgs 109/1999. Tale limite elevato del 20 % per i nuclei familiari composti da un solo componente.
E' prevista la revisione annuale, entro il 31 Marzo di ciascun anno, di tale valore, sulla base della variazione assoluta dell'indice ISTAT dei prezzi al consumo per le famiglie degli operai e degli impiegati .....

 

Anno
Atto amministrativo
Aggiornamento del valore ISEE
Limite di accesso
incremento 20%
2017  D.D.P.F del 23 gennaio 2017, n. 3 .....  11.513,00  13.815,60 
2016 D.D.P.F del 10 febbraio 2016, n. 1..... 11.467,00 13.760,40
2015
D.D.P.F del 19 febbraio 2015, n. 7..... 11.467,00
13.760,40
2014 D.D.P.F del 26 febbraio 2014, n. 7..... 11.479,00 13.774,80
2013 D.D.P.F. del08 febbraio 2013, n.6..... 11.411,00 13.693,20
2012 D.D.P.F. del 26 marzo 2012, n.3..... 11.144,00 13.372,80
2011 D.D.P.F. del 15 aprile 2011, n. 12..... 10.798,00 12.957,60
2010 D.D.P.F. del 26 aprile 2010, n. 18..... 10.597,00 12.716,40
2009 D.D.P.F. del 31 marzo 2009, n. 16..... 10.492,00 12.590,40
2008 D.G.R. del 8 settembre 2008, n. 1136..... 10.286,00 12.343,20

 L.R. del 16 dicembre 2005, n. 36 avente per oggetto:
"Riordino del sistema regionale delle politiche abitative" testo vigente

L.R. del 27 dicembre 2006, n. 22 avente per oggetto:
"Modificazioni ed integrazioni alla l.r. 16 dicembre 2005, n. 36: "Riordino del sistema regionale delle politiche abitative"" .....

L.R. del 28 dicembre 2010, n. 20, pubblicata sul BURM 31 dicembre 2010, n. 155 avente per oggetto:
"Disposizioni per la formazione del Bilancio annuale 2011 e pluriennale 2011/2013 della Regione (Legge Finanziaria 2011) ..... 

D.G.R. del 19 maggio 2014, n. 585, avente per oggetto:
"REGOLAMENTO REGIONALE DI COMPETENZA DELLA GIUNTA REGIONALE CONCERNENTE: Disciplina delle modalità d'uso degli alloggi di edilizia residenziale pubblica (ERP) sovvenzionata e dell'autogestione dei servizi e degli impianti comuni, in attuazione dell'art. 20-sexies della legge regionale 16 dicembre 2005, n.36 (Riordino del sistema regionale delle politiche abitative)." .....