OCCASIONI DI LAVORO PRESSO GLI ENTI PUBBLICI - Art. 16 legge 56/87

Tra i procedimenti in capo ai Centri per l'Impiego ricopre un ruolo di particolare importanza quello che dispone gli avviamenti a selezione presso le Pubbliche Amministrazioni, di lavoratori da inquadrare nei livelli per i quali è richiesto il solo requisito della scuola dell'obbligo (Categoria B iniziale, corrispondente all’ex 4° Livello giuridico), oltre ai requisiti generali previsti per l'assunzione nel pubblico impiego.

Non rientra nel campo di applicazione della presente procedura, il reclutamento di personale con categorie superiori a quella citata, per le quali è necessario ricorrere prove selettive e procedure concorsuali previste dal D.Lgs 165/01.

Possono partecipare agli avviamenti a selezione in oggetto, tutti coloro che risultino inseriti nell’elenco anagrafico del Centro per l’Impiego, in data antecedente la richiesta dell’ente.

Fermo restando il requisito dell’inserimento in elenco anagrafico antecedente la richiesta dell’ente:

  • per gli avviamenti a TD, possono partecipare soltanto persone prive di lavoro, inserite nell’elenco del CPI che evade la richiesta.

  • per gli avviamenti a tempo indeterminato, possono partecipare anche coloro che non siano privi di lavoro ma in subordine rispetto i candidati che non abbiano un’occupazione.

Sono escluse dalla procedura di avviamento a selezione le persone inserite in elenco anagrafico di CPI esterni alla Regione Marche o comunque non attive nell’anagrafica di uno dei CPI regionali.