Marche Promozione

Speciale Lonely Planet Le marche Top Destination 2020

Speciale Lonely Planet Le marche Top Destination 2020

Turismo 2020: tempo di consuntivi e programmazione

Turismo 2020: tempo di consuntivi e programmazione

Marche Outdoor

Marche Outdoor

Terre di Raffaello 2020

Terre di Raffaello 2020

Dolci colline e antichi borghi

Dolci colline e Antichi borghi

La Sand Artist Paola Saracini

La Sand Artist Paola Saracini


Diario di Viaggio Bit 2020

“Marche, best in travel 2020”
Stand Regione Marche - Padiglione 3 Stand - C71 - C75 - G70 - G74
FIERAMILANOCITY - Via Gattamelata - Gate 13, Milano  -
Ingressi: Mico e Porta Teodorico Fermata Metropolitana:  M5 PORTELLO

Scarica il programma degli eventi presso lo stand >>
 

Sei un giornalista, scarica il press kit dedicato alla Bit 2020 e visita la nostra press room>>

Fuori Bit

FUORI BIT’, PRESENTATI GLI ASSET TURISTICI DELLE MARCHE A STAMPA NAZIONALE E ESTERA

Da Lonely Planet a Raffaello, dal Giubileo Lauretano al cicloturismo

 

A conclusione della significativa partecipazione della Regione Marche alla 40° edizione della BIT Borsa Internazionale del Turismo (9-11 Febbraio – Fiera Milano City), che quest’anno le vede incoronate come “Best in Travel 2020” ovvero quale seconda destinazione al mondo da visitare per l’anno dalla prestigiosa rivista Lonely Planet, conosciuta come la “Bibbia” dei viaggiatori, si è tenuto a partire dalle 18:30 nella splendida cornice di Palazzo Bovara, ex sede della Confcommercio (Milano, Corso Venezia 51) il Fuori BIT, un incontro per presentare alla stampa italiana ed estera le Marche come Top Destination evidenziando le bellezze e le unicità della Regione.

 

La serata, durante la quale sono stati illustrati i punti cardine del piano promozionale dell’anno in corso, ha visto la partecipazione dei vertici regionali del turismo e importanti personalità del mondo imprenditoriale, sportivo e dello spettacolo tra cui l’Assessore Regionale al Turismo Moreno Pieroni, il Dirigente del Servizio Sviluppo e Valorizzazione delle Marche Raimondo Orsetti, Carlo Sangalli, Presidente Confcommercio Imprese, Massimiliano Polacco, Direttore Confcommercio Marche  e il presentatore televisivo Patrizio Roversi, storico conduttore di ‘Turisti per Caso’ e ‘Linea Verde’.

I focus su cui si è concentrato l’incontro sono stati, nello specifico, il riconoscimento “Best in Travel” di Lonely Planet, le iniziative organizzate per le celebrazioni dei 500 anni dalla morte di Raffaello, il progetto Marche Outdoor e il Giubileo Lauretano. Ad intrattenere gli spettatori a fine incontro, le bellissime creazioni di sabbia della “Sand Artist” marchigiana Paola Saracini.

Moreno Pieroni, Assessore al Turismo e Cultura Regione Marche

 

Carlo Sangalli, Presidente Confcommercio Imprese

Patrizio Roversi, conduttore TV parla delle Marche

Raimondo Orsetti, Dirigente del Servizio Sviluppo e Valorizzazione delle Marche

Paola Sarancini, Sand Artist, interpreta il riconscimento Lonely Planet "Marche Best in travel 2020"

Paola Sarancini, Sand Artist, interpreta il claim "La mia fuga sono le Marche, il paradiso del Bike"

11 Febbraio 2020

BIT, TURISMO ESPERIENZIALE SOTTO I RIFLETTORI NELLA GIORNATA CONCLUSIVA

Marca Maceratese e Riviera del Conero tra i focus in apertura

 

Si è aperta all’insegna degli itinerari turistici a carattere esperienziale nella Marca Maceratese la giornata conclusiva della BIT Borsa Internazionale del Turismo  (Fiera Milano City, 9-11 febbraio) con l’incontro “#DestinazioneMaMa, nella Top 10 dei best in travel 2020” nell’ambito del quale sono intervenuti, tra gli altri, il Vice Sindaco del Comune di Macerata Stefania Monteverde, Giacomo Andreani di Expirit Srl, e diversi amministratori della Marca Maceratese in rappresentanza dei 55 comuni della provincia tra cui il Sindaco del Comune di Sarnano Luca Piergentili, Il Vice Sindaco di Porto Recanati Rosalba Ubaldi e Maika Gabellieri Assessore alla Cultura e Turismo del Comune di Civitanova. Il progetto Marca Maceratese mira ad offrire al turista un percorso di accoglienza integrata che include un unico portale web con itinerari turistici coerenti con i cluster individuati dalla Regione Marche, e una rassegna di eventi e degustazioni che tocca tutti i comuni della provincia (il Mama Box).

Di acque cristalline e qualità dei servizi ricettivi si è parlato nell’incontro successivo “La Riviera del Conero, le sue spiagge e i suoi borghi incantati” dove sono intervenuti Paolo Marasca, Assessore alla Cultura del Comune di Ancona, Barbara Serrani, Assessore al Turismo del Comune di Sirolo, Rosalba Ubaldi, Vice Sindaco del Comune di Porto Recanati, Carla Carloni dell’Associazione Riviera del Conero e Colli dell’Infinito e Ruben Cittadini, Assessore al Turismo del Comune di Castelfidardo, il quale ha comunicato che è stata avviata la procedura per il riconoscimento UNESCO della fisarmonica di Castelfidardo quale patrimonio dell’umanità.

Dal mare all’entroterra: il Sindaco di Fabriano Gabriele Santarelli e l’Assessore Barbara Pagnoncelli hanno illustrato l’incontro “Fabriano città del fare”, che dal 3-6 settembre 2020 ospita il “Remake Festival”, quest’anno alla sua terza edizione, con l’obiettivo di valorizzare l’artigianato e la creatività locale con la partecipazione di oltre 100 aziende del centro Italia.

Di un turismo fuori dai confini nazionali che si avvale dell’importanza di fare rete a livello locale si è parlato nel focus “Senigallia città stellata: da Marco Giacomelli ai grandi chef. I tanti segmenti dei turismi di qualità” dove sono intervenuti il Sindaco di Senigallia Maurizio Mangialardi, il regista e fotografo Lorenzo Cicconi Massi, Katia Uliassi, ristoratrice, Jahnet Simmons, tour operator e Alberto Monachesi di Tipicità.

L’Assessore alla Cultura e Turismo del Comune di Ostra Vetere Paola Fabbrini ha illustrato invece la seconda edizione del MontesaxNovo Festival, una manifestazione che ha l’obiettivo di affiancare i concerti ai luoghi d’arte della città e del territorio. A seguire è stato presentato dall’Assessore al Turismo e alla Cultura del Comune di Porto San Giorgio Elisabetta Baldassarri, con il prezioso contributo dell’antropologo Francesco De Melis, il progetto “Ecomuseo del mare”, per la valorizzazione delle tradizioni marinare della zona. Di tradizioni legate al buon gusto e alla tutela dei prodotti tipici si è parlato nell’incontro “Marche in Festival 2020: Tipicità, Tipicità in Blu e Grand Tour delle Marche” che ha visto un nutrito parterre di relatori tra cui la Vice Presidente della Regione Marche Anna Casini, il Sindaco di Fermo Paolo Calcinaro, il Direttore di Tipicità Angelo Serri, il Responsabile marketing del Banco Marchigiano Stefano Cecarini, il Sindaco di Senigallia Maurizio Mangialardi, la Presidente di Coldiretti Marche Maria Letizia Gardoni e l’Assessore alla cultura del Comune di Ancona Paolo Marasca. Nell’incontro si è ampiamente discusso delle opportunità offerte dal settore food legate all’autenticità dell’esperienza per la promozione territoriale.

Ma la valorizzazione del territorio passa anche dai grandi artisti del passato, anche nella musica lirica. Per questo la figura di Beniamino Gigli è stata ricordata con il focus dal titolo “Una voce nel mondo, un brand identitario del nostro territorio” a cui hanno preso parte l’Assessore alla cultura e turismo del Comune di Recanati Rita Soccio, il Direttore della Civica Scuola di Musica B. Gigli Ermanno Beccacece e Francesca Carli, soprano. La giornata si è conclusa con la presentazione degli “itinerari svevi nell’area del sisma” e della mostra “Raffaello e Angelo Colocci”, organizzata in occasione del V° centenario di Raffaello, illustrata per l’occasione dall’Assessore alla Cultura del Comune di Jesi Luca Butini.

“#DestinazioneMaMa, nella top 10 dei best in travel 2020”, a cura dell’Associazione Marca Maceratese

Stefania Monteverde, V. Sindaco Macerata e coordinatrice associazione - Romano Carancini, Sindaco di Macerata- Giacomo Andreani,  Expirit srl Amministratori della Marca Maceratese

destinazione MaMa

"Fabriano e la civiltà del fare", a cura del Comune di Fabriano

Gabriele Santarelli, Sindaco di Fabriano - Barbara Pagnoncelli, Assessore ComunaleFabriano

“La Riviera del Conero e le sue spiagge”, a cura dell’Associazione Riviera del Conero e Colli dell’Infinito

Carlo Neumann, Presidente Associazione Riviera del Conero e Colli dell’Infinito - Rappresentanti dei Comuni della costa

Senigallia città stellata: da Mario Giacomelli ai grandi chef. I tanti segmenti dei turismi di qualità, a cura del Comune di Senigallia

Maurizio Mangialardi, Sindaco di Senigallia - Lorenzo Cicconi Massi, Regista e fotografo - Katia Uliassi, Ristoratrice

Senigallia

Presentazione della seconda edizione di Montesaxnovo Festival e del masterclass in sassofono, a cura del Comune di Ostra Vetere

Montesaxnovo, Sindaco di Ostra Vetere

Presentazione dell’ Ecomuseo del mare e valorizzazione  delle tradizioni marinare

Francesco De Melis, Antropologo - Elisabetta Baldassarri, Assessore Turismo Cultura Comune Porto San Giorgio

Ecomuseo

 

Marche in Festival 2020: Tipicità, Tipicità in Blu e Grand Tour delle Marchecon Marco Ardemagni di Caterpillar Radio RAI Due

Anna Casini, Vice Presidente Regione Marche - Alberto Lupini, Direttore Italia a Tavola - Angelo Serri, Direttore Tipicità

“Beniamino Gigli, una voce nel mondo, un brand identitario del nostro territorio”, a cura del Comune di Recanati

Rita Soccio, Assessore alle culture e turismo e P.I. - Ermanno Beccacece, Direttore Civica Scuola Musica “B. Gigli” - Francesca Carli, Soprano

Beniamino Gigli

Presentazione degli “Itinerari svevi nell’area del sisma” e della mostra “Raffaello e Angelo Colocci”

Luca Butini, Assessore Cultura Comune di Jesi

Jesi

10 Febbraio 2020

2° GIORNATA BIT, SVELATI TERRITORI DI RAFFAELLO NEL SEGNO DELLA TRADIZIONE

Un viaggio tra arte, storia e cultura, gusto e sapori

 

All’insegna della bellezza della provincia di Pesaro Urbino si è aperta la seconda giornata delle Marche alla BIT, Borsa Internazionale del Turismo – Fiera Milano City (9-11 Febbraio).  Il Vice Presidente del Consiglio Regionale Claudio Minardi e il Vicesindaco di Pesaro Daniele Vimini hanno introdotto la giornata con un focus sulla città di Pesaro ed in particolare sul progetto Sonosfera, unico al mondo, oltre che sul Museo Nazionale Rossini. E’ intervenuto anche il Sindaco di Fano Massimo Seri, che ha presentato il programma delle attività turistiche e culturali della città per il 2020, tra cui la candidatura a Capitale Italiana della Cultura 2021. Nello specifico, l’Assessore al Turismo del Comune di Fano Etienn Lucarelli ha raccontato, insieme alla Presidente dell’Ente Carnevalesca Maria Flora Giammarioli, le specificità del Carnevale fanese, tra i più importanti d’Italia, che si fa sempre più ecosostenibile, con l’obiettivo di diventare in un prossimo futuro una manifestazione totalmente ‘green’. Si è parlato anche di “Passaggi Festival” (Fano, 22-28 giugno) una settimana ricca di eventi che ha l’obiettivo di mettere a sistema in totale 13 rassegne su libri, saggistica, poesia, narrativa, letture ad alta voce, laboratori per bambini, mostre, workshop e spettacoli vari. Adriano Pedini ha infine parlato della 28° edizione della rassegna musicale “Fano Jazz Festival” (23-31 luglio, 2-23 agosto) che quest’anno prevede anche il tema delle migrazioni visto sotto la lente musicale, il tutto in un’ottica di sostenibilità.

Dalla musica alla gastronomia: il Sindaco di Acqualagna Luca Lisi e il Vice Sindaco Antonella Marchelli, insieme all’Assessore al Turismo, hanno illustrato le radici della Fiera Nazionale del Tartufo Bianco di Acqualagna, mentre il Sindaco di Sant’Angelo in Vado Giannalberto Luzi ha presentato la 57° edizione della Mostra Nazionale del Tartufo Bianco Pregiato delle Marche. Il tartufo rappresenta una componente importante dell’economia del territorio e l’obiettivo è mettere sempre più a sistema i comuni limitrofi della zona, ognuno con il proprio tematismo: della 24° Edizione della Fiera del Tartufo Bianco Pregiato di Pergola ne hanno parlato successivamente l’Assessore alla Cultura di Pergola Ciro Mariani e l’Assessore al Turismo Sabrina Santelli, che coniuga l’eccellenza del tartufo con i sapori tipici locali, come lo zafferano, per creare percorsi maggiormente attrattivi per i turisti che vengono da fuori, in un’ottica internazionale.

Il Vice Presidente Provinciale dell’Unpli di Pesaro Urbino Francesco Gulini ha illustrato “Il Natale che non ti aspetti”, un’iniziativa che mette in rete molte associazioni del territorio, e che dal 23 novembre al 6 gennaio di ogni anno porta in provincia oltre 300 mila persone. In rappresentanza di Confesercenti Fano è intervenuto il Presidente Adolfo Ciuccoli su alcuni progetti volti a promuovere le eccellenze delle Marche come il “Festival Internazionale del Brodetto e delle Zuppe di Pesce”, quest’anno alla 18° edizione, e “Maps Flaminia”, per valorizzare le bellezze storiche e artistiche della Valle del Metauro lungo la via Flaminia. Da ricordare anche la Compagnia del Montefeltro, un rete territoriale volta a promuovere a 360° il territorio del Montefeltro, e il progetto “Pesaro-Urbino-Fano nel Mondo”, nato per sviluppare la promo-commercializzazione delle tre città nel mercato internazionale coinvolgendo gli operatori turistici su vari settori, dall’enogastronomia alla musica.

MARCHE, ALLA BIT RACCONTATI I TANTI ‘TURISMI’ DELLA REGIONE

Da Maria Montessori al Giubileo Lauretano, dai paesaggi di Licini ai luoghi Sisto V, ai Festival dell’Appennino, agli eventi sportivi

 

A cura del Comune di Chiaravalle si è aperta la sessione pomeridiana della seconda giornata delle Marche alla BIT – Borsa Internazionale del Turismo, Fiera Milano City (9-11 febbraio), con un focus sul metodo Montessoriano dal titolo “Dalle Marche all’Italia, dall’Italia al mondo: i 150 anni di Maria Montessori, la scienziata dei bambini” per il quale sono intervenuti il Sindaco Damiano Costantini e Francesco Favi, Assessore Cultura e Turismo. Dai relatori è stato approfondito, in particolare, il ruolo della figura di Maria Montessori nella progettazione di nuovi itinerari ispirati al turismo esperienziale, con al centro la Casa Natale della scienziata, intorno a cui si snodano percorsi e ruotano luoghi quali la sede comunale e l’antica abbazia cistercense.

Del rapporto con la terra ed i vari modi di raccontarla e viverla ne hanno parlato Giuseppe Forti, Sindaco di Monte Vidon Corrado, Daniela Simoni del Centro Studi Licini e Simona Teoldi, Dirigente PF Cultura Regione Marche, con una relazione dal titolo “La regione delle madri: i Paesaggi di Osvaldo Licini” focalizzato sulla Casa Museo del pittore come contenitore di eventi culturali tra cui la mostra “La Regione delle Madri”, dedicata ai dipinti dei paesaggi figurativi tipici della filosofia di Licini, immersa nel ‘paesaggio dell’artista’, la casa dove trascorse gli ultimi anni.

“Il Giubileo Lauretano, tra fede, arte e tradizione” è stato invece il tema al centro dell’incontro successivo a cura del Comitato per le Celebrazioni del 1° Centenario della proclamazione della Vergine Lauretana protettrice dell’Aviazione e di chi vola, a cui sono intervenuti il Vicario Generale della Delegazione Pontificia D. Bernardino Giordano, il Sindaco di Loreto Paolo Nicoletti, l’Assessore al Turismo Fausto Pirchio e il Colonnello Luca Massimi, Comandante del Centro Formazione Aeronautica di Loreto.

Nella relazione successiva si è parlato della collaborazione tra la Regione Marche e il Gruppo Editoriale Condè Nast nell’ambito della quale è stato presentato lo Speciale Marche della rivista “Traveller” in cui sono intervenuti l’Assessore regionale al Turismo Moreno Pieroni, il Dirigente del Servizio Sviluppo e Valorizzazione delle Marche Raimondo Orsetti, il Direttore editoriale di Traveller Luca Dini e Claudia Lanari, PO Comunicazione  Marketing del Turismo e della Cultura della Regione Marche.

E’ stata poi la volta del “Festival dell’Appennino” dove il Presidente dell’Associazione Appennino Up Carlo Lanciotti e Valeria Nicu hanno illustrato la manifestazione, che negli ultimi anni ha avuto l’obiettivo di tenere alta l’attenzione sui luoghi del sisma, oltre a valorizzare i territori appenninici nella provincia di Ascoli Piceno con eventi enogastronomici ed escursionistici accompagnati da suggestioni artistiche, mentre Stefano Tulli ha illustrato le logiche nella creazione dei pacchetti turistici dell’Appennino.

Delle celebrazioni per il V° centenario di Papa Sisto V, con una relazione dal titolo “Il grande Pontefice Marchigiano” a cura dei Comuni di Montalto Marche e Grottammare, hanno parlato Fabio Urbinati, Consigliere Regionale, Enrico Piergallini, Sindaco di Grottammare, Daniela Tisi, Docente all’Università di Bologna, Daniel Matricardi, Sindaco di Montalto e Raffaele Tassotti del Comitato organizzatore.

A seguire è stato presentato “L’itinerario della bellezza nella provincia di Pesaro e Urbino” che comprende dodici Comuni, a cui sono intervenuti, tra gli altri, il Direttore di Confcommercio Marche Nord Amerigo Varotti, il Sindaco di Fano Massimo Seri, il Sindaco di Gabicce Mare Domenico Pascuzzi, il Sindaco di Gradara Filippo Gasperi, l’Assessore al Turismo del Comune di Fossombrone Gloria Mei, oltre a Sabrina Santelli, Assessore al Turismo del Comune di Pergola e Amilde Marini Assessore al Turismo del Comune di Cagli.

Su “Passi Azzurri”, una delle azioni del progetto di “Rinascimento Appennino”, che coinvolge 15 comuni della comunità montana dei Monti Azzurri, coinvolti nell’area del cratere, sono intervenuti Fabio Lambertucci, ideatore del progetto, e Fabio Cerolini che ha illustrato nello specifico il sito www.passiazzurri.it. Si è passati poi al tema del cicloturismo, con la presentazione della “Grande Via dei Parchi, ciclovia dell’Appennino pesarese e anconetano”, e della “Ciclovia turistica delle Aree Interne della Flaminia-Cesano” a cura del GAL Flaminia-Cesano, a cui hanno partecipato il Sindaco di Cagli Alberto Alessandri, Fabio Patrignani, Gian Alberto Luzzi e Alessandro Gualazzi del Consorzio Marche Bike.

La platea infine è stata accompagnata tra “I Borghi più belli delle Marche e le bandiere arancioni”, dove si è compiuto un vero e proprio viaggio virtuale nei luoghi più attrattivi della Regione, tema sul quale sono intervenuti, tra gli altri, il Consigliere regionale Boris Rapa, il Sindaco di Borgo Pace Romina Pierantoni, il Presidente dell’Associazione Borghi più belli d’Italia Amato Mercuri.

La giornata si è conclusa con una relazione su “I grandi eventi sportivi nelle Marche per il 2020”, condotto da Marco Ardemagni di Caterpillar - Radio Rai 2, a cui hanno partecipato Fabio Sturani, Delegato del Presidente della Regione Marche per lo sport e Fabio Luna, Presidente del CONI Marche.

  • “Raffaello e i suoi territori nel segno della tradizione: tra arte storia e cultura, gusto e sapori”, coordina C.R. MinardiClaudio Renato Minardi V. Presidente Consiglio Regionale 
  • Sonosfera e Museo Nazionale Rossini, a cura del Comune di Pesaro - Daniele Vimini Assessore Turismo
  • Programma attività Comune di Fano  - Il Carnevale di Fano  - Passaggi Festival  - la Fano dei cesari, Fanum Fortunae -Fano Jazz - Massimo Seri Sindaco di Fano - Etienn Lucarelli Assessore al Turismo - Maria Flora Giammarioli Presidente Ente Carnevalesca - Davide Cattarossi  Passaggi cultura - Adriano Pedini Direttore Fano Jazz
  • Fiera Nazionale del Tartufo Bianco di Acqualagna Luca Lisi Sindaco Acqualagna Antonella Marchetti V. Sindaco Acqualagna
  • Mostra Nazionale del Tartufo Bianco Pregiato delle Marche di Sant’Angelo in Vado Giannalberto Luzi Sindaco Sant'Angelo in Vado
  • Fiera del Tartufo Bianco Pregiato di Pergola  Ciro Mariani Assessore alla cultura Pergola - Sabrina Santelli Assessore Turismo
  • Mostra Mercato del tartufo di Apecchio - Massimo Cardellini e Giulia Pazzaglia Consiglieri Comune Apecchio
  • “Il Natale che non ti aspetti” a cura di UNPLI Pesaro Urbino - Francesco Gulini  vice Presidente Unpli PU​
  • Le strade della birra – “I borghi e la birra artigianale nelle Marche” -  Massimo Cardellini e Giulia Pazzaglia Consiglieri Comune Apecchio
  • Festival internazionale del Brodetto e delle Zuppe di Pesce – Brodetto (Fano) · Maps Flaminia · Compagnia del Montefeltro
  • Pesaro Urbino Fano nel Mondo, a cura di Confesercenti Marche - Adolfo Ciuccoli, Presidente Confesercenti Fano

 

Terre di Raffaello

“Dalle Marche all’Italia, dall’Italia al mondo: i 150 anni di Maria Montessori, la scienziata dei bambini”, a cura del Comune di Chiaravalle 

Damiano Costantini Sindaco di Chiaravalle - Francesco Favi  Assessore Cultura Turismo Comune Chiaravalle

Chiaravalle

 

Il Giubileo Lauretano, tra fede, arte e tradizione, a cura del Comitato per le Celebrazioni del 1° Centenario della proclamazione della Vergine Lauretana a protettrice dell’aviazione e di chi vola.

D. Bernardino Giordano - Vicario Generale Delegaz. Pont.-  Paolo Nicoletti - Sindaco di Loreto - Col. Luca Massimi Comandante Centro Formazione Aeronautica

Loreto

“La Regione delle madri. I paesaggi di Osvaldo Licini”. Presentazione della mostra. A cura del Comune di Monte Vidon Corrado

Giuseppe Forti Sindaco Monte Vidon Corrado - Daniela Simoni  Centro Studi Licini - Simona Teoldi Dirigente PF Cultura Regione Marche

Licini

Celebrazioni per il V Centenario di Papa Sisto V: il grande Pontefice marchigiano, a cura dei Comuni di Montalto Marche e Grottammare

Fabio Urbinati Consigliere Regionale presentatore legge regionale - Mons. Carlo Bresciani Vescovo S. Benedetto T. –Ripatransone – Montalto M. - Raffaele Tassotti Comitato Organizzatore - Daniela Tisi Docente università Bologna - Daniel Matricardi  Sindaco di Montalto Marche - Enrico Piergallini -Sindaco

Sisto V

“Il Festival dell’Appennino”  a cura dell’Associazione Appennino Up  

Carlo Lanciotti

Appennino

 

Presentazione Speciale Marche di Traveller – gruppo Condè Nast 

Luca Dini  Direttore Editoriale di Traveller

Traveller

“Passi Azzurri”,  una delle azioni del "Progetto Rinascimento Appenino"

Angelo Sciapichetti - Assessore Regionale Ambiente - Lorenzo Lambertucci Ideatore e progettista

Passi Azzurri

9 Febbraio 2020

Riconoscimento Lonely Planet certifica turismo di qualità 

“Marche, best in travel 2020” - Stand Regione Marche - Padiglione 3 Stand - C71 - C75 - G70 - G74 -FIERAMILANOCITYScarica il programma degli eventi presso lo stand>> 

E’ stata inaugurata questa mattina dal Presidente della Regione Luca Ceriscioli la partecipazione delle Marche alla 40° edizione della BIT – Borsa Internazionale del Turismo (Milano, 9-11 Febbraio) alla presenza del Dirigente Servizio Sviluppo e Valorizzazione delle Marche Raimondo Orsetti, del consigliere regionale Boris Rapa, del Direttore Generale ENIT Giovanni Bastianelli e di Angelo Pittro, Direttore Lonely Planet Italia. 

 

Proprio l’ambìto riconoscimento ‘Best in Travel 2020’ conferito alla Regione Marche da Lonely Planet, prestigiosa guida turistica di fama mondiale, che proietta le Marche seconda tra le 20 destinazioni al mondo da visitare per l’anno 2020 farà da filo conduttore nei tre giorni della kermesse. “Il principio utilizzato quest’anno – ha spiegato Pittro – era dare una risposta all’over tourism, individuando quelle destinazioni nel mondo che offrono ancora un turismo di qualità, per mettere sotto la lente dei viaggiatori posti che non fossero ancora stati rovinati dal turismo di massa, e le Marche, grazie alla loro storia, natura e gastronomia, sono un microcosmo di ciò che i turisti stranieri hanno in mente quando pensano all’Italia”. Inoltre “l’abbiamo fatto cadere nel V° centenario di Raffaello, e del Giubileo Lauretano, due importanti incentivi che inducono il turista a muoversi per visitarle”. “La scommessa per il turismo del futuro – ha concluso - è intercettare non solo vacanzieri, ma turisti di qualità che vogliono portare con sé storie ed esperienze da ricordare, intenti a visitare la regione anche tramite un approccio lento legato alla natura attiva e al life style, protetto dagli eccessi della modernità, fattori questi che fanno delle Marche, di fatto, la prima vera regione della classifica Lonely planet, poiché il primo posto della Via della Seta è legato soprattutto a scelte amministrative come l’eliminazione del visto di viaggio tra Paesi” 

A tal proposito ha ricordato Raimondo Orsetti “sono stati investiti in questi anni circa 30 milioni di euro per le strutture alberghiere, che hanno movimentato complessivamente 100 milioni di euro, oltre ai 40 milioni destinati alle ciclovie, che porteranno alla realizzazione di 800 km di piste ciclabili su tutto il territorio regionale”. L’azione della Regione – ha continuato - è parte di una filosofia che vuole interpretare i nuovi modi di approccio al turismo esperienziale sostenendoli con investimenti strutturali significativi”. Il PIL regionale infatti è composto per il 15% dal turismo, un settore che include 80 mila addetti, dati significativi, che negli anni a venire potranno farne, se focalizzato su interventi progettuali compatibili con le specificità del territorio, il secondo settore di sviluppo dopo il manifatturiero e un volano di sviluppo importante per l’intera comunità”.

Crescita che passa anche attraverso la riforma dei servizi di accoglienza sul territorio e nuovi modelli organizzativi.  “Il Consiglio regionale – ha detto il Consigliere Boris Rapa - sta lavorando alla revisione del Testo unico del Turismo, fermo dal 2006, che include una riorganizzazione strutturale del sistema turistico marchigiano e la revisione degli IAT come snodo di accoglienza sul territorio”.

Il Direttore generale di ENIT- Agenzia Nazionale del Turismo Giovanni Bastianelli ha ricordato infine che “la via scelta dalle Marche, ovvero la valorizzazione della diversità dei territori premia un mercato internazionale che si compone del 40% di turisti di lingua tedesca, maggiormente interessato al turismo lento, su cui le Marche hanno fatto un grande investimento per dare una svolta alla visione che i turisti hanno della Regione”. 

L’ASSESSORE PIERONI ALLA BIT TRACCIA UN CONSUNTIVO DEGLI ULTIMI ANNI E LANCIA NUOVE SFIDE. 

Il bando, entro aprile, per la riqualificazione delle 2000 strutture balneari della costa. La riforma del Testo Unico del Turismo entro marzo 

“Turismo 2020: tempo di consuntivi e di nuova programmazione” era il tema dell’evento pomeridiano nello stand della Regione Marche alla BIT.  Un bilancio delle politiche turistiche in questi ultimi anni tracciato dall’assessore regionale al Turismo-Cultura, Moreno Pieroni con   il direttore del Corriere Adriatico, Giancarlo Laurenzi e il Direttore di Confcommercio Marche, Massimiliano Polacco.

“In questi anni, segnati anche da gravi difficoltà ed incertezze – ha affermato Moreno Pieroni - superato dal punto di vista del turismo il dramma del terremoto e  riportando in quelle aree flussi che hanno fatto segnare un + 20%,  abbiamo potuto costruire  una prospettiva reale di sviluppo del turismo per le Marche. Il programma di governo che si era posto l’obiettivo di fare del turismo il secondo motore si sviluppo della regione è stato avviato e reso operativo, siamo sulla strada del raggiungimento , avendo coinvolto gli operatori, le associazioni, le imprese del turismo, ma certo dobbiamo e vogliamo fare ancora meglio. Vogliamo dare continuità alle scelte, come quella di riqualificare tutte le 8200 strutture recettive delle Marche ed abbiamo cominciato impiegando 25 milioni di euro. A questo proposito , proprio ad aprile uscirà un bando per riqualificare le 2000 strutture balneari della costa. E’ una priorità la qualità dell’accoglienza, di più dopo il riconoscimento di Lonely Planet . Partiamo da numeri significativi che dobbiamo ritrovare anche nel mercato estero, il vero vulnus del nostro sistema turistico. Riconquistare l’estero è la sfida delle sfide dei prossimi tre anni e con il rilancio dell’Aeroporto e nuovi collegamenti anche e soprattutto con l’Europa del Nord sarà più agevole, considerando anche l’esigenza di una destagionalizzazione dell’offerta. “

“Gli operatori del settore sono stati i veri protagonisti del processo di crescita – ha proseguito Pieroni - che ora sembra inarrestabile. Il sistema turistico regionale, finalmente consapevole delle proprie potenzialità, ha saputo presentare all’Italia ed al mondo un’offerta turistica importante e di grande valore. Personalmente non mi ritengo mai soddisfatto e quindi so che va fatto sempre molto di più , mirando soprattutto alle aree interne su cui abbiamo già intrapreso percorsi di valorizzazione e specifica riqualificazione delle strutture. Ma cogliamo l’adesione autentica delle imprese e si è stretto un rapporto molto fruttuoso di collaborazione. Aver investito Fondi europei per la promozione  con una crescita esponenziale negli anni sta dando grandi risultati : siamo passati dagli 8 milioni del 2013, ai 48 milioni tra il 2016 e il 2020 e abbiamo programmato ben 166 milioni complessivamente nel prossimo quinquennio. Questo ci permetterà il vero salto in avanti perché il turismo diventi davvero l’elemento trainante dell’economia regionale. Adesso è una macchina lanciata che non si può fermare, ma porta al traguardo solo se alimentata da ulteriore “ benzina”. Per questo abbiamo anche intenzione di approvare entro marzo il nuovo Testo Unico del Turismo: una riforma organica che andava affrontata perché è un testo risalente a 15 anni fa. Abbiamo voluto semplificare, riorganizzare le norme sull’accoglienza, insomma adeguare le norme ad un nuovo modo di intendere e di  fare turismo. 

Ancora una volta l’impegno del governo regionale e mio personale sarà quello di accompagnare l’evoluzione di questo processo di crescita, condividendo con l’intero sistema regionale le scelte e facendo in modo che le priorità individuate si traducano sollecitamente in nuovi programmi ed in iniziative concrete.” 

il progetto Marche Outdoor punta su 800 km di ciclovie

 

Nella giornata inaugurale della BIT – Borsa Internazionale del Turismo di Milano si è parlato anche di Marche come Top destination grazie al turismo outdoor, ed in particolare alla mobilità dolce su bike come valido metodo alternativo per scoprire, in modo ‘lento’, le bellezze della regione. 

Giuseppe Saronni, vincitore del Giro d’Italia e campione del mondo 1979, 1983 ha ricordato che “i forti investimenti nelle ciclovie rappresentano oggigiorno un’intuizione strategica poiché le innovazioni tecnologiche nel mondo della bicicletta, coma la pedalata assistita, hanno indotto molti appassionati, in particolare donne e anziani, ad avvicinarsi al mondo della bici.” Un’intuizione che può portare grandi risultati in termini di incoming, se si pensa che nel 2019 al mondo si sono contati circa 70 milioni di cicloturisti, e per le Marche catturarne anche solo il 2% sarebbe un grandissimo traguardo. Un investimento della Regione  - è stato ricordato - anche in termini di comunicazione: gli spot promozionali di Vincenzo Nibali, campione di ciclismo e testimonial per Marche Outdoor, trasmessi nelle cinque serate di Sanremo hanno raggiunto i 60 milioni di contatti.

Andrea Tonti, ex ciclista della Nazionale, ha poi presentato la Gran Fondo 5 mila – Gran Fondo Nibali, che quest’anno prenderà il nome proprio del campione: un percorso ciclistico a tappe che comprende un territorio ampio e tutto da scoprire che va dalla costa all’interno, con 5 mila metri di dislivello. “Non si tratta di un semplice evento agonistico all’insegna della prestazione,– ha spiegato - ma di una competizione pensata per tutti, che prevede solo alcuni tratti cronometrati, con tre tipologie di percorsi, per condividere con la famiglia il gusto di pedalare insieme, connubio ideale per fare un’autentica esperienza del territorio con momenti di showcooking e visita ai luoghi dell’artigianato locale”.

Johnny Carera, manager di Vincenzo Nibali, si è soffermato infine sull’emozione e sulla ‘bellezza infinita’ incontrata durante le riprese degli spot, mentre Stefano Allocchio, Direttore della 55^ edizione della Tirreno-Adriatico, ha ricordato che la competizione non è solo sport ma è anche cultura, con le manifestazioni gastronomiche annesse, e volano per il turismo, con 170 paesi collegati: negli anni passati il turismo nei paesi del sud delle Marche toccati dal tragitto della Tirreno-Adriatico è aumentato del 30%. 

Giuseppe Conti, grande firma del giornalismo sportivo, raccontando aneddoti ed episodi della carriera passata, ha sottolineato come le Marche, che uniscono perfettamente montagna, mare e colline, siano uno scenario ideale per le gare di ciclismo, oltre ad un luogo adatto anche per allenarsi, grazie al traffico ridotto soprattutto nelle zone dell’entroterra.

Raffaello, Urbino e le Marche – Viaggio nella Bellezza

Raccontare la storia di Raffaello e farne capire le origini è stato l’obiettivo dell’incontro “Raffaello, Urbino e le Marche – viaggio nella bellezza”, a cui hanno partecipato il Sindaco di Urbino Maurizio Gambini e Gianluca Bellucci, collaboratore di Vittorio Sgarbi. Grazie al V° centenario di Raffaello, è stato ricordato, il Palazzo Ducale è stato riportato nella top 30 dei musei italiani. 

Raffaello

Nel quadro delle manifestazioni che sono dedicate a Raffaello promosse dal Comune di Urbino c’è, dal 12 giugno al 1 novembre, nelle Sale del Castellare di Palazzo Ducale, la mostra Raffaello e Baldassarre Castiglione a cura di Vittorio Sgarbi, Elisabetta Losetti e Pietro Di Natale che, attraverso la figura dell’autore del Cortegiano, intende raccontare la cultura di un’epoca straordinaria. Il progetto “Raffaello Bambino”, creato in stretto legame che l’Accademia Raffaello, propone immagini, testi e indicazioni in un circuito di scoperta, suddiviso in vari punti, in cui la città parla ai bambini in visita e si racconta anche agli adulti. 

Dal 25 febbraio al 19 aprile 2020, nei rinnovati spazi espositivi del Bastione Sangallo, a Loreto, si tiene l’esposizione dell’arazzo da cartone di Raffaello raffigurante Ananias e Saphira, appartenente alla Collezione Bilotti Ruggi d’Aragona. Sempre a Loreto il Museo Pontificio della Santa Casa presenta dal 4 aprile al 5 luglio 2020 la mostra La “Madonna del velo o Madonna di Loreto” di Raffaello. Storia avventurosa e successo di un’opera, che darà conto della storia di un celebre soggetto caro a Raffaello, la cosiddetta Madonna del Velo o Madonna di Loreto appunto, una cui pregevole replica della bottega dello stesso maestro urbinate - di cui ora di sono perse le tracce - fu donata all’inizio del XVIII secolo al santuario lauretano.

A Jesi invece presso i Musei Civici di Palazzo Pianetti, andrà in scena dal 6 giugno 2020 al 6 gennaio 2021 la mostra Raffaello e Angelo Colocci. Bellezza e scienza nella costruzione del mito della Roma antica, a cura di Giorgio Mangani, Francesco P. Di Teodoro, Ingrid Rowland, Vincenzo Farinella, Fabrizio Biferali, Paolo Clini. L’esposizione vuole esplorare le connessioni tra Raffaello e l’umanista jesino Angelo Colocci, punto di riferimento a Roma per artisti, antiquari e poeti, attraverso documenti originali e l’uso di tecnologie digitali innovative che permetteranno ricostruzioni dei capolavori raffaelleschi. In particolare, grazie al libro La bellezza del numero. 

Cinema

E' stato presentato dalla Presidente della Fondazione Marche Cultura Francesca Petrini e dalla Responsabile Film Commission Anna Olivucci il Cluster Marche Cinema, con 15 nuove importanti produzioni cinematografiche che avranno come set il territorio marchigiano. Presentata inoltre, dall'Assessore Turismo e Cultura del Comune di Porto Recanati Angelica Sabatini, anche la 1° edizione di "VediamoCineMarche" Porto Recanati, una video rassegna ed un concorso video contest dedicato agli under 30.

Cinema

Frasassi

Altro importante appuntamento nella 1° giornata della BIT quello con le Grotte di Frasassi, che hanno presentato le attività previste per il 2020, dal progetto EDEN - European Destination of Excellence Network, alle celebrazioni dei 50 anni della scoperta delle Grotte, che si terranno nel 2021. Sono intervenuti il Sindaco di Genga Marco Filipponi e il Vice Presidente del Consorzio Frasassi Lorenzo Burzacca.

 

La Riviera delle Palme, perla dell’Adriatico

Di turismo di qualità a misura di famiglia se n’è discusso nell’incontro “La Riviera delle Palme, perla dell’Adriatico” a cui hanno partecipato il Sindaco di San Benedetto del Tronto Pasqualino Piunti, l'Assessore al Turismo di Grottammare Lorenzo Rossi e il Sindaco di Cupra Marittima Alessio Piersimoni. Dopo San benedetto e Grottammare, è stato ricordato, ora anche Cupra Marittima può fregiarsi del titolo di Bandiera Verde, unica New Entry italiana per il 2020.

Riviera delle Palme

Bacino Imbrifero Montano del Tronto: Viaggiatori nel Piceno

Tra le esperienze raccontate durante la prima giornata della BIT c'è quella del Bacino Imbrifero Montano del Tronto (BIM) nell'ambito del quale è stato presentato il progetto Viaggiatori nel Piceno, un cammino tra le meraviglie del sistema museole Piceno e l'incanto della bellezza naturale di queste terre per rinascere dopo il sisma. Testimonial d'eccezione del progetto, è Massimiliano Ossini, conduttore RAI, che ha illustrato i sei percorsi esperienziali attraverso la tradizione artigiana, i misteri del Piceo, i prodotti locali, la storia millenaria degli antichi Piceni ed un profondo legame con il Francescanesimo.